“È un problema anche di mentalità”. Inizia così il post pubblicato qualche giorno fa da Massimo, un ragazzo di Settimo Torinese, sul gruppo Facebook “Torino Sostenibile”. Un post nel quale il giovane ha spiegato che una ragazza non si è presentata a un appuntamento perché lui le aveva detto che stava per arrivare con la metropolitana. Ed evidentemente per questa persona, una trentenne di Torino, usare i mezzi pubblici per andare a un appuntamento non è “appropriato”. “Ieri una ragazza di Torino mi ha tirato pacco perché candidamente le ho scritto che sarei arrivato prima all’appuntamento in piazza San Carlo perché avevo preso la metro. Mi ha risposto via cellulare che non veniva perché ‘non si va a un appuntamento in metro’”, è quanto si legge nel post pubblicato sul gruppo Facebook.

I commenti su Facebook: “A non incontrarla ci hai guadagnato tu” –  Tanti i commenti apparsi sotto lo sfogo del giovane: in gran parte si tratta di commenti di solidarietà scritti da persone che hanno condannato il comportamento della donna e che, non rinunciando a un po’ di ironia, hanno “rincuorato” il giovane di Settimo spiegandogli che a non incontrarla ci aveva guadagnato lui. “Dovevi rispondere che avevi portato la Ferrari dal meccanico e la Lamborghini la usava tuo padre”, ha scherzato qualcuno. Massimo tra i vari commenti ha anche spiegato di trovarsi bene coi mezzi pubblici e quindi di preferire la metro all’auto in città. “Parcheggio sempre nei paraggi di Principi d'Acaja perché si trova posto, perché ho un abbonamento Gtt, perché cercar parcheggio quaranta minuti in piazza San Carlo non mi va”, ha chiarito spiegando appunto come aveva deciso di presentarsi all’appuntamento in centro, a questo punto mancato. “Mi ha fatto capire l’avversione ai mezzi pubblici di alcuni torinesi”, ha scritto ancora il ragazzo.