Covid 19
3 Novembre 2021
07:14
AGGIORNATO04 Novembre

Le notizie del 3 novembre sul coronavirus

Le ultime notizie in tempo reale sul Covid in Italia e nel mondo, gli aggiornamenti di oggi, mercoledì 3 novembre 2021.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
03 Novembre
22:33

Scuola, quarantena covid per tutti solo con 3 casi di contagi in classe

Varato il documento con le "indicazioni per l'individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione da Covid in ambito scolastico" elaborato dall' Iss, ministero della Salute, Istruzione e dalle Regioni. Si prevede che non ci sia didattica a distanza se c'è un solo positivo in classe; se sono due prevista una quarantena "selettiva" a seconda se si sia vaccinati o no. Tutti a casa con 3 casi. Il documento verrà diramato a stretto giro mediante nota di accompagnamento.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
22:14

Ricoveri covid e terapie intensive in Italia, la situazione regione per regione

I dati dei ricoveri covid e dei posti letto occupati in terapia intensiva regione per regione. Alcune sono decisamente sotto la soglia di allerta individuata come indicatore per il passaggio dalla fascia bianca alla zona bianca ma altre rischiano come il Friuli Venezia Giulia perché al limite dalla soglia critica.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
21:37

Il ministro della Salute tedesco: "A Roma ho capito che il Green pass è indispensabile"

Mentre in Germania aumenta il numero di casi Covid e di decessi giornalieri, arrivati a quasi 200 oggi, il ministro della Salute Spahn pensa al Green pass per evitare una nuova ondata dell'epidemia e cita l'Italia. "L’ho vissuto personalmente a Roma: in occasione del G20 mi è capitato di dover esibire il certificato vaccinale più spesso in un giorno di quante forse qui in quattro settimane. Se lo si fa in modo coerente per un paio di giorni, magari anche con delle multe, il segnale è chiaro”.

A cura di Ida Artiaco
03 Novembre
21:33

Ok a dose booster per vaccino J&J: la circolare del ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha recepito il parere dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), che è stato diffuso questa sera, e in una Circolare dà indicazione per una nuova dose di vaccino anti-Covid (booster) con Pfizer o Moderna a 180 giorni dall'inoculazione con monodose di Janssen. Il richiamo riguarda tutti i vaccinati con Johnson&Johnson.

A cura di Annalisa Cangemi
03 Novembre
21:23

Usa, appello di Biden ai genitori: "Per favore vaccinate i bambini dai 5 agli 11 anni"

Il presidente americano, Joe Biden, ha lanciato un'esortazione ai genitori dei bambini tra i 5 e gli 11 anni: "Per favore, vaccinateli", ha detto dopo il via libera dei Cdc al vaccino Pfizer per questa fascia d'età. "Faremo tutto il possibile per rendere
questi vaccini facilmente disponibili. Fate vaccinare i vostri figli e aiutateci a sconfiggere questa pandemia", ha concluso.

A cura di Ida Artiaco
03 Novembre
20:49

Quali sono le province italiane che oggi hanno registrato il maggior numero di contagi Covid

Quali sono le province in cui si sono registrati più casi Covid oggi? Secondo il bollettino di mercoledì 3 novembre a preoccupare sono soprattutto quelle di Roma e Napoli, ma la crescita è significativa anche Bolzano, Catania e Trieste, oltre che in Veneto, che nelle ultime 24 ore è stata la regione con il maggior numero di nuovi contagi.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
20:27

No Green Pass come deportati dei lager nazisti, ospedale sospende l'infermiera ideatrice del corteo

A Novara la protesta dei No Green Pass vestiti come i prigionieri dei lager nazisti
A Novara la protesta dei No Green Pass vestiti come i prigionieri dei lager nazisti

È stata sospesa dall'ospedale l'infermiera ideatrice e organizzatrice della sfilata dei no green pass vestiti come prigionieri dei lager nazisti tra le strade di Novara. La sfilata in realtà non è il motivo centrale della sospensione ma, lopo le polemiche per il corteo di sabato scorso e alcune affermazioni  pubbliche della donna, l'azienda ospedaliera per cui lavora ha avviato delle verifiche su di lei scoprendo che la donna , Giusy Maria Pace, non è in regola col vaccino anti covid. A confermarlo è stato il direttore generale dell'azienda ospedaliero universitaria di Novara Gianfranco Zulian,

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
20:11

Magrini (Aifa): "Verso booster a vaccinati Sinovac e Sputnik per fornire il green pass"

In Italia si va verso una dose di vaccino anti covid booster a vaccinati Sinovac e Sputnik per permettere loro di avere il green passe superare l'ostacolo della non approvazione di questi vaccini da parte di Ema.  Lo ha spiegato il direttore generale dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Nicola Magrini.  "Oggi si è ragionato di aprire alla possibilità di una dose booster per i vaccinati con altri vaccini come Sinovac e Sputnik: questi vaccini avranno questa possibilità. Tale decisione credo che faciliterà l'acquisizione del green pass" " ha detto al Tg1 Nicola Magrini. "Ci sono prove indicative che la popolazione sana ha una tenuta vaccinale molto consistente e prolungata, quindi al momento ci si concentra sui soggetti a rischio. Nei prossimi mesi è ipotizzabile che saremo
rivaccinati, però è bene ricontrollare tutti i dati e vedere l'andamento della pandemia" ha aggiunto.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
20:07

Sequestri 9 green pass falsi, anche quello di Pippo Franco

I carabinieri dei Nas hanno sequestrato nove green pass falsi e tra questi c’è anche quello dell’attore comico Pippo Franco. Il reato ipotizzato dai pm della procura di Roma è quello di falso. Tra le persone colpite da questo provvedimento ci sono, oltre all’attore comico, anche componenti della sua famiglia e un ex magistrato a riposo. I lasciapassare falsi rilasciati da un medico di base e odontoiatra già perquisito. I certificati sono stati disattivati presso il database del ministero della Salute. In base a quanto si apprende il documento sarebbe stato utilizzato da alcuni indagati anche per accedere in locali.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
19:42

Aumentano i contagi covid nelle scuole lombarde, balzo in avanti nella fascia dai 3 ai 5 anni

Aumentano ancora i contagi covid nelle scuole lombarde: dai 599 dell’ultimo rilevamento si è passati ai 790 che riguardano la settimana fino al 31 ottobre. Si conferma l’interessamento più accentuato per la fascia d’età 6-10 anni con un incremento relativo dei tassi più evidente però nella classe d’età 3-5 anni.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
19:21

Aifa: booster per vaccino J&J rafforza risposta immunitaria da 6 mesi

Le evidenze più recenti “confermano l’efficacia di una dose booster (soprattutto con vaccino a mRNA) nel potenziare la risposta immunitaria al vaccino COVID-19 Janssen”. E’ quanto rileva il parere della Commissione Tecnico Scientifica (Cts) di AIFA sulla somministrazione di una dose booster del vaccino Janssen contro il COVID-19. “Si ritiene, pertanto – afferma la Cts – che per i soggetti vaccinati con COVID-19 Janssen sia opportuna la somministrazione di una dose booster eterologa con vaccino a mRNA (nei dosaggi autorizzati per la dose booster) a partire da 6 mesi dalla prima dose”.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
19:06

Come funziona il richiamo di Johnson & Johnson con il vaccino Pfizer e Moderna

Come funziona ilrichiamo di Johnson & Johnson con il vaccino Pfizer e Moderna. Il richiamo potrà essere effettuato dopo 6 mesi dalla prima e unica somministrazione del preparato di Johnson & Jonhson con una dose di uno dei due vaccini a mRNA, indipendentemente dall’età o dall’appartenenza a categorie a rischio, in quanto la seconda somministrazione è ritenuta necessaria per tutti i vaccinati con il monodose.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
18:48

A Trieste salgono a 140 i contagi per focolaio covid legato alle proteste dei no green pass

Il focolaio covid dopo le manifestazioni No Green pass a Trieste continua ad aumentare: Sono saliti a 140 i contagi connessi con le proteste dei giorni scorsi nel capoluogo friulano. Lo ha reso noto il vicegovernatore della Regione Friuli Venezia giulia con delega alla Salute Riccardo Riccardi commentando i dati di oggi. "Il focolaio localizzato dopo le manifestazioni dei giorni scorsi continua ad aumentare: dai 93 casi positivi di tre giorni fa, oggi siamo a quota 140; di questi, 5 persone hanno dovuto ricorrere al ricovero ospedaliero" ha spiegato leggendo i dati dalla Direzione centrale Salute dalla task force che monitora la situazione Covid in Friuli Venezia giulia.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
18:24

Salmaso: “In Italia la quarta ondata covid sarà limitata”

L’epidemiologa Stefania Salmaso a Fanpage.it sull’aumento dei casi Covid in Italia e in Europa: “Stiamo osservando che i bambini tra i 3 e 5 anni fino ai 12 hanno avuto in proporzione un incremento del numero dei casi e di incidenza che certamente è il più elevato in quasi tutte le regioni rispetto alle altre fasce d’età. Non si può parlare di  quarta ondata nel senso classico del termine, ma mantenere le precauzioni individuali come uso della mascherina e distanziamento”.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
18:11

Nel Regno Unito 217 morti covid e 41.299 nuovi contagi in 24 ore

Il Regno Unito ha registrato altri 41.299 casi di Covid e altri 217 decessi nelle ultime 24 ore. Rispetto a ieri aumentano i casi ma diminuisco i morti.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
17:57

Covid Sicilia, oggi 398 nuovi positivi e 7 morti

Sono 398 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore a fronte di 33.413 tamponi processati in Sicilia. Ieri i nuovi positivi erano 382. L'incidenza scende al 1,9% ieri era al 2,9%. L'isola è al quinto posto per contagi, al primo c'è il Veneto con 781 casi al secondo posto la Lombardia con 682 casi, al terzo posto la Campania con 626 casi e al quarto il Lazio con 456  casi. Gli attuali positivi sono 7.401 con un decremento di 210 casi. I guariti sono 601 mentre si registrano altre 7  vittime, che portano il totale dei decessi a 7.029. Sul fronte ospedaliero sono adesso 345 ricoverati, gli stessi di ieri in terapia intensiva sono 40 lo stesso numero rispetto a ieri.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
17:50

Covid Campania, oggi 626 positivi e due morti

Sono 626 i casi positivi al Covid in Campania, nelle ultime 24 ore su  30.381 test esaminati. Resta sostanzialmente stabile il tasso di contagio che ieri era pari al 2,15% ed oggi è 2,06%. Due le persone decedute. Negli ospedali resta stabile il dato relativo ai ricoveri nelle terapie intensive che è di 21 posti letto occupati (-1 rispetto a ieri);  calo di ricoveri, invece, in degenza dove i posti letto occupati sono 264 (-5 rispetto a ieri).

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
17:41

Covid Lazio, oggi 456 nuovi casi e 3 morti

Sono 456 i nuovi casi di coronavirus registrati nella Regione Lazio nelle ultime 24 ore. Sono stati processati oltre 15mila tamponi molecolari e oltre 27mila antigenici, per un totale di oltre 43mila tamponi. Tre le persone decedute a causa di complicazioni derivanti dalla covid-19, 428 invece le guarite.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
17:33

Covid Lombardia, oggi 682 contagi e 10 morti

Sono 682 i nuovi casi giornalieri di Covid-19 in Lombardia, con 10 vittime. Il numero dei ricoverati nei reparti di area medica è di 317, mentre in terapia intensiva sono ricoverate 49 persone. Ecco i dati del bollettino Coronavirus della Lombardia di mercoledì 3 novembre 2021, diramati dal ministero della Salute.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
17:16

Aumentano i ricoveri covid in Italia, 33 pazienti in più nelle ultime 24 ore

Aumento ancora i ricoveri covid in Italia. Secondo il bollettino di oggi sono 33 i pazienti in più nelle ultime 24 ore anche se calano i posti letto occupati in terapia intensiva. In totale gli attualmente positivi sono 85.287 (+840) mentre i ricoverati per covid nei normali reparti sono 3.029 (+37 ) e i ricoverati in terapia intensiva 381 (-4) con 31 ingressi del giorno.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
17:10

Bollettino covid Italia, oggi 5.188 e 63 morti

Sono 5.188 i nuovi contagi covid di oggi e 63 i morti accertai nelle ultime 24 ore secondo il bollettino di mercoledì 3 novembre diffuso dal ministero della Salute. Con 717.311 tamponi effettuati nell'ultima giornata, il tasso di positività si attesta allo 0,7% (-0,5%)

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
17:01

Covid Emilia Romagna, oggi 222 nuovi positivi e cinque decessi

In Emilia-Romagna si sono registrati oggi 222 contagi su un totale di 31.175 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore e cinque decessi per covid. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 0,7%. Dei nuovi contagiati, 69 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 111 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 137 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 42,2 anni.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
16:47

Covid Calabria, oggi 161 contagi e tre decessi 

Sono 161 i nuovi contagi da coronavirus registrati in Calabria nelle ultime 24 ore tre i decessi covid. Nell'ultima giornata analizzati 5.083 tamponi e il tasso di positività dal 2,81 risale al 3,17%. Sono i dati del bollettino sull’emergenza Covid-19 diffusi dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria che inoltre registra +28 attualmente positivi, +29 in isolamento, -3 ricoverati e, infine, +2 terapie intensive.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
16:39

Nelle scuole di Napoli 85 contagi Covid in una settimana

Sono 85 i casi di Covid-19 nelle scuole di Napoli negli ultimi sette giorni. Lo ha comunicato l’Asl Napoli 1 Centro nel consueto bollettino settimanale che segue i contagi negli istituti scolastici. La maggior parte dei casi nelle scuole elementari, con 30 positivi su 85 emersi. Il quartiere più colpito è quello di Pianura – Soccavo.

A cura di Antonio Palma
03 Novembre
16:06

Regno Unito, da aprile obbligo vaccino per personale sanitario

Da aprile nel Regno Unito, nonostante le critiche, la vaccinazione contro il Covid sarà obbligatoria per tutto il personale a tempo pieno del Sistema nazionale sanitario (Nhs), in totale 1,2 milioni di operatori. Lo riporta il Guardian, sottolineando come il governo abbia posticipato alla prossima primavera l’entrata in vigore della misure nel timore – paventato dai sindacati – di un esodo del personale durante l’inverno, il periodo dell’anno in cui l’Nhs è messo più a dura prova. Secondo il giornale, l’annuncio ufficiale arriverà domani.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
16:02

Novavax presenta domanda per l’ammissione del vaccino in Nuova Zelanda

Novavax ha annunciato oggi di aver presentato l’istanza di approvazione provvisoria del vaccino alla New Zealand Medicines and Medical Devices Safety Authority (Medsafe).
“La presentazione di oggi – ha affermato Stanley C. Erck, presidente e amministratore delegato di Novavax- segna i continui progressi di Novavax nel portare il primo vaccino Covid-19 a base di proteine ricombinanti, ​​basato sui dati di fase 3, alla comunità globale”.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
15:56

Covid Abruzzo: 106 nuovi positivi e altrettanti guariti; 2 i morti

106 nuovi positivi e 106 guariti; 2 i decessi  Sono 106 i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 83.157. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 2564.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
15:48

Toscana, aumentano i morti: sono 10 in un giorno

Picco di morti per Covid in un giorno in Toscana: sono 10 i decessi rilevati dalla Regione. Le ultime vittime hanno un’età media di 85,8 anni e sono state quattro a Firenze, due a Grosseto e una Pistoia, Massa-Carrara, Pisa, Siena. Il totale dei morti sale a 7.297 dall’inizio dell’epidemia. I nuovi casi sono stati 290 (età media 40 anni) e portano nella regione a 290.321 i positivi totali (+0,1% sul giorno precedente).

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
15:37

Francia, tornano mascherine in alcune scuole

Lunedì prossimo, al rientro a scuola dopo le due settimane di vacanze di Ognissanti, nelle scuole elementari di 39 dipartimenti francesi in cui il tasso di incidenza del Covid è tornato al di sopra di 50 casi su 100.000 abitanti, i bambini dovranno tornare a indossare le mascherine.
Lo ha annunciato il portavoce del governo, Gabriel Attal, dopo il Consiglio dei ministri. "Quando la situazione peggiora – ha spiegato Attal – ed ovviamente per motivi di sicurezza sanitaria, dobbiamo
riattivare alcune misure che erano state revocate quando c'era un miglioramento"

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
15:21

Oms: via libera uso emergenza al vaccino indiano Covaxin

  L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha concesso l'approvazione all'uso d'emergenza per il vaccino anti-Covid Covaxin del laboratorio indiano Bharat Biotech. Il siero, efficace al 78%, è raccomandato per tutti i gruppi di età dai 18 anni. Il vaccino indiano richiede due dosi a distanza di quattro settimane, ma è "particolarmente adatto ai Paesi a basso e medio reddito a causa della facilità con cui può essere conservato", secondo la dichiarazione dell'Oms.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
15:02

Friuli: oggi 153 nuovi casi e 4 decessi 

 Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.404 tamponi molecolari sono stati rilevati 125 nuovi contagi con una percentuale di positivita' del 2,84%. Sono inoltre 22.770 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 28 casi (0,12%). Oggi si registrano i decessi di 4 persone: un uomo di 79 anni di Sgonico (domicilio), un uomo di 63 anni di Gorizia (Presidio ospedaliero universitario di Trieste), una donna di 90 anni di Monfalcone (domicilio) e una donna di 93 anni di Ronchi dei Legionari (domicilio). Le persone ricoverate in terapia intensiva risultano essere 18, mentre i pazienti in altri reparti sono 87. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
14:39

Pregliasco: "Lockdown per non vaccinati come in Austria, opzione possibile e interessante"

Il lockdown solo per i non vaccinati contro Covid-19, in caso di picchi nei contagi e terapie intensive in sofferenza, "mi sembra un'opzione possibile e interessante che abbassa il livello di rischio nei contatti interumani". La pensa così il virologo Fabrizio Pregliasco, docente della Statale di Milano, sul cosiddetto ‘modello Austria'. "Non essendoci un manuale di gestione bisogna fare riferimento ad esempi e soluzioni varie – dice l'esperto – e questa è una soluzione possibile perché il rischio di infezione nei contatti tra non vaccinati o tra vaccinati e non vaccinati è superiore". "Ogni contatto interumano è a rischio – ricorda il virologo – ma il contatto con soggetti non vaccinati fa sicuramente salire la probabilità di aumentare la diffusione del contagio". E del resto se un provvedimento del genere dovesse essere adottato, conclude Pregliasco, "tutelerebbe anche gli stessi non vaccinati, più vulnerabili a un'infezione grave in caso di alta circolazione virale".

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
14:27

Croazia: picco quarta ondata, 4.573 casi e 41 morti 

Con 4.573 nuovi infetti da coronavirus e 41 decessi nelle ultime 24 ore la Croazia registra oggi il record negativo giornaliero della quarta ondata della pandemia e si avvicina ai numeri che nel dicembre del 2020 segnarono il picco della pandemia in generale. Nonostante il peggioramento della situazione sanitaria, il governo ha escluso qualsiasi tipo di lockdown o nuove restrizioni e il Paese resta tra i più aperti in Europa, ma anche tra quelli con il tasso di vaccinati più bassi sul continente. Il numero delle vittime e dei casi gravi resta comunque sensibilmente inferiore rispetto ai record del dicembre del 2020 quando vi furono 97  morti in un giorno. Il green pass è richiesto solo per il personale sanitario e per i dipendenti delle case di riposo per anziani, mentre in tutti gli altri luoghi chiusi, inclusi ristoranti, bar, scuole e atenei si può accedere senza alcun certificato. Finora appena il 56 per cento degli adulti ha completato il ciclo vaccinale, pari al 47 per cento dell'intera popolazione di quattro milioni di abitanti

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
14:22

Oms: aumento contagi 6% e morti 12%

Sono poco più di 3 milioni i nuovi casi di Covid-19 segnalati a livello globale tra il 25 e il 31 ottobre, con "una leggera tendenza al rialzo" (+3%) secondo quanto riferisce l'Organizzazione mondiale della sanità nell'ultimo report settimanale sull'andamento della pandemia. Oltre 50mila i decessi segnalati nel periodo in esame, aumentati dell'8% rispetto ai 7 giorni precedenti.

Anche questa settimana spiccano le variazioni relative all'Europa, l'unica regione Oms a registrare un incremento dei contagi (+6%), e la seconda per aumento delle morti (+12%) dopo il Sud-Est asiatico (+50%).

Al 31 ottobre, calcola l'agenzia ginevrina, sono oltre 246 milioni i casi di Covid-19 confermati da inizio pandemia e quasi 5 milioni i decessi.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
14:08

Slovenia: record di 3.456 casi, domani governo valuta restrizioni

La Slovenia ha registrato un record di nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore, ovvero 3.456. Secondo le autorità sanitarie locali, il 44,7 per cento dei test effettuati nell’ultima giornata hanno dato esito positivo. Mentre i medici sloveni chiedono che vengano introdotte misure più rigide per fermare i contagi, nel Paese di circa due milioni di abitanti sono attualmente 29.354 i casi attivi. Circa il 53 per cento della popolazione ha completato l’iter vaccinale, ovvero 1,12 milioni di persone. Domani il governo si riunirà per discutere le proposte dei medici, che hanno chiesto di limitare gli assembramenti, ridurre gli orari di apertura di bar e ristoranti, favorire il lavoro da casa per i dipendenti del settore pubblico, secondo quanto riportato dalla televisione nazionale.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
14:02

Vaccino J&J, protezione stabile fino a 6 mesi da Covid grave 

Sulla base dei dati scientifici disponibili, la protezione dalle forme gravi di Covid-19 e dall'ospedalizzazione rimarrebbe stabile con il vaccino J&J fino a sei mesi. Lo avrebbe evidenziato, secondo quanto apprende l'ANSA, la commissione tecnico scientifica dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Inoltre, con il trascorrere del tempo, si evidenzierebbe un lento declino dell'efficacia vaccinale nei confronti delle forme lievi e moderate della malattia.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
13:51

Oms inserisce vaccino Covaxin nella lista di sieri per uso d'emergenza

L'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ha disposto un utilizzo d'emergenza, inserendolo nella lista "Eul", per Covaxin (sviluppato da Bharat Biotech), che va ad aggiungersi a un crescente portafoglio di vaccini convalidati dall'Oms per la prevenzione del Covid-19. La procedura Eul dell'Oms valuta la qualità, la sicurezza e l'efficacia dei vaccini Covid-19 ed è un prerequisito per la fornitura del vaccino in ambito Covax. Consente inoltre ai paesi di accelerare la propria approvazione normativa per importare e somministrare vaccini Covid. "Questo elenco di usi di emergenza amplia la disponibilità di vaccini, gli strumenti medici più efficaci che abbiamo per porre fine alla pandemia – ha affermato Mariangela Simao, assistente del direttore generale dell'Oms per l'accesso ai medicinali e ai prodotti sanitari -. Ma dobbiamo mantenere la pressione per soddisfare i bisogni di tutte le popolazioni, dando priorità ai gruppi a rischio che stanno ancora aspettando la loro prima dose, prima di poter iniziare a dichiarare vittoria. Covaxin è stato valutato secondo la procedura Eul dell'Oms basata sulla revisione dei dati su qualità, sicurezza, efficacia, un piano di gestione del rischio e idoneità programmatica. Il Technical Advisory Group (Tag), convocato dall'Oms e composto da esperti di tutto il mondo, ha stabilito che il vaccino soddisfa gli standard dell'Organizzazione per la protezione contro Covid-19, che il beneficio del vaccino supera di gran lunga i rischi e che il vaccino può essere utilizzato globalmente. Il siero, per over 18, è formulato da un antigene Sars-CoV-2 inattivato, ha un'efficacia del 78% e richiede due somministrazioni.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
13:34

Via libera Aifa al richiamo per vaccino J&J a 6 mesi

La commissione Aifa ha dato il via libera al richiamo a 6 mesi dalla prima dose per i vaccinati con J&J. È questo quanto si apprende al termine della riunione. La seconda dose di vaccino verrà effettuata con un siero a mRna.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
13:21

Covid Puglia, oggi 232 nuovi casi e 8 decessi

Oggi in Puglia sono stati registrati 22.601 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e 232 casi positivi: 43 in provincia di Bari, 10 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 26 in quella di Brindisi, 60 in provincia di Foggia, 24 in provincia di Lecce, 67 in provincia di Taranto e 2 di provincia in via di definizione. Si registrano inoltre 8 decessi.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
12:54

Veneto, aumentano i casi: sono 781 nelle ultime 24 ore

Impennata di contagi da Covid in Veneto. Nelle ultime 24 ore sono 781 infatti i nuovi contagi, secondo quanto riferito dal report quotidiano della Regione Veneto. Lieve crescita anche per i ricoveri: due in più nelle aree mediche e due in più nelle terapie intensive. Due i decessi.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
12:46

Boom casi in Austria, 6.506 contagi in 24 ore

In Austria si registra una nuova esplosione di contagi da Covid-19. Il dato delle ultime 24 ore è di 6.506 nuove infezioni registrate su tutto il territorio nazionale. Una settimana fa i contagi giornalieri erano stati di 4.261.
L'incidenza settimanale èdi 408,7 per 100 mila abitanti con il dato maggiore in Alta Austria con 623,9. Crescono sensibilmente i ricoveri: 133 nella sola giornata di ieri per un totale di 495 rispetto ad una settimana fa. I pazienti Covid ricoverati negli ospedali austriaci sono 1.752 e 333 di essi si trovano in terapia intensiva.
A Vienna, il sindaco Michael Ludwig (SPOe) domani potrebbe annunciare un ulteriore pacchetto di restrizioni. Nella capitale austriaca per accedere nei ristoranti nelle ore serali e in eventi con oltre 500 persone vige solo la ‘regola 2-G', ovvero essere vaccinati o guariti nei 6 mesi, e non sono più validi i tamponi. All'interno dei palazzetti il pubblico non indossa la mascherina. In Austria da inizio pandemia di coronavirus sono morte 11.400 persone (16 nella giornata di ieri), 847.408 i casi complessivi, 784.088 le persone guarite e 51.920 quelle attualmente positive

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
12:39

Brasile, superati i 608 mila morti per Covid

Il Brasile ha superato i 608 mila decessi per coronavirus, con i 164 segnalati nelle ultime 24 ore, che hanno elevato il totale dall'inizio della pandemia a 608.118. La media mobile dell'ultima settimana è stata di 261 casi al giorno, con un calo del 31% rispetto alla media di 14 giorni fa.
Il numero totale dei contagiati è intanto salito a 21.818.812, tenendo conto dei 6.383 delle ultime 24 ore, quando la media settimanale è stata di 10.073, ovvero del 16% in meno rispetto a due settimane fa.
Allo stesso tempo, 154,8 milioni di persone hanno ricevuto almeno una dose dei vaccini anti-Covid, che equivale al 72,5% della popolazione, mentre 116,2 milioni hanno ricevuto le due dosi, pari al 54,5% del totale.
I dati, raccolti ieri, sono stati riportati dalle segreterie sanitarie dei 27 governi statali.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
12:24

Cina, l'insegnante risulta positiva al Covid: decine di studenti trattenuti a scuola (anche di notte)

Circa 35 studenti tra i 7 e 12 anni sono stati trattenuti per ore all'interno di una scuola elementare dopo che un membro dello staff – a detta del sito statunitense Bloomberg, un'insegnante – è risultato positivo al Covid. E' accaduto lunedì sera in un istituto di Pechino. I genitori dei bambini si sono radunati fuori dalla struttura per avere notizie dei propri figli. Intorno a mezzanotte, il preside è finalmente apparso per dire loro che gli alunni erano stati sottoposti a tampone e che avrebbero trascorso la notte a scuola in attesa dei risultati.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
12:02

Germania, Koch Institut: oltre 100 morti al giorno in Germania

"In un giorno ci sono di nuovo oltre 100 morti. I numeri sono preoccupanti". Lo ha detto il presidente dell'istituto tedesco Robert Koch, Lothar Wieler, in conferenza stampa a Berlino. "La quarta ondata si sviluppa
esattamente come immaginavamo proprio perché molti non si sono vaccinati", ha aggiunto. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 194 decessi con e per Covid, una settimana fa erano stati 114.
La Germania vuole accelerare sui richiami del vaccino con la terza dose, ha detto il ministro della Salute Jens Spahn, prendendo come modello Israele, "che è riuscita a far abbassare la curva dei vantaggi grazie alla terza dose"

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
11:44

Il Covid rialza la testa, l’Alto Adige valuta restrizioni in stile Austria

Particolarmente delicata è la situazione Covid in Alto Adige, dove si rischiano nuove restrizioni in stile Austria (dove l'ipotesi lockdown è molto concreta). A confermarlo è lo stesso presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, secondo il quale "potremmo presto trovarci nelle condizioni dell'Austria dove si parla di maggiori restrizioni". La causa principale è quella legata alla campagna vaccinale che sul territorio ha avuto più di una difficoltà, come dimostra in particolare la schiera degli oltre 1.600 sanitari che ad oggi ha rifiutato di vaccinarsi. "Abbiamo un tasso di vaccinazione più basso e a questo corrisponde un tasso di diffusione del contagio più alto", spiega il presidente altoatesino.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
11:37

Il governo ragiona sull'obbligo vaccinale per alcune categorie, ecco quali

Il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, apre nuovamente all’ipotesi di un obbligo vaccinale contro il Covid solo per alcune categorie. Tra queste ci sono le “fasce d’età over 50 e over 60” o chi è “a stretto contatto con il pubblico”. Costa sottolinea anche che “non è giusto che chi si è vaccinato debba sopportare misure restrittive a causa di una minoranza che non si è vaccinata”. E ipotizza misure differenziate per chi non è immunizzato

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
11:26

Il primario di Jesolo: “Un no vax grave ha rifiutato il ricovero. Diceva: 'il virus non esiste'”

Lo scorso martedì sera, al pronto soccorso dell’ospedale di Jesolo, un no vax di Portogruaro (Venezia), arrivato in gravi condizioni, ha rifiutato il ricovero e ha firmato le dimissioni. Il dottor Lucio Brollo, primario del reparto di Medicina e Cardiologia riabilitativa, che ospita l’area Covid, intervistato dal Corriere, ha dichiarato:

Non c’è stato niente da fare. Neppure di fronte al pericolo di morire e di infettare altre persone a lui vicine, si è convinto. Ha continuato a ripetere che il virus non esiste, non si rende conto che potrebbe morire, non accetta nessuna verità.

Il primario prosegue spiegando che tra tutti i sanitari “serpeggia una certa insoddisfazione” per tutte quelle persone, come il no vax convinto in questione, che continuano a negare l’esistenza del Covid, dopo tutte le persone che sono morte. Alla domanda su cosa dicono i non vaccinati che finiscono all’ospedale, il primario risponde:

I no vax sono convinti che nell’anti-Covid ci siano carbonio, mercurio, microchip. Gli anziani spesso rivelano di non essersi immunizzati perché i figli non hanno voluto, poi c’è chi ammette di non aver ricevuto chiarimenti e rassicurazioni convincenti da parte del proprio medico ma ciò che mi sconcerta è la confessione generale di aver visto la pandemia come qualcosa di lontano. Erano sicuri che, stando attenti, a loro non sarebbe capitato nulla, contavano sull’immunità procurata a tutti dal sacrificio di chi si vaccina. Questo 15% di non immunizzati non ha capito l’efficacia e l’innocuità dell’anti-Covid.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
11:21

Taranto, 40enne positiva partorisce neonata già contagiata

Ieri pomeriggio a Taranto una donna 40enne positiva al Covid ha partorito una bimba che ha contratto il virus dalla mamma la quale, a quanto si apprende, non sarebbe vaccinata. Le loro condizioni di salute vengono definite buone e restano entrambe in isolamento nel reparto di Ostetricia dell'ospedale ‘Santissima Annunziata' di Taranto.
Secondo quanto si apprende dall'Asl, sia la donna sia la piccola non hanno particolari sintomi legati al virus.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
10:53

Ucraina: 23.393 nuovi casi, proteste a Kiev contro obbligo vaccinale

Continuano ad aumentare i casi di Covid in Ucraina, dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati 23.393 nuovi contagi. Lo riferiscono le autorità sanitarie locali, mentre nelle piazza di Kiev sono scesi i manifestanti no vax dopo la decisione del governo di sospendere lo stipendio ai dipendenti statali, insegnanti compresi, se rifiutano di vaccinarsi contro il Covid-19 entro l’8 novembre.
Tra i nuovi contagiati si contano anche 1.406 bambini e 421 medici, si legge in una nota del ministero della Salute postata su Facebook. Nell’ultima giornata ci sono stati anche 720 decessi per complicanze riconducibili al coronavirus. Tra le misure adottate dal governo di Kiev per cercare di fermare la pandemia, l’obbligo di mostrare un test negativo o l’effettuata vaccinazione anti Covid-19 per salire su aerei, treni e autobus a lunga percorrenza.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
10:29

Green Pass, cosa ha detto la sottosegretaria all’Istruzione Floridia a Fanpage

La sottosegretaria all’Istruzione, Barbara Floridia, intervistata da Fanpage.it racconta l’iniziativa RiGenerazione, al via oggi, che porta la transizione ecologica nelle scuole italiane. “Per quanto riguarda la scuola i nostri non sono certo “bla bla bla”. Ci sono risorse, anche cospicue, direttamente alle scuole, per gli edifici, per il rifacimento delle aule green”, afferma. Per poi spiegare in che modo il ministero sta lavorando per uniformare i protocolli sulla quarantena a scuola e come saranno gli esami di maturità e di terza media il prossimo anno.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
10:18

Repubblica Ceca: quasi 10mila casi in 24 ore, mai così tanti da marzo

Sono quasi 10mila i nuovi casi di Covid-19 segnalati nella Repubblica Ceca nelle ultime 24 ore. Lo ha reso noto il ministero della Salute riferendo di 9.902 contagi, il numero più alto da marzo. Una settimana fa i nuovi casi confermati erano 6.284. Inoltre, per la prima volta da maggio, i malati di coronavirus ricoverati hanno superato i 2mila, di cui 288 persone in terapia intensiva.

A cura di Biagio Chiariello
03 Novembre
10:02

Nuovo record di vittime Covid in Russia: 1.189 in 24 ore

Nuovo record in Russia che registra 40.443 casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, rispetto ai 39.008 del giorno precedente, e 1.189 vittime. Lo ha riferito il centro federale russo di risposta alla pandemia, aggiornando il bilancio dei contagi a 8.633.643. "Nell'ultimo giorno, sono stati confermati 40.443 casi di Covid-19 in 85 regioni russe, inclusi 3.452 casi (8,5%) senza sintomi clinici", ha affermato il centro, aggiungendo che il tasso di aumento è cresciuto allo 0,47%. Mosca ha il maggior numero di nuovi casi con 6.827 infezioni, rispetto ai 5.736 del giorno prima. Il centro di risposta federale alla pandemia, riferisce la Ria Novosti, ha riportato un nuovo record di 1.189 decessi legati al coronavirus, in aumento rispetto ai 1.178 del giorno precedente. il bilancio delle vittime legate al Covid nel Paese è ora pari a 242.060. Nelle ultime 24 ore, infine, 32.807 pazienti Covid-19 sono stati dimessi dagli ospedali di tutto il Paese, rispetto ai 30.905 del giorno precedente. Il totale delle dimissioni ospedaliere è ora di 7.445.438.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
09:51

Perché nonostante i vaccini si rischia ancora tanto in Italia

Crisanti e Pregliasco spiegano perché, nonostante le vaccinazioni, si rischia ancora tanto in Italia. Dai tempi di copertura passando per la discussione sul certificato verde e la terza dose, ecco cosa hanno detto i due virologi.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
09:31

Olanda, torna l'obbligo dell'uso nella mascherina negli spazi pubblici

Torna l'obbligo dell'uso nella mascherina negli spazi pubblici in Olanda, dove si stanno ripristinando le misure per combattere il coronavirus. Lo ha annunciato il primo ministro Mark Rutte, spiegando che il governo reintrodurrà le regole di distanziamento sociale, estendendo i cosiddetti pass Covid a luoghi come musei e terrazze dei ristoranti. Le autorità olandesi hanno inoltre consigliato il lavoro da casa per almeno metà della settimana e di evitare viaggi nelle ore di punta. Meno di due mesi fa il Paese aveva allentato drasticamente le misure anti-Covid, ora le infezioni sono aumentate. "Non sorprenderà nessuno che abbiamo un messaggio difficile. Le infezioni e i ricoveri ospedalieri stanno aumentando rapidamente", ha detto Rutte.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
09:18

La pandemia ha provocato 5.013.591 morti nel mondo: 196.110 negli ultimi 28 giorni

Fino a questa mattina, stando al database della Johns Hopkins University, la pandemia di Covid-19 ha provocato 5.013.591 morti a livello mondiale, di cui 196.110 negli ultimi 28 giorni. I contagi accertati sono invece più di 247 milioni e mezzo, di cui 11,7 sempre negli ultimi 28 giorni. A fornire le statistiche su base settimanale è invece l'Oms, secondo il cui ultimo rapporto più di 3 milioni di persone hanno contratto il Covid in tutto il mondo tra il 25 e il 31 ottobre, mentre oltre 50mila hanno perso la vita. Si tratta di dati che purtroppo fotografano una risalita della malattia.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
08:59

No vax, intervista a medico del Cotugno di Napoli: “Non è tardi per il vaccino, proteggetevi”

Intervista al Dottor Giuseppe Fiorentino, a capo della terapia subintensiva dell’ospedale Cotugno. A Fanpage.it spiega qual è la situazione nel polo infettivologico, dove i ricoverati sono per la maggior parte non vaccinati. Proprio per questo lancia un appello ai “no vax”: "Vaccinatevi, non è ancora tardi". L'intervista completa.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
08:43

Costa: "Possibile stop al green pass col 90% di vaccinati, obbligo vaccinale per alcune categorie non è tabù"

"Come ha detto Draghi, le eventuali valutazioni sul prolungamento dello stato di emergenza le faremo al momento opportuno. Credo che oggi sia prematura questo tipo di riflessione. Penso che ai cittadini preoccupi di più l'eventuale prolungamento delle misure restrittive come l'obbligo di green pass, più che lo stato di emergenza, il quale individua solamente un metodo gestionale dell'emergenza". Lo dice il sottosegretario alla Salute Andrea Costa a Cusano Italia Tv. "Credo – aggiunge – che dobbiamo affrontare le prossime settimane con prudenza e senso di responsabilità, ma dobbiamo anche dire che oggi i cittadini non vaccinati possono usufruire delle libertà che sono state nel frattempo riconcesse grazie a quei 45 milioni di concittadini che si sono vaccinati, comprendendo come la vaccinazione non sia solo uno strumento per proteggere sé e gli altri, ma sia anche uno strumento per tornare alla normalità. Se continueranno ad esserci tanti concittadini che continueranno a non vaccinarsi saranno proprio loro i corresponsabili della prosecuzione delle misure restrittive. Questo dobbiamo dirlo con forza e con chiarezza. L'obiettivo è quello di raggiungere il 90% dei vaccinati, a quel punto credo che si possa aprire una fase nuova e rivedere anche le misure restrittive, come l'utilizzo del green pass". Sulla possibile reintroduzione dell'obbligo di mascherina all'aperto: "Ad oggi questa non è un'ipotesi sul tavolo del Ministero. Tutti aspettavamo l'impatto della riapertura di scuole, stadi, ecc… e mi pare che ad oggi i dati siano ancora positivi. Confido che questo possa essere un Natale diverso da quello dello scorso anno. Molte scelte dipenderanno da quanti non vaccinati decideranno di vaccinarsi". Sul lockdown per i non vaccinati: "Il governo ha deciso di avviare un percorso basato sul rapporto di fiducia tra esecutivo e cittadini e mi pare che questo rapporto oggi abbia prodotto risultati importanti. Credo che in questa fase convenga continuare su questo percorso, è chiaro che siamo pronti a valutare ogni iniziativa perché l'obiettivo è quello di proteggere i cittadini italiani. L'introduzione del green pass si è resa necessaria per garantire a coloro che non si vogliono vaccinare di poter tornare a lavorare e a svolgere le attività sociali. Vogliamo proseguire su questa strada, ma come detto siamo pronti a valutare ogni iniziativa. Anche l'obbligo vaccinale per alcune categorie non è assolutamente un tabù e siamo pronti a prenderlo in considerazione. Ora affrontiamo queste settimane, vediamo quali saranno i dati delle vaccinazioni, dopodiché ci auguriamo che vi sia un senso di responsabilità che prevalga". Sulla terza dose: "E' una scelta che la politica fa sulla base di indicazioni scientifiche, l'Aifa ci ha detto di procedere oggi con la terza dose per i fragili e gli over 60 e così stiamo facendo. Invito i cittadini che sono compresi in queste categorie a procedere con la vaccinazione. Dopodiché le indicazioni ci dicono che è ragionevole pensare che già entro fine anno ci possa essere un ampliamento della platea, pensiamo ai 50enni, ad alcune categorie come gli insegnanti".

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
08:29

Remuzzi: “Vaccino anche ai bambini dai 5 a 11 anni, benefici superano i rischi”

Per Giuseppe Remuzzi, direttore dell’istituto Mario Negri, i giovanissimi si devono vaccinare contro il Covid-19. Immunizzandoli, si evita che l’infezione si diffonda tra amici e adulti. Ne vale la pena? Per Remuzzi sì: “Negli Stati Uniti solo nell’ultima settimana di settembre sono stati registrati 170 mila contagi pediatrici, mentre dall’inizio della pandemia i bambini positivi al coronavirus sono stati quasi sei milioni con 520 morti (di questi 143 avevano tra i cinque e gli undici anni), da noi i casi confermati fino al 15 settembre nella popolazione 0-19 anni sono stati 741.356, con 33 morti. E c’è di più, se un bambino si ammala di Covid-19 può contrarre, anche se raramente, la sindrome infiammatoria multisistemica che provoca un danno al cuore, ai polmoni, al cervello, ai reni e ad altri organi, è una malattia difficile da curare e lascia strascichi anche molto spiacevoli”, spiega.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
08:14

Green pass, nuovo record: 1.108.920 certificati scaricati

Nuovo record di green pass scaricati: ieri sono stati oltre un milione, per l'esattezza 1.108.920. Un boom legato quasi esclusivamente all'aumento esponenziale dei tamponi: 859.372 i test negativi collegati ai green pass di ieri, a fronte di 245.570 certificati scaricati dopo la vaccinazione. In totale sono 113.752.252 i green pass emessi. Il record di certificazioni verdi scaricate ieri ha superato i precedenti due: il primo del 18 ottobre quando fu raggiunta quota 1.049.384, il secondo del 25 ottobre giorno in cui furono 1.034.626.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
08:00

Terza dose vaccino Covid per tutti, calendario delle prenotazioni per fasce d’età

Mentre si attende il parere dell’Aifa sull’estensione della terza dose di vaccino a tutte le fasce d’età, si ragiona sul possibile calendario nei prossimi mesi. Già entro la fine dell’anno potrebbe toccare a cinquantenni e personale scolastico, poi tra gennaio e febbraio del 2022 a tutti gli altri. Tutte le informazioni col possibile calendario per la terza dose.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
07:50

Vaccino Covid: oltre 90 milioni di somministrazioni in Italia

Sono oltre 90 mln le somministrazioni di vaccino Covid in Italia.Le persone che hanno ricevuto la terza dose addizionale sono 277.975, il 31,46% della popolazione potenzialmente oggetto di dose addizionale, mentre sono 1.413.844 (il 27,55% della popolazione) quelle oggetto di dose booster. Le persone che hanno avuto almeno una dose sono, invece, 46.656.290, l'86,38% della popolazione over 12 mentre quelle che hanno completato il ciclo vaccinale sono 44.864.608, l'83,07% della popolazione over 12.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
07:32

Usa, ok definitivo a Pfizer per bimbi 5-11 anni. Biden: "Siamo a una svolta"

Le autorità americane hanno dato il via libera definitivo al vaccino anti-Covid della Pfizer per i bambini fra i 5 e gli 11 anni. I Centers for Disease Control and Prevention hanno dato il disco verde al via libera alle vaccinazioni per i bimbi. "Siamo a una svolta nella nostra battaglia con il Covid con l'autorizzazione del vaccino per i bambini fra i 5 e gli 11 anni". Lo afferma il presidente Usa Joe Biden, commentando il via libera dei Cdc alle vaccinazioni per i bimbi. Un disco verde che è un "grande passo in avanti nella nostra battaglia per sconfiggere il virus", ha detto Biden precisando che la campagna di vaccinazione per i bambini potrà iniziare nella settimana dell'8 novembre.

A cura di Susanna Picone
03 Novembre
07:16

Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, 3 novembre

Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, mercoledì 3 novembre 2021. Il bollettino con i contagi di martedì: 2834 casi su 238.354 tamponi e 41 morti. Il tasso di positività si attesta al 2,1%. Il dettaglio dei casi regione per regione:

Lombardia: +213
Veneto: + 336
Campania +248
Emilia Romagna: + 334
Lazio: + 388
Piemonte: +193
Sicilia:+ 382
Toscana: +190
Puglia: + 83
Friuli-Venezia Giulia: + 160
Marche: +42
Liguria: + 84
Calabria: +46
Abruzzo: +17
P.A Bolzano: +27
Sardegna: +30
Umbria: +20
P.A Trento: +21
Basilicata: +15
Molise: +0
Valle d'Aosta: +5

Attesa la decisione dell'Aifa sul richiamo del vaccino Covid per chi ha fatto J&J. In arrivo anche novità per la scuola con la quarantena che scatta con 3 positivi in classe. Costa annuncia la terza dose disponibile anche per i 50enni entro dicembre. Negli Usa ok definitivo a Pfizer per bambini 5-11 anni. Nel mondo 247.463.860 casi di Coronavirus.

A cura di Susanna Picone
29590 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni