È stato trovato con 18 chilogrammi di khat in valigia, così è stato arrestato. Un uomo proveniente da Addis Abeba, in Etiopia, è finito in manette all'aeroporto di Malpensa dopo i controlli dei funzionari dell'Agenzia delle dogane e dei finanzieri. Il viaggiatore è stato scoperto trasportare in valigia le foglie che nel Paese da cui proveniva sono legali al contrario dell'Italia. È successo – secondo quanto riporta Milanotoday – nei giorni scorsi allo scalo del Varesotto. Le forze dell'ordine l'hanno attenzionato perché trovato particolarmente agitato. Così, aprendo la valigia di cui era in possesso, hanno trovato le foglie di Catha Edulis, una sostanza che se assunta crea un forte stato di eccitazione. L'uso prolungato della sostanza può indurre inoltre a una forte dipendenza. Le foglie di khat sono quindi state sequestrate e l'uomo è stato arrestato.

A Malpensa sequestrati 60 chili di droga dello sciamano

Sempre all'aeroporto di Malpensa, i funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Milano hanno sequestrato 60 chilogrammi di stupefacente noto come Dmt, il dimetiltriptamina, un potente allucinogeno noto anche come "la droga degli sciamani". La droga è stata trovata in quattro pacchi in arrivo dal Brasile e diretti in Puglia, all'interno dei quali sono state rinvenute le cortecce dell'arbusto mimosa da cui si estrae successivamente la sostanza prima che venga venduta. I funzionari hanno trovato gli arbusti nascosti in scatole camuffate da spedizioni cosmetiche e sono stati tutti sequestrati. È stata quindi sporta una denuncia contro ignori per indagare sul destinatario dei pacchi residente in Puglia.