Scatta a partire dalle 20 di oggi, martedì 22 settembre, e fino alle 15 di domani, l'allerta meteo arancione a Milano. A comunicare l'innalzamento del livello di criticità è la Protezione civile della Lombardia che invita i cittadini a prestare la maggiore attenzione possibile per via dell'ondata di maltempo che sta per colpire la Lombardia e in particolar modo il suo capoluogo di regione.

Allerta meteo arancione a Milano: monitorati Seveso e Lambro

L'allerta meteo arancione è data dall'arrivo di forti temporali che provocheranno un rischio idrogelogico importante nel territorio milanese. Per questo motivo, il Comune di Milano ha attivato il Coc e allertato le squadre di MM per monitorare i livelli idrometrici dei fiumi Seveso e Lambro, a costante rischio esondazione quando le precipitazioni sono violente. Occhi aperti, quindi, a partire dalle otto di stasera per tutta la notte e buona parte della giornata di domani, dopo che il maltempo ha già provocato diversi danni e disagi nella mattinata di oggi.

Strade e cantine allagate a Milano causa maltempo

Il violento temporale che si è abbattuto all'alba su Milano ha provocato l'allagamento di strade e cantine, con disagi per i cittadini che stavano uscendo di casa diretti al lavoro. In pochi minuti la pioggia caduta ha intasato i tombini e trasformato le strade in torrenti. Come comunicato, il centralino del comando provinciale dei vigili del fuoco è stato preso d'assalto, con decine di chiamate da parte di persone che segnalavano cantine invase dall'acqua, ma anche strade allagate perché i tombini non erano in grado di scaricare. In due ore sono stati una trentina gli interventi dei pompieri.