188 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
3 Gennaio 2022
15:37

Napoli vedrà i nuovi treni della metro Linea 1 solo entro fine 2022

Vertice in Comune tra l’Ansfisa e l’amministrazione Manfredi. Si spera di poter mettere in servizio i treni nuovi prima dell’estate.
A cura di Pierluigi Frattasi
188 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

"I nuovi treni della metro Linea 1 andranno in servizio entro la fine del 2022″. È quanto emerso dal tavolo di confronto tra il Comune di Napoli e Ansfisa, Agenzia nazionale per la sicurezza dei trasporti, diventa ente responsabile in Italia per l'immissione in servizio dei treni metropolitani. Il vertice si è tenuto a Palazzo San Giacomo, con la partecipazione del Direttore dell'Agenzia Domenico De Bartolomeo che ha scelto di venire a Napoli, insieme al Direttore della Direzione generale, per la sicurezza delle strade e autostrade, Emanuele Renzi, per incontrare il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi e l'Assessore alla Mobilità Edoardo Cosenza.

Il Comune conta di mettere in servizio i treni nuovi per l'estate

Non è escluso che i treni nuovi possano entrare in servizio per il pubblico anche prima della fine dell'anno. Ma bisogna aspettare i tempi tecnici: occorre il collaudo, poi il via libera all'esercizio quindi si spera prima dell'estate. Tutta la procedura burocratica dei collaudi, purtroppo, ha subito dei rallentamenti dopo l'incendio verificatosi lo scorso luglio sul primo treno consegnato, durante la prova con a bordo la commissione dei tecnici del ministero dei Trasporti. "L'Amministrazione comunale – spiega il Municipio in una nota – reputa l'immissione dei nuovi treni della Linea 1 della Metropolitana un tema centrale per il miglioramento del servizio di trasporto pubblico a Napoli". Mentre la prima visita ufficiale a Napoli dei vertici Ansfisa viene salutata dall'amministrazione comunale come un "primo rilevante segnale di attenzione verso le problematiche della città". "Ansfisa – scrive Palazzo San Giacomo – si è impegnata ad accelerare l'immissione in servizio dei nuovi moderni veicoli, che andranno in servizio entro la fine del 2022, avendo sempre come priorità la sicurezza dei viaggiatori".

Manfredi: "Sarà una svolta per i trasporti"

"Oggi – commenta il sindaco Gaetano Manfredi – con la sintonia tra Comune e Ansfisa, si compie il primo passo per avviare una svolta all'intero sistema di trasporto pubblico cittadino in modo da garantire agli utenti un sostanziale miglioramento in termini di frequenza e di qualità del servizio come chiedono i cittadini". “Il nostro impegno per i treni della metropolitana di Napoli – ha dichiarato il Direttore De Bartolomeo – è uno dei primi passi di un grande lavoro che Ansfisa intende portare avanti nell’ambito degli impianti fissi, con particolare attenzione alle metropolitane delle principali città italiane. Un’attenzione alla sicurezza che sarà possibile grazie alla preziosa collaborazione del personale proveniente dagli Ustif, gli uffici del Mims che dal 1° gennaio sono passati sotto la guida dell’Agenzia”.

188 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
535 contenuti su questa storia
Piazza Municipio, si allarga il cantiere della metro: divieti e sensi unici per 5 mesi
Piazza Municipio, si allarga il cantiere della metro: divieti e sensi unici per 5 mesi
Aeroporto di Capodichino, torna la Ztc: sosta gratis per 15 minuti. Multe di 300 euro a chi ritarda
Aeroporto di Capodichino, torna la Ztc: sosta gratis per 15 minuti. Multe di 300 euro a chi ritarda
"Indossare il muschio a bordo": nella stazione metro Anm Napoli, l'avviso in inglese è ridicolo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni