08 aprile 22:33 Morta la vedova di Mino Martinazzoli, ultimo leader della Democrazia Cristiana

"Saluto con affetto la signora Giuseppina Ferrari Martinazzoli, vedova dell'ultimo segretario della Democrazia Cristiana. Il virus ci porta via l'ultima vedova della Dc, compagna amatissima di Mino Martinazzoli, ultimo leader dello scudo crociato. È un lutto ‘nostro', del piccolo mondo antico per cui certi nomi e certi volti rinviano al ricordo di una Italia infinitamente migliore". Così Gianfranco Rotondi presidente della fondazione Dc e vicepresidente del gruppo di Forza Italia alla Camera commenta la notizia della scomparsa della vedova di Mino Martinazzoli, vittima del coronavirus.

08 aprile 22:26 Bce chiede unità agli Stati Ue, Lagarde: “Solidarietà tra governi è risposta migliore”

La presidente della Bce, Christine Lagarde, interviene su vari giornali europei per tornare a parlare dell’emergenza Coronavirus e per chiedere un “allineamento delle politiche di bilancio e monetarie” per affrontare la crisi. Lagarde chiede maggiore solidarietà, sostenendo proprio che “la solidarietà corrisponde in realtà all’interesse personale” di ogni stato membro. “Il pieno allineamento delle politiche monetarie e fiscali è il miglior modo per proteggere la nostra capacità produttiva e l’occupazione”, afferma ancora la presidente della Bce, secondo cui “i governi si devono supportare a vicenda, in modo da poter mettere in campo la miglior risposta contro uno shock comune di cui nessuno è responsabile”. Lagarde, inoltre, sottolinea come uno dei maggiori problemi sia quello dell’occupazione, con una situazione – per i lavoratori – peggiore di quella che è stata affrontata con l’ultima crisi economica. La risposta della Bce, assicura la presidente, vedrà politiche precise per permettere che i cittadini e le imprese abbiano a disposizione la liquidità necessaria per fronteggiare l’emergenza e il post-emergenza.

08 aprile 21:38 Iss: nelle case di riposo il 37,4% dei decessi sono probabili Covid-19

Il 37,4% dei decessi nelle Rsa, pari a 1.443 su 3.859 morti dal primo febbraio, ha colpito residenti con riscontro di infezione da SARS-CoV-2 o con manifestazioni simil-influenzali. Lo scrive l'Istituto Superiore della Sanità nel secondo rapporto sulle Rsa. I dati si riferiscono a 576 strutture sulle 577 che hanno finora risposto al questionario. L'indagine è partita il 24 marzo.

08 aprile 21:01 Nel mondo 85.397 morti di coronavirus

Sono oltre 85mila le persone che hanno perso la vita a causa del Covid-19 nel mondo. A renderlo noto la Johns Hopkins Huniversity, che aggiorna a 85.397 il numero dei decessi. Il Paese più colpito resta l'Italia, con 17.669 vittime, seguita dalla Spagna con 14.673 morti e dalla Francia con 10.328. Il numero delle persone contagiate ha invece raggiunto i 1.464.852, rende noto la Johns Hopkins Huniversity sul suo sito.

08 aprile 20:34 Confindustria del nord Italia: “Riaprire tutte le imprese”

La Confindustria di Lombardia Emilia Romagna, Piemonte e Veneto hanno sottoscritto un agenda per la riapertura delle imprese e la difesa dei luoghi di lavoro e fronteggiare l'emergenza coronavirus. Se le quattro principali regioni del Nord che rappresentano il 45% del Pil italiano non riusciranno a ripartire nel "breve periodo il Paese rischia di spegnere definitivamente il proprio motore e ogni giorno che passa rappresenta un rischio in più di non riuscire più a rimetterlo in marcia".

08 aprile 20:01 Ue: “Frontiere esterne chiuse fino al 15 maggio”

La Commissione europea ha invitato gli Stati ad estendere per altri 30 giorni, fino al 15 maggio, la restrizione temporanea per i viaggi non necessari dai Paesi terzi, per limitare la diffusione del coronavirus. Una nota della Commissione Ue avverte: "Un'azione parallela e coordinata alle frontiere esterne costituisce un aspetto essenziale di una strategia di uscita concertata e della graduale revoca delle misure di contenimento in Europa".

08 aprile 19:54 Guerra (OMS): “Difficile pensare di riaprire ora, ci sono ci asintomatici”

"Aprire o pensare di aprire in questa fase è abbastanza difficile". Lo dice Ranieri Guerra, direttore generale aggiunto dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), in conferenza stampa alla Protezione Civile. Guerra sottolinea che "c'è un serbatoio di asintomatici che continua a garantire la circolazione del virus". Si potrebbe ipotizzare a una riapertura "per classe di lavoro, tipologia geografica e classe di età, ma con un occhio ad una diminuzione marcata di questa curva che ancora non c'è".

08 aprile 19:18 Guerra (OMS): “Scordatevi che ci sia la patente di immunizzato, non esiste test sicuro”

"Il ministro Speranza sta individuando la procedura per individuare un test (sierologico) affidabile. Un test certo al 100% non esiste. Scordatevi che ci sia la patente di immunizzato. Ci potrebbe essere viceversa la patente di non contagiato, e quindi la patente di vulnerabilità. Chi è vulnerabile va protetto e credo che su questo nessuno abbia dubbi. Come proteggerlo? Questo è il tema". Così il vicedirettore generale Iniziative strategiche dell'Oms, Ranieri Guerra, oggi in conferenza stampa

08 aprile 18:50 In un giorno 51.680 tamponi, è record. Solo il 7,4% risultati positivi

In 24 ore sono stati fatti 51.680 tamponi in Italia, di gran lunga il numero più alto dall'inizio dell'epidemia (ieri erano stati 33.713). Di questi, solo il 7,4% è risultato positivo. Sono i dati del bollettino della Protezione Civile, che oggi ha visto tornare a crescere la curva, crescita che potrebbe avere una spiegazione anche nel numero così elevato di tamponi.

08 aprile 18:33 Record di morti in un solo giorno per il Regno Unito: sono 938 oggi

Nuovo record nazionale di decessi giornalieri da coronavirus nel Regno Unito: il ministero della Sanità ha indicato oggi un incremento nelle ultime 24 ore di 938 decessi, fino a un totale di 7.097. Quanto ai contagi registrati, il conteggio passa dai 55.242 indicati ieri a 60.733, con una curva di crescita di nuovo in aumento attorno a 5.500 al giorno, mentre si calcola che manchi ancora una settimana circa al picco di diffusione dell'epidemia sull'isola

08 aprile 18:26 Borrelli in conferenza stampa: “Dobbiamo mantenere alta la guardia”

"Dobbiamo mantenere alta la guardia e mettere in atto tutti quei comportamenti consigliati dagli esperti per evitare diffusione del virus". Lo ha detto il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli in conferenza stampa ribadendo la necessità di mantenere le misure di contenimento anche in questa fase in cui la curva dei contagi pare aver cominciato la discesa.

08 aprile 18:19 “La salute di Boris Johnson migliora”. Lo ha detto il ministro della Salute inglese

Lo stato di salute del premier britannico, Boris Johnson "migliora". Lo ha riferito il ministro delle Finanze, Rishi Sunak. Il capo di Downing Street è ricoverato da lunedì sera in ospedale per il coronavirus, e da ieri è in terapia intensiva.

08 aprile 18:06 Lombardia, i contagi salgono a 53.414. I decessi sono 9.722, calano i ricoveri

Sono 53.414 i casi di contagio accertati in Lombardia, in aumento di 1.089 unità rispetto a ieri quando erano 52.325. Questi i dati del bollettino di oggi, mercoledì 8 aprile. Aumentano ancora i decessi, arrivati a quota 9.722, con un incremento di 238 unità in 24 ore. Cresce il numero totale dei dimessi, salito a 15.147 (più 649 rispetto a ieri). Le persone ricoverate in ospedale sono 11.719, con una diminuzione di 114 pazienti, di cui 1.257 in terapia intensiva (48 in meno rispetto a ieri).

08 aprile 17:55 Borrelli (Protezione civile): 542 nuovi decessi nelle ultime 24 ore, 2.099 guariti: è record”

Il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, ha reso noto il bollettino dell'emergenza Coronavirus in Italia nel corso del punto stampa di oggi, mercoledì 8 aprile. "Il numero dei contagi nel nostro Paese è di 139.422 (i nuovi positivi sono 3.836 in più rispetto a ieri), di cui 26.491 guariti (2.099 in più di ieri) e 17.669 decessi (+ 542 nelle ultime 24 ore). 3.693 sono i pazienti ricoverati in terapia intensiva (-99 rispetto a ieri), mentre 28.485 sono i contagiati ospedalizzati con sintomi".

08 aprile 17:42 I casi nello Stato New York salgono a 138.000, più di tutti quelli dell’Italia

Con oltre 138mila casi, lo Stato di New York ha più casi di contagio di coronavirus di tutta l'Italia e, se fosse considerato in modo distinto dal resto degli Stati Uniti, sarebbe il secondo Paese più colpito al mondo, dietro la Spagna. Stando agli ultimi dati dell’università Johns Hopkins, il nostro Paese ha 135.586 casi mentre lo Stato di New York ne ha 138.836. Con 146.690 casi, la Spagna è invece il Paese con più casi al mondo dietro gli Usa che, complessivamente, riportano 399.979 casi. Se invece consideriamo i decessi, l’Italia ha il triste primato con 17.127. Lo Stato di New York vede invece 5.489 decessi mentre la Spagna ne conta almeno 14.555.

08 aprile 17:23 La direttrice di Vogue Usa, Anna Wintour: “Mio figlio è stato contagiato”

La direttrice di Vogue Usa, Anna Wintour, ha rivelato che anche suo figlio, Charles Shaffer, medico di 35 anni, è stato contagiato dal coronavirus. "Attualmente – ha spiegato su Instagram – è molto malato ed è in isolamento a casa, ma quando potrà, tornerà in terapia intensiva nel suo ospedale". Shaffer, come riportano i media americani, lavora al New York Presbyterian-Weill Cornell Medical Center, uno degli ospedali di Manhattan in prima linea nel fronteggiare l'emergenza. Wintour ha poi precisato di essere "orgogliosa di lui e grata a tutti gli operatori sanitari, ai primi soccorritori, alle infermiere e ai medici che stanno lavorando per fermare la diffusione del virus e salvare vite".

08 aprile 17:09 In Emilia Romagna sorgerà l’hub nazionale di terapia intensiva

In Emilia Romagna sorgerà un hub nazionale di terapia intensiva. Lo ha annunciato la Regione, spiegando che si tratterà di un investimento di 20 milioni. È un'idea, ha spiegato il sottosegretario alla presidenza Davide Baruffi, "concordata col Governo" e che sarà presentata tra pochi giorni "per dare una risposta di sistema". Potrà servire all'Emilia Romagna in prima battuta, ma anche ad ospitare cittadini di altre regioni, affetti da Covid-19 o altre patologie. "Non si tratterà di opere faroniche, ma in continuità con gli ospedali esistenti", ha specificato.

08 aprile 16:03 In Italia effettuati ad oggi 5,6 milioni di controlli: 200mila violazioni delle misure di restrizione

In Italia dal 10 marzo scorso, quando cioè sono state introdotte le misure di contenimento per combattere l'emergenza Coronavirus, le forze dell'ordine hanno effettuato 5,6 milioni di controlli. Lo ha reso noto il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, rispondendo nel corso del question time alla Camera dei deputati, ad un’interrogazione di Fratelli d’Italia. "L’impegno profuso da parte delle forze dell’ordine per il rispetto dei provvedimenti stabiliti è alto e ad oggi in tutta Italia sono state controllate 5 milioni 600 mila persone e sono state contestate più di 200mila violazioni". La questura di Roma, ha poi aggiunto, "dal 10 marzo al 5 aprile ha controllato circa 520 mila persone, il 10 per cento del totale nazionale, e comminato 10mila sanzioni".

08 aprile 15:41 In Italia sale ancora il numero dei medici morti per Coronavirus: ne sono 96

Si allunga l'elenco delle vittime tra gli operatori sanitari per Coronavirus. Un altro medico è morto dopo essere risultato positivo al Covid-19. Si tratta di un medico di medicina generale deceduto in Sardegna. Il bilancio sale così a 96. Lo segnala la Fnomceo, Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri.

08 aprile 14:35 La piccola Giorgia contro l’emergenza Coronavirus: a 8 anni ha donato 375 euro

Commovente gesto di solidarietà di una bambina veneta di 8 anni, che ha donato i suoi risparmi alla lotta al Coornavirus. A raccontare l'episodio è stato il governatore Luca Zaia, che ha ricevuto una lettera. "Caro presidente, sono una bambina di 8 anni, vivo a Spresiano con la mia famiglia, poche settimane fa mi sono operata alle tonsille e i medici sono stati bravissimi, e quindi insieme ai miei due fratellini abbiamo deciso di rompere il nostro salvadanaio e di inviare questi soldi per aiutare gli ospedali più in difficoltà". Zaia ha poi aggiunto che "insieme alla lettera, Giorgia con i suoi due fratelli, Tommaso e Giacomo, mi ha inviato nella busta un disegno di un arcobaleno e 375 euro in contanti. Vi ho letto questa lettera perché fa bene dare belle notizie come questa e sono tantissimi i bambini che mi scrivono".

08 aprile 14:06 Boris Johnson resta in rianimazione ma è cosciente: “Condizioni stabili”

Boris Johnson resta in terapia intensiva al St Thomas Hospital di Londra, in condizioni "clinicamente stabili" dopo l'aggravamento dei sintomi del suo contagio da Coronavirus e "risponde ai trattamenti". Lo rende noto in un aggiornamento quasi identico a quello di ieri un portavoce di Downing Street, precisando che il primo ministro britannico non è in grado al momento "di lavorare", ma può "contattare chi vuole" e che quindi è cosciente. Johnson era stato ricoverato nella serata di domenica in ospedale a causa della persistenza dei sintomi dell'infezione da Covid-19, a cui era stato trovato positivo una decina di giorni prima. Poi dopo 24 ore il repentino peggioramento.

"Siamo enormemente grati dei messaggi di sostegno che il Primo Ministro ha ricevuto", ha detto la fonte, insistendo che Johnson considera "fantastica la risposta della popolazione al Coronavirus, esemplificata al meglio dell'applauso collettivo rivolto allo staff dell'Nhs (servizio sanitario nazionale) ogni settimana".

08 aprile 13:52 Solo in Europa 750mila casi di contagio

Sono 750.000 i casi di contagio da coronavirus nella sola Europa, secondo un conteggio dell'Afp. Si tratta della metà dei casi registrati in tutto il mondo che sfiorano il milione e mezzo, in base agli ultimi dati della Johns Hopkins University.

08 aprile 13:41 Truffa sulle mascherine in rete, GdF sequestra oltre 700.000 euro versati dagli acquirenti

Vendevano in rete, chiedendo il pagamento anticipato, mascherine Ffp3, tra le più richieste per l'emergenza Coronavirus, ma mai hanno consegnato i prodotti. La presunta truffa è stata scoperta a Francavilla Fontana (Brindisi) dove la Guardia di Finanza ha sequestrato oltre 700.000 euro che sarebbero stati versati dagli acquirenti a un'azienda i cui titolari, padre e figlio, sono stati denunciati. Avevano raccolto ordini per 700.000 euro anche da clienti nelle zone più colpite dalla pandemia, tra cui Brescia. L'azienda, a quanto si apprende, agiva da intermediario tra chi avrebbe prodotto le mascherine e i clienti. Vittime della presunta truffa sarebbero più di 100 clienti, tra farmacie, parafarmacie, associazioni di volontariato operanti sull'intero territorio nazionale.

08 aprile 13:18 Morto un altro medico: bilancio sale a 95

Ancora un medico morto a causa del coronavirus. Si tratta di Giuseppe Vasta, medico di medicina generale. Il bilancio dei camici bianchi deceduti sale dunque a 95. Lo segnala la Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri. Nella lista, sottolinea il presidente Filippo Anelli, "si è deciso di includere tutti i medici, pensionati o ancora in attività, perché per noi tutti i medici sono uguali. Alcuni dei medici pensionati, inoltre, erano rimasti o erano stati richiamati in attività; alcuni avevano risposto a una chiamata d'aiuto. Non si smette mai di essere medici".

08 aprile 12:42 Oms Europa: “Non è il momento di allentare le misure, ma triplicare i nostri sforzi”

Secondo l'Oms, anche se in Europa alcuni paesi intravedono una lieve miglioramento della situazione legata alla pandemia di coronavirus, "non è il momento di allentare le misure, anzi bisogna raddoppiare e triplicare i nostri sforzi" per sconfiggere il virus. Lo ha detto Hans Henri P. Kluge, il direttore regionale dell'Oms.

08 aprile 12:26 Buone notizie dalla Puglia, è guarito il primo paziente arrivato dalla Lombardia

Il primo paziente Covid atterrato in Puglia da Bergamo è guarito. A darne notizia i medici dell'Ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti (Bari), dove l'uomo, 56 anni, era stato ricoverato con una insufficienza respiratoria severa. Il paziente era arrivato in Puglia la notte del 20 marzo scorso, a bordo di un aereo C-130J della 46° Brigata Aerea di Pisa con una barella ad alto biocontenimento.

08 aprile 12:08 In Spagna nuovo record di vittime, 757 morti in un giorno

La Spagna registra un nuovo record negativo nel numero di morti per coronavirus: nelle ultime 24 ore 757 persone hanno perso la vita. È il decimo giorno consecutivo in cui il tragico bilancio in Spagna peggiora.

08 aprile 11:28 Il virus può rimanere sulle superfici solo per alcune ore e non per giorni

"Resiste solo per alcune ore, non per giorni”: a fare questa precisazione, parlando del coronavirus SARS-CoV-2, è stato Richard (Rick) Brennan, un alto funzionario dell'Oms, che in conferenza stampa ha citato una nuova ricerca che confermerebbe le sue parole. È dunque "questione di ore, non di giorni o settimane", come avevano invece determinato altri studi, come quello effettuato da un team di ricerca americano guidato da scienziati del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) per i quali il nuovo coronavirus potrebbe sopravvivere in aria fino a 3 ore, mentre su superfici come plastica e acciaio fino a 3 giorni. Non ci sono neppure prove che animali domestici possano trasmettere l’infezione.

08 aprile 11:08 Aumentano i contagi in Germania: 4000 nuovi casi

Aumentano per il secondo giorno consecutivo, dopo 4 giorni di calo, i casi di coronavirus in Germania, secondo quanto registrato dal Robert Koch Institute. Con 4.003 nuovi casi nelle ultime 24 ore, il bilancio totale nel Paese sale a 103.228. I nuovi decessi sono 254, che portano il bilancio generale delle vittime a 1.861.

08 aprile 10:52 Il coronavirus fa ancora paura in Cina: lockdown a città dell’Heilongjiang

La paura per una seconda ondata di contagi di Covid-19 in Cina è grande nella provincia del nord di Heilongjiang dopo il picco giornaliero di 25 casi importati con gli arrivi di viaggiatori dalla Russia. Così Suifenhe, città con più di 60.000 abitanti sul confine russo e porta d'accesso per Vladivostok, ha varato un lockdown come quello appena rimosso a Wuhan. I residenti, secondo quanto riporta la tv statale Cctv, sono obbligati a stare nei compound residenziali e solo una persona per famiglia potrà ogni tre giorni uscire per comprare i beni di prima necessità.

08 aprile 10:36 A New York 731 morti in un giorno: superato il bilancio delle vittime dell’11 settembre

Il coronavirus ha ucciso più persone a New York di quante ne siano morte dopo gli attacchi terroristici dell'11 settembre. Nello stato americano sono stati registrati 731 morti in un solo giorno: è il numero più alto da quando è iniziata l’emergenza sanitaria. In totale i morti nello stato – il più colpito dal coronavirus – sono 5.489, di cui 3.485 nella sola Grande Mela. Nell’attentato alle Torri gemelle i morti furono 2.977. Il governatore Andrew Cuomo ha commentato la cifra dicendo che il numero dei decessi giornalieri è un indicatore che non fotografa la situazione attuale e ha sottolineato il fatto che il numero dei ricoveri è diminuito. Cuomo ha anche detto che le misure di distanziamento sociale stanno funzionando e che bisognerà continuare a rispettarle.

08 aprile 10:17 Lutto nel mondo dell’atletica: morto Donato Stabia

Si è spento a Potenza dopo aver contratto il coronavirus il mezzofondista Donato Sabia, di 56 anni, due volte finalista olimpico degli 800 metri piani, a Los Angeles 1984 e a Seul 1988, finendo quinto e settimo. Sabia, che vinse l'oro ai Europei indoor di Goteborg, negli 800, nel 1984, era presidente del comitato regionale della Basilicata della Fidal. Qualche giorno fa era morto anche il padre.

08 aprile 09:59 L’appello del Papa: “Mafiosi, usurai e profittatori della pandemia si convertano”

Ha usato le parole di Giovanni Paolo II nella valle dei templi di Agrigento papa Francesco, che questa mattina alla messa a Casa Santa Marta ha citato “mafiosi, usurai e profittatori” dicendo “che il Signore tocchi i loro cuori e li converta”. “Preghiamo oggi per la gente che in questo tempo di coronavirus fa commercio con i bisognosi", sono state le parole di Bergoglio, "quanti profittano delle necessità degli altri e vendono" loro a prezzo non congruo.

08 aprile 09:36 Boris Johnson è stabile: gli è stato dato l’ossigeno ma non è in ventilazione

Seconda notte in terapia intensiva per il premier britannico Boris Johnson, positivo al Covid-19. Il primo ministro rimane "in condizioni stabili" al St Thomas' Hospital di Londra. Lo ha riferito il sottosegretario britannico alla Salute, Edward Argar, come riporta la Reuters. "Si mantiene di buon umore", ha detto Argar, "gli è stato dato dell'ossigeno ma non è in ventilazione".

08 aprile 09:22 Primi treni a Wuhan dopo 11 settimane di lockdown

A Wuhan è terminato il lockdown dopo più di due mesi di isolamento. Allo scoccare della mezzanotte locale di mercoledì 8 aprile, il divieto di lasciare la città di 11 milioni di abitanti è caduto. Sono stati riaperti i collegamenti stradali, marittimi, ferroviari e aerei. Dopo circa 11 settimane di lockdown ripartono i treni. Un video diffuso dai media cinesi mostra immagini della rimozione delle transenne da un casello per il pedaggio autostradale e le prime automobili che si mettono in coda per lasciare il capoluogo dello Hubei.

08 aprile 08:37 Eurogruppo rinviato a domani, nessun accordo

Nulla di fatto all'Eurogruppo sulle misure da mettere in campo per affrontare la crisi economica conseguente all'emergenza coronavirus. Il presidente dell'Eurogruppo Mario Centeno ha deciso di sospendere la riunione che riprenderà domani. La decisione arriva dopo una notte di trattativa durante la quale i ministri finanziari dell'area euro non sono riusciti a trovare un accordo. "Dopo 16 ore di discussione – ha scritto Mario Centeno in un tweet – ci siamo avvicinati a un'intesa, ma ancora non ci siamo. Ho sospeso l'Eurogruppo che riprenderà domani. Il mio obiettivo rimane quello di creare una forte rete di protezione contro le conseguenze del Covid-19”.

08 aprile 08:07 Parto prematuro per una donna positiva: lei è grave, il piccolo sottoposto a tampone

Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Una donna di 40 anni positiva al coronavirus è ricoverata in Rianimazione all'ospedale materno infantile Salesi di Ancona dopo aver partorito un bambino prematuro di sette mesi. La neo mamma aveva accusato dei disturbi durante la gravidanza con un aggravio del quadro clinico nelle ultime ore. Il personale sanitario ha organizzato quindi il parto cesareo. Il bimbo ha "condizioni cliniche soddisfacenti – secondo quanto reso noto dal primario della Rianimazione pediatrica Alessandro Simonini -, compatibilmente con la prematurità, respira autonomamente con minimo supporto non invasivo, come spesso avviene nei neonati". La mamma ha una importante sintomatologia respiratoria ed è in prognosi riservata. Il neonato è ricoverato in isolamento sempre in Rianimazione: è stato sottoposto al tampone per vedere se anche lui è stato positivo al Covid-19. Il test verrà però ripetuto quando avrà tra il quinto e il decimo giorno di vita, come prevede la procedura, per una maggiore precisione del risultato.

08 aprile 07:51 In Cina 62 nuovi casi di contagio e due morti

Le autorità sanitarie in Cina hanno registrato 62 nuovi casi di contagio contro i 32 di ieri. Due pazienti sono morti, portando il bilancio delle vittime accertate a 3.333. I contagiati nel Paese sono 81.802 dall'inizio dell’epidemia. A Wuhan, intanto, dopo oltre due mesi è ufficialmente finito l'isolamento: la città riapre.

08 aprile 07:35 In Usa quasi 2000 morti in 24 ore, Trump annuncia la sospensione dei fondi all’Oms

Circa 2000 persone sono morte negli Stati Uniti a causa del coronavirus nelle ultime 24 ore. Si tratta del peggior bilancio giornaliero nel mondo da inizio pandemia. L'aumento record (+1.939 vittime) porta a 12.722 i morti nel Paese. Gli Stati Uniti si apprestano a sospendere i fondi Usa diretti all'Organizzazione mondiale della sanità. Lo ha annunciato il presidente Donald Trump, che nelle ultime ore aveva criticato l'Oms per essere troppo filocinese e accusandola per questo di aver sbagliato nel dare in ritardo l'allarme sulla pandemia di coronavirus.

08 aprile 07:21 Calano i contagi in Italia, mai così bassi da un mese

In Italia si registra un calo sensibile dei nuovi malati per coronavirus. Secondo l’ultimo bollettino della Protezione Civile, il numero complessivo è di 135.586 contagiati di cui 24.392 guariti e 17.127 morti. "Finalmente sembra che si inizi a vedere una diminuzione di nuovi casi – ha detto Giovanni Rezza dell’Iss – nella curva epidemica, dopo una fase di plateau, sembra esserci una discesa, la curva tende a flettere in basso. Ma aspettiamo domani o dopodomani prima di tirare un sospiro di sollievo".

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha detto che "in questo momento l'indice di contagio R con zero è leggermente sotto il dato 1”. Ma l’indicazione deve restare la stessa: non abbassare la guardia perché – come ha ricordato lo stesso commissario Domenico Arcuri – non siamo ancora a pochi passi dall’uscita dall’emergenza. "Il numero di uomini e donne che perderanno la vita per il virus continuerà a crescere – ha detto Arcuri -. Nei prossimi giorni in vista della Pasqua non dimenticate mai che si è portato via già 16.523 vite umane. Torno a supplicarvi, nelle prossime ore non cancellate mai questo numero dalla memoria”.

Sarà in due step la cosiddetta “Fase 2”: il primo riguarderebbe piccole aperture per le attività produttive, mentre il secondo interesserebbe una rimodulazione delle misure per spostamenti e uscite. Non sarebbero ancora stare ipotizzate date e la linea ribadita sarebbe quella della "gradualità e prudenza" nelle riaperture.

Nel resto del mondo la pandemia di coronavirus continua ad allargarsi. Circa duemila persone sono morte negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore. Si tratta del peggior bilancio giornaliero nel mondo da inizio pandemia. La Cina ha registrato ieri 62 nuovi casi di infezione da coronavirus, di cui 59 importati (saliti in totale a 1.042) e tre domestici in Shandong (2) e Guangdong (1). La Commissione sanitaria nazionale (Nhc) ha segnalato due nuovi decessi, di cui uno a Shanghai e uno nell’Hubei. A Wuhan intanto è ufficialmente finito l’isolamento.