Il meteo continua a riservare brutte sorprese agli italiani soprattutto durante il weekend: oggi, sabato 11 maggio, e domani, domenica 12, saranno due giorni all'insegna di pioggia, grandine e neve, con un ulteriore sensibile calo delle temperature, che definisce il mese di maggio in corso più autunnale che primaverile. Le prime avvisaglie di cattivo tempo cominceranno sabato mattina con temporali sulle zone pianeggianti della Lombardia, del Veneto e del Friuli Venezia Giulia. Alcune nevicate potranno interessare le Alpi centro orientali fino a 1500 metri. In serata ci saranno venti freddi che potranno dare origine ad intensi acquazzoni soprattutto nelle province di Modena, Bologna e nel  padovano, a Venezia, Udine e Trieste.

Nel corso di domenica, il maltempo si sposterà sulle regioni adriatiche: piogge e rovesci si registreranno soprattutto su Firenze, Ancona, Roma e non sarà risparmiato nemmeno il Sud con violenti acquazzoni fra la Puglia, la Basilicata e la Calabria settentrionale. Tempeste di vento, pioggia e grandine in serata nel sud della Romagna e il nord della Marche. Torna la neve anche sull'Appennino settentrionale, in particolare quello tosco-emiliano e romagnolo con fiocchi sin verso i 1400-1500m, ma a tratti a 1100-1200m durante i rovesci più intensi. Per quanto riguarda le temperature, al Nord si avranno valori anche di 8-10 gradi centigradi sotto media stagionale, ed anche sui territori meridionali non andrà meglio. Il tempo resterà instabile anche nei giorni successivi, in particolare al Mezzogiorno, e il sole continuerà a farsi desiderare. Per tirare un sospiro di sollievo bisognerà aspettare il prossimo fine settimana: tra venerdì 17 e sabato 18 maggio è infatti atteso l'arrivo di un anticiclone africano che potrebbe far tornare sulla Penisola sole e clima più mite.