179 CONDIVISIONI
10 Giugno 2022
9:30

Napoli, schiaffi e pugni davanti la cornetteria di Secondigliano: la videosorveglianza riprende tutto

Un 26enne di Scampia ha pestato un 38enne di Giugliano all’esterno di un locale di Secondigliano: le immagini delle telecamere di sicurezza hanno permesso agli inquirenti di risalire all’aggressore, che è stato denunciato.
A cura di Giuseppe Cozzolino
179 CONDIVISIONI
Un frame del video del pestaggio
Un frame del video del pestaggio

Schiaffi e pugni, poi perfino calci. Un violento pestaggio avvenuto in strada, all'esterno di una cornetteria di Secondigliano, poco distante dalla locale stazione di Polizia. Protagonista della vicenda un 38enne di Giugliano in Campania, che si trovava ai tavolini esterni del locale, ed il suo aggressore, identificato nelle ore successive e risultato essere un 26enne residente nel Lotto G di Scampia. Le immagini dell'aggressione sono state riprese dalle telecamere di sicurezza esterne al locale, e pubblicate da Internapoli.it nelle scorse ore.

Il video del pestaggio

Nel video si vedono due ragazzi che parlano ai tavolini esterni del locale con un uomo, finché non arriva una quarta persona. Questi inizia a parlare con l'uomo che stava parlando con i due ragazzi, in maniera apparentemente tranquilla. Poi improvvisamente il 26enne "scatta" e inizia a colpire il 38enne: schiaffi, pugni e calci, un pestaggio in piena regola. La vittima se l'è cavata con pochi giorni di prognosi dopo essere stato portato all'ospedale San Giuliano per le ferite subite. Tanta paura tra i presenti, che assistono impotenti alla scena, salvo i pochi che ad un certo punto sono intervenuti per evitare il peggio all'aggredito.

L'identificazione e la denuncia

Le immagini del pestaggio sono state poi acquisite dagli agenti del commissariato di Secondigliano, che nelle ore successive hanno ricostruito il tutto e sono riusciti a dare un nome al volto dell'aggressore. Il 26enne di Scampia è stato così denunciato per il pestaggio, ma gli inquirenti continuano ad indagare: si cerca di capire se tra i due ci fossero screzi precedenti e su quali siano i veri motivi che abbiano portato alla violenta aggressione.

179 CONDIVISIONI
La provincia di Napoli controllata dell'Alleanza di Secondigliano: la nuova mappa della camorra
La provincia di Napoli controllata dell'Alleanza di Secondigliano: la nuova mappa della camorra
La nuova mappa della camorra: Napoli divisa fra clan Mazzarella e Alleanza di Secondigliano
La nuova mappa della camorra: Napoli divisa fra clan Mazzarella e Alleanza di Secondigliano
A Napoli davanti al comizio di Meloni a Bagnoli striscioni con le parole di
A Napoli davanti al comizio di Meloni a Bagnoli striscioni con le parole di "Bella Ciao"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni