Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Sconti fino al 70% sui biglietti di treni e aerei per chi torna a casa in vista delle elezioni regionali (in Veneto, Liguria, Marche, Toscana, Campania e Puglia, a cui si aggiunge la Valle d'Aosta) o del referendum costituzionale. Si tratta di un'iniziativa messa in campo dalle compagnie dei trasporti per incentivare al voto anche i cittadini che si trovano al di fuori della propria Regione di appartenenza. Gli elettori fuorisede che rientrano a casa per le elezioni regionali, amministrative e il referendum del 20 e 21 settembre hanno, come sempre, diritto a uno sconto sul biglietto del treno o dell'aereo. Per poter accedere alla riduzione sul costo del biglietto bisognerà esibire la tessera elettorale, sia al momento dell'acquisto che durante il viaggio. Chiaramente, gli sconti saranno applicati esclusivamente a ridosso delle date in cui ci si recherà alle urne e ogni compagnia ha applicato delle regole precise sui giorni in cui è possibile spostarsi per il voto usufruendo della tariffa ridotta. Gli sconti non sono concessi solo da Italo e Trenitalia, ma anche da Alitalia e Autostrade. Vediamo come funziona.

Trenitalia, a quanto ammontano gli sconti sulle Frecce e sui regionali

Trenitalia ha annunciato che, come al solito, ci saranno dei biglietti scontati "per raggiungere le località di voto in occasione delle prossime elezioni referendarie, regionali e comunali del 20 e 21 settembre e in caso di eventuale turno di ballottaggio del 4 e 5 ottobre". Per quanto riguarda Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity, Intercity Notte e servizio cuccette la riduzione prevista sul prezzo Base del biglietto è pari al 70%. Per i treni regionali, invece, questa sarà del 60%. Trenitalia specifica che i biglietti a prezzo agevolato potranno essere acquistati per i viaggi da effettuare nell'arco di venti giorni a ridosso delle elezioni. "Per il voto del 20 e 21 settembre, il viaggio di andata può essere effettuato dall'11 settembre e quello di ritorno non oltre il 1o ottobre. Per il turno di ballottaggio del 4 e 5 ottobre viaggio di andata dal 25 settembre e di ritorno non oltre il 15 ottobre".

Ma come usufruire degli sconti? Gli elettori fuorisede si devono recare presso le biglietterie Trenitalia ed esibire sia la carta di identità che la tessera elettorale (se sprovvisti, per il viaggio di andata, basterà compilare una dichiarazione sostitutiva). Per il viaggio di ritorno, oltre al biglietto, bisognerà presentare la tessera elettorale regolarmente timbrata o una dichiarazione del presidente del seggio elettorale che attesti l'avvenuta votazione.

Italo, come acquistare il biglietto scontato

Chi decide invece di viaggiare con Italo avrà diritto a uno sconto del 60% sul prezzo del biglietto. Questo si può acquistare dal 25 agosto al 21 settembre e la riduzione è valida sulla tariffa Flex o Economy, sia in ambiente Smart che Comfort. Il viaggio di andata, si segnala sul sito di Italo, dovrà avvenire in una data compresa tra l'11 settembre e il 21 settembre, mentre per quello di ritorno l'arco temporale disponibile va dal 20 settembre al 1° ottobre.

A differenza di quanto avviene per Trenitalia, con Italo lo sconto viene applicato direttamente alle tariffe disponibili. Il biglietto può quindi essere acquistato anche direttamente online, cliccando sull'apposito link che il sito di Italo riserva a questo tipo di prenotazioni e che si trova facilmente in homepage. I controlli verranno fatti a bordo treno: infatti tutti i passeggeri, in occasione del viaggio di ritorno dovranno esibire la carta di identità e la tessera elettorale con il timbro di avvenuta votazione.

Alitalia, sconti per gli elettori fuorisede anche sugli aerei

Per quanto riguarda i voli, sul sito di Alitalia si legge: "Per il Referendum e le Elezioni Amministrative che si terranno il 20 e il 21 Settembre 2020, gli elettori che voleranno con Alitalia potranno usufruire di uno sconto sul biglietto aereo per un volo nazionale, andata e ritorno, utilizzato per recarsi presso la sede del seggio elettorale". La compagnia comunica che, come già avvenuto in passato, anche in questa occasione è stata stipulata una convenzione con il ministero dell'Interno per facilitare il voto a chi si trova lontano da casa. "Lo sconto, che non si aggiunge ad altre agevolazioni già in vigore e non si applica ai voli in codeshare, è pari a €40,00 applicabile sulla tariffa del biglietto andata e ritorno, se superiore a €40,00, escluse le tasse e i supplementi", spiega Alitalia.

Quindi non una riduzione percentuale sul costo del biglietto, ma uno sconto di 40 euro sulla tariffa. Sconto che può essere utilizzato acquistando il biglietto compilando il form di booking presente sul sito. Al check-in e all'imbarco il passeggero dovrà esibire la propria tessera elettorale. Anche in questo caso, chi ne è sprovvisto per il viaggio di andata dovrà sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva da esibire alla cabin crew. Al ritorno il passeggero dovrà invece presentare la propria tessera elettorale regolarmente timbrata, per accertare l'avvenuta votazione.

Nessun pedaggio sulle autostrade per chi torna a casa a votare

L'Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori (AISCAT) ha annunciato che le concessionarie autostradali aderiranno alla richiesta di esenzione del pagamento del pedaggio su tutta la rete nazionale. Sono escluse solo le autostrade con sistema di esazione di tipo aperto. Gli elettori che viaggeranno in macchina per recarsi al seggio non dovranno pagare il pedaggio autostradale a partire dalle ore 22 del quinto giorno precedente alla data del 20 settembre e fino alle ore 22 del quinto giorno successivo a quella del 21 settembre. Andrà esibita anche in questo caso la tessera elettorale regolarmente validata.