26 Ottobre 22:48 Proteste a Milano, un poliziotto ferito

Un poliziotto è stato ferito, sembra in maniera non grave, davanti alla Stazione Centrale di Milano dove il corteo contro le misure di contenimento anti.-covid si è spostato. E' stato colpito da un oggetto, forse una bottiglia ed è stato soccorso: dovrà essere medicato.

26 Ottobre 22:27 Oristano, quattro medici positivi al Covid

Altri quattro medici sono risultati positivi al Covid-19 in provincia di Oristano. A quanto si apprende, tre prestano servizio nella Casa di cura ‘Madonna del Rimedio' di Oristano e uno nel reparto medicina dell'ospedale ‘Delogu' di Ghilarza, dove gia' la scorsa settimana un altro medico era stato contagiato. Dei tre medici impegnati nella Clinica, uno e' risultato positivo gia' una decina di giorni fa e gli altri successivamente, ma la notizia si e' appresa solo in serata. Nei giorni scorsi anche personale medico e infermieristico dell'ospedale San Martino di Oristano era risultato contagiato dal coronavirus. (

26 Ottobre 22:04 Roma, protesta dei commercianti in Piazza Trilussa

 

Prolungare la cassa integrazione fino ad una data certa e degli aiuti programmati sono alcune delle richieste avanzate dai commercianti romani, che oggi pomeriggio a Roma hanno manifestato in piazza Trilussa, nel primo giorno di chiusura anticipata di bar, ristoranti e pizzerie per il nuovo Dpcm del Governo.

26 Ottobre 21:54 Francia, 258 morti nelle ultime ore: 26771 i nuovi casi

Nelle ultime 24 ore 258 persone sono morte in Francia per il Covid. Mentre i nuovi casi registrati sono 26771, dopo che ieri si erano superati i 50mila casi. Allarmante anche il dato dell'aumento dei ricoverati in terapia intensiva che ora sono 2761, dopo che nelle ultime 24 ore si sono avuti 357 ricoveri. Si stimano che i posti a disposizione nelle terapie intensive siano 5800.

26 Ottobre 21:52 Napoli, migliaia di persone in piazza Plebiscito contro i negozi chiusi

 

A Napoli monta la protesta contro la limitazione degli orari di bar e ristoranti e la chiusura di attività come palestre, centri scommesse e centri benessere: migliaia di persone stanno affollando piazza del Plebiscito, nel cuore della città, in quella che fino ad ora si dimostra una protesta pacifica.

26 Ottobre 21:41 Milano, proteste contro le restrizioni, danni e molotov verso auto vigili

Lancio di molotov e grossi petardi esplosi durante il corteo in corso questa sera a Milano: un centinaio di manifestanti sono scesi in piazza per protestare contro le norme anti Covid imposte dal governo nel nuovo Dpcm in vigore da oggi. Il corteo non autorizzato partito da piazzale Loreto ha raggiunto corso Buenos Aires e si sta dirigendo verso il centro.

26 Ottobre 21:27 Proteste in tutta Italia contro il dpcm, violenti scontri a Torino

 

Decine di manifestazioni sono in corso in molte città italiane contro il nuovo Dpcm approvato ieri dal governo: migliaia di manifestanti si sono dati appuntamento a Napoli, Roma e Milano, ma anche a Trieste, Pescara, Terni, Cosenza e Torino. Nel capoluogo piemontese violenti scontri con la polizia. Un fotoreporter è stato ferito alla testa da una bottiglia lanciata dai manifestanti in piazza Castello. Un uomo, di cui ancora non si conoscono le generalità, ha riportato un taglio alla testa ed è stato trasportato al pronto soccorso da un'ambulanza del 118.

26 Ottobre 21:19 Francia, oltre 2700 persone in rianimazione, record da aprile

Oltre 2.700 persone in Francia sono ricoverate nei reparti di terapia intensiva, di cui 357 solo oggi. Si tratta del numero più alto dallo scorso aprile. La capacità attuale degli ospedali francesi è di circa 5.800 letti ma le autorità ne stanno predisponendo di nuovi. Il totale dei ricoverati è di 17.761 pazienti.

26 Ottobre 21:02 Von der Leyen: “All’Italia da domani i primi 10 mld, da investire nella cig e nel sostegno al lavoro,

"Ho buone notizie per l'Italia: il programma Sure è pronto. In pratica diciamo alle imprese: non licenziate i vostri lavoratori, daremo dei sussidi in denaro attraverso i fondi europei per tutto il tempo della crisi. E l'Italia da domani avrà i primi 10 mld, da investire nella cassa integrazione e nel sostegno al lavoro, su un totale di 27 mld". Lo dice la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, intervistata dal Tg1. Giovedì scorso von der Leyen aveva preannunciato che Italia, Spagna e Polonia sarebbero stati i primi Paesi Ue a beneficiare "molto presto" del programma Sure, che sostiene i programmi come la cassa integrazione, programma del quale il nostro Paese è il primo beneficiario. (

26 Ottobre 20:29 Fontana: “Seri dubbi su chiusure Dpcm, governo sia veloce su ristori”

In un post su Facebook il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana ha richiesto interventi e ristori immediati per quei lavoratori che sono stati costretti alla chiusura. Il governatore ha inoltre puntato il dito contro le nuove norme restrittive contenute nel Dpcm spiegando che la Lombardia aveva approvato l’ultima ordinanza anche per tutelare le categorie di imprenditori che ora invece sono state penalizzate.

26 Ottobre 19:51 Crisanti: “13% positivi su totale tamponi non è cosa positiva”

"Abbiamo ignorato il campanello d'allarme dell'aumento dei casi ad agosto; a fine settembre, con la riapertura delle scuole e il riavvio delle attività produttive, siamo arrivati a 3 mila casi al giorno, per poi arrivare alla media dell'ultima settimana di circa 20-22 mila casi. Ma la cosa più preoccupante è la percentuale di positivi pari al 13% dei tamponi fatti, non promette nulla di buono per la prossima settimana". Lo ha affermato il virologo Andrea Crisanti, ordinario di Microbiologia dell'università di Padova, ospite al Tg4.

26 Ottobre 19:25 Regno Unito, stabili attorno a 20.000 i contagi delle ultime 24 ore

Restano sostanzialmente stabili attorno a quota 20.000 (oggi 20.890, poco più di ieri, ma poco meno dell'altro ieri) i contagi quotidiani da coronavirus censiti nel Regno Unito – su un totale di ben 321.000 test eseguiti – dopo le ulteriori restrizioni dei giorni scorsi decise dal governo centrale britannico di Boris Johnson e dalle autorità locali di Scozia, Galles e Irlanda del Nord. In calo invece i morti, scesi nelle 24 ore a 102, una quarantina meno di quelli indicati il giorno prima e di quelli registrati oggi in Italia. Inferiore all'Italia pure il numero dei pazienti ricoverati in totale al momento con sintomi da Covid-19 negli ospedali britannici (poco meno di 8.000 contro oltre 12.000 nella Penisola) e quelli in terapia intensiva.

26 Ottobre 19:14 Riccardi (Friuli): “Test per quasi totalità operatori sanitari”

"In Fvg, sugli operatori sanitari in questi mesi è stato fatto un gran lavoro di testatura". A dichiararlo oggi è stato il vicegovernatore della Regione Fvg con delega alla salute, Riccardo Riccardi, intervenuto nella massime assise comunale di Trieste per fare il punto sull'emergenza sanitaria in Regione . "A 19 mila 758 dipendenti del Sistema sanitario regionale, pari al 97,8 per cento del totale – ha specificato Riccardi – sono stati fatti oltre 120 mila tamponi, da cui, complessivamente, sono emersi 464 casi positivi".

26 Ottobre 18:42 Vaccino, a dicembre pronte 3 milioni dosi. Entro giugno tutti vaccinati

“La sperimentazione clinica di ‘fase 3’ terminerà intorno alla fine del mese di novembre. La palla passerà poi alle agenzie regolatorie e il vaccino potrebbe essere validato entro fine anno. È legittimo aspettarsi una vaccinazione di massa entro giugno 2021”. Così Piero Di Lorenzo, presidente dell’Irbm di Pomezia, intervenuto nel corso della diretta live di Fanpage.it su Youtube. Il suo laboratorio ha contribuito a creare il candidato vaccino anti Covid-19 messo a punto dall’Università di Oxford.

26 Ottobre 18:34 Oms: “Le terapie intensive si riempiono in Europa e Usa”

"La scorsa settimana si è registrato il maggior numero di casi Covid-19 segnalati finora. Molti paesi dell'emisfero settentrionale stanno assistendo a un preoccupante aumento dei casi e dei ricoveri. E le unità di terapia intensiva stanno raggiungendo la loro massima capacità in alcuni luoghi, in particolare in Europa e Nord America". Lo ha detto il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel consueto briefing sul coronavirus. "Non c'è dubbio che l'Europa sia un epicentro della pandemia in questo momento", ha aggiunto.

26 Ottobre 18:16 Lazio, il numero dei ricoveri ha già superato il picco della prima ondata

I dati diffusi dalla Regione Lazio: tra marzo e giugno il picco di pazienti ricoverati aveva toccato quota 1.468, poi quel numero aveva cominciato a scendere rapidamente fino ai 100 ricoveri in media durante i mesi estivi. Oggi sono 1.599, già oltre 100 in più rispetto alla quota massima raggiunta durante la prima ondata.

26 Ottobre 18:10 Oms: “La settimana scorsa c’è stato il numero più alto di casi”

"La scorsa settimana ha visto il numero più alto di casi Covid-19 segnalati finora. Molti Paesi dell'emisfero settentrionale stanno assistendo a un preoccupante aumento dei casi e dei ricoveri. E le unità di terapia intensiva si stanno riempiendo al massimo in alcuni luoghi, in particolare in Europa e Nord America". Lo ha dichiarato il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel briefing a Ginevra sulla pandemia di Covid-19.

26 Ottobre 18:02 Lopalco: “Con Tamponi solo agli asintomatici non riusciremo a contenere i contagi”

"Tamponi solamente agli asintomatici no, vanno sempre estesi anche ai contatti stretti, altrimenti non riusciremo a contenere i contagi Covid e la pandemia" lo ha spiegato il professore Pierluigi Lopalco, epidemiologo e attuale assessore alla Sanità della Regione Puglia dopo che la questione è stata posta a livello nazionale dalle Regioni, perché il tracciamento dei contatti è saltato. Secondo Lopalco è necessario "una volta individuato un caso positivo", passare alla seconda fase, cioè "effettuare i tamponi su tutti i contatti stretti", anche se asintomatici. Il professore riconosce che "il problema è di risorse", il "limite è il numero di personale a disposizione" per fare il contact tracing. "Ma sino a quando saremo in grado di farlo, dobbiamo sottoporre a tampone sempre tutti i contatti stretti dei positivi".

26 Ottobre 17:56 In Cina in 60mila già vaccinati: “Nessuna reazione avversa durante i test”

Sono sessantamila le persone in Cina a cui è stato somministrato il potenziale vaccino contro il Covid-19 senza reazioni avverse e il loro numero potrebbe aumentare nel breve periodo con i primi programmi di vaccinazione a livello locale. Lo ha annunciato il vice direttore del Dipartimento di scienza e tecnologia per lo Sviluppo Sociale del ministero della Scienza e della Tecnologia cinese, Tian Baoguo. La Cina è uno dei Paesi al mondo con il più alto numero di potenziali vaccini: tredici, quattro dei quali in fase 3, e prevede di arrivare a una produzione di 610 milioni di dosi entro la fine del 2020. Nelle scorse ore uno dei maggiori gruppi cinesi, Sinopharm, che ha due candidati vaccini in fase 3 di test clinici, si è detto pronto per la produzione su larga scala dell’antidoto al Covid-19.

26 Ottobre 17:46 In Sicilia 568 nuovi positivi su 4.976 tamponi in 24 ore

In Sicilia sono 568 i nuovi positivi su 4.976 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore. Salgono così a 10.945 gli attuali positivi. Di questi 775 sono i ricoverati: 677 in regime ordinario e 98 in terapia intensiva con un incremento di tre ricoveri. Sono i dati del bollettino dell'emergenza covid sull'Isola aggiornati ad oggi. Anche oggi si registrano nuove vittime, sono 11 i decessi che portano il totale a 439. A Palermo 220 positivi in più, Catania121, Messina 89, Trapani 3, Ragusa 2, Siracusa 65, Agrigento 35, Enna 24, Caltanissetta 9

26 Ottobre 17:34 In Campania 1.981 contagi e 16 morti nelle ultime 24 ore, il bollettino ufficiale

Sono 1.981 i nuovi positivi al coronavirus in Campania, a fronte di 11.569 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore, come reso noto dal consueto bollettino quotidiano dell’Unità di Crisi regionale. In totale, dall’inizio della pandemia di Coronavirus, sono 40.594 i contagiati in Campania, mentre i tamponi eseguiti in totale toccano quota 871.772. Nelle ultime 24 ore si registrano purtroppo anche 16 morti (avvenuti però tra il 23 e il 25 ottobre).

26 Ottobre 17:25 Coronavirus Lazio, 1698 positivi e 16 morti in 24 ore

Il bollettino di lunedì 26 ottobre per l'emergenza coronavirus nel Lazio: sono stati diagnosticati 1698 nuovi contagi da coronavirus, in aumento rispetto ai 1541 casi diagnosticati ieri. A Roma sono 864, 491 nelle province. I decessi sono stati 16, sei in più rispetto a ieri (erano 10). Nelle ultime 24 ore sono stati elaborati circa 19mila tamponi.

26 Ottobre 17:19 Oltre mille ricoverati in più per covid nelle ultime 24 ore in Italia

Oltre mille ricoverati in più per covid nelle ultime 24 ore in Italia. Sono infatti 991 in più i posti occupati nei normali reparti covid in Italia mentre aumentano di 76 unità i posti occupati in terapia intensiva dai pazienti covid. Sono i numeri che emergono dal bollettino di oggi lunedì 26 ottobre. Sono 124.686 i tamponi analizzati nell'ultima giornata e 78.816 le nuove persone testate. Il Tasso di positività sale così al 13,6% (con un incremento dello +0,5%)

26 Ottobre 17:04 Coronavirus Italia, 17.012 contagi e 141 morti nelle ultime 24 ore

Sono 17.012 i nuovi contagi da coronavirus in Italia e 141 i morti per covid nelle ultime 24 ore. Sono i dati dell'ultimo bollettino dell'emergenza coronavirus  di oggi, lunedì 26 ottobre reso noto dal ministero della Sanità. Complessivamente sono 542.789 i casi nel nostro Paese dall'inizio della pandemia di cui 37.479 decessi e 268.626 guariti.

26 Ottobre 17:01 Covid Calabria: 180 nuovi casi, i decessi salgono a 108

 "In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 258.151 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 260.121 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 3.970 (+180 rispetto a ieri), quelle negative 254.181". Lo rende noto la Regione Calabria nel bollettino quotidiano dei dati relativi al coronavirus: rispetto a ieri si registra un ricovero in più, mentre i decessi dall'inizio dell'emergenza salgono a 108 (+2 rispetto a ieri).

26 Ottobre 16:49 Coronavirus Emilia-Romagna: 1.146 nuovi casi nelle ultime 24 ore

 Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia Romagna si sono registrati 47.877 casi di positività, 1.146 in più rispetto a ieri. Dei nuovi positivi, sono 668 gli asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Purtroppo, si registrano 3 nuovi decessi: 1 in provincia di Parma (una donna di 95 anni), 2 in provincia di Modena (due uomini, di 78 e 84 anni). Dall’inizio della pandemia, in Emilia Romagna i decessi sono stati complessivamente 4.564.

26 Ottobre 16:46 La Farnesina sconsiglia i viaggi all’estero

Considerato l'aggravarsi della situazione epidemiologica in Europa, la Farnesina raccomanda a tutti i connazionali di evitare viaggi all'estero se non per ragioni strettamente necessarie. La Farnesina fa altresì presente, sul suo sito, che considerato l'alto numero dei contagi in molti Paesi europei, non si possono escludere future ulteriori restrizioni agli spostamenti che rischierebbero di complicare eventuali rientri in Italia. Analoghe problematiche di rimpatrio potrebbero verificarsi, con incidenza ben più grave, in caso di viaggi verso destinazioni extra-Ue.

26 Ottobre 16:38 Coronavirus Abruzzo, 348 nuovi casi nelle ultime 24 ore

Sono complessivamente 8414 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 348 nuovi casi (di eta' compresa tra 3 mesi e 96 anni). Dei nuovi casi, 149 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 53, di cui 22 in provincia dell'Aquila, 8 in provincia di Pescara, 7 in provincia di Chieti e 15 in provincia di Teramo. Il totale risulta inferiore di 2 unità, perchè sono stati sottratti casi risultati duplicati o in carico ad altra Regione.

26 Ottobre 16:31 Decreto ristori, arrivano gli indennizzi: fondo perduto, bonus, stop Imu

Il governo si appresta a varare il decreto Ristori, contenente sia la proroga della cassa integrazione (almeno nelle intenzioni di queste ore) che i contributi a fondo perduto per le attività che subiranno restrizioni. Nel provvedimento ci sarà il credito d’imposta per gli affitti, lo stop alla seconda rata Imu e l’indennità per i lavoratori che non prendono la cassa integrazione.

26 Ottobre 16:19 Crisanti: “Dcpm è provvedimento coraggioso e indispensabile” 

"Il nuovo Dpcm è un provvedimento coraggioso e indispensabile se vogliamo evitare il lockdown ha scontentato molti, ma non credo fosse evitabile. Se gli dovessi dare un voto, gli darei 8". Lo ha detto il virologo Andrea Crisanti, ordinario di Microbiologia dell'Università di Padova, a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora. Pensando alla situazione del prossimo Natale, il virologo risponde: "Chi può dirlo? Penso però che si debba vedere il Natale non come un pericolo, ma come un'opportunità. Ci saranno tre settimane di stop alle scuole, le attivita' produttive saranno leggermente ridotte, tuteleremo le attività commerciali e cercheremo di limitare gli spostamenti. Dovremmo vedere il Natale come un'opportunità per diminuire ulteriormente i contagi", ha spiegato il virologo.

26 Ottobre 14:42 Catanzaro, morta infermiera dell’ospedale Pugliese-Ciaccio per Coronavirus

Un’infermiera in servizio nell’Unità Breast Unit dell’ospedale "Pugliese-Ciaccio" di Catanzaro è morta dopo essere stata ricoverata, nei giorni scorsi, per Coronavirus. Si tratta del primo caso di decesso di un dipendente del sistema sanitario calabrese. La donna, che soffriva di altre gravi patologie, era risultata positiva ed era stata ricoverata nel Policlinico universitario di Catanzaro, ma è deceduta stamani per complicazioni.

26 Ottobre 14:35 Protesta contro il coprifuoco a Napoli, in piazza del Plebiscito anche De Magistris

Protesta dei commercianti e degli artigiani di Napoli contro il Dpcm del 24 ottobre oggi, lunedì 26 ottobre, in piazza del Plebiscito alle ore 18. I lavoratori indosseranno oltre alle mascherine anti-Covid anche i grembiuli da lavoro: “Protesta pacifica”. Tra le richieste più aiuti economici ed orari di chiusura meno rigorosi. Tra i presenti anche il sindaco Luigi De Magistris. "La Giunta comunale – annuncia il Comune di Napoli – parteciperà nel pomeriggio, con una delegazione di assessori, per ascoltare e fare proposte, alla manifestazione delle ore 18 in Piazza Plebiscito degli operatori commerciali e produttivi della città che vogliono esprimere, in maniera democratica e partecipativa, il dissenso sulle ultime decisioni in materia di restrizioni contenute nel DPCM e nell’ordinanza regionale".

26 Ottobre 14:23 Record di nuovi casi in Toscana, 2.171 contagi e altre 13 vittime nelle ultime 24 ore

Record di nuovi casi in Toscana con 2.171 nuovi pazienti di Coronavirus (età media 43 anni) a cui si aggiungono 13 decessi nelle 24 ore relativi a quattro uomini e nove donne (5 a Firenze, 2 a Lucca, uno a Prato, Pistoia, Massa Carrara, Livorno, Arezzo e un residente fuori regione) che portano il totale delle vittime a 1.275 persone in Toscana. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.013.957, 13.122 in più rispetto a ieri. Il totale dei positivi al Coronavirus sale a 33.461 casi dall'inizio dell'epidemia. Gli attualmente positivi sono oggi 19.376 (+11,9% su ieri) di cui i ricoverati nei posti letto Covid sono 889 (+64 su ieri, 110 in terapia intensiva).

26 Ottobre 14:13 In Veneto 1.129 contagi e 3 vittime nelle ultime 24 ore

Il Veneto registra oggi 1.129 positivi in più rispetto a ieri, per un dato complessivo di 45.466 infetti dall'inizio dell'epidemia. Salgono anche le vittime, ora a quota 2.332 (+3). Lo riferisce il bollettino della Regione. I dati sembrerebbero riflettere un lieve abbassamento della curva, che potrebbe tuttavia risentire, come già accaduto, di un minor numero di tamponi processati nella giornata di domenica. Salgono anche i numeri dei ricoveri nei reparti non critici, 695 (+30), e dei pazienti nelle terapie intensive, 81 (+5). In calo netto invece i soggetti in isolamento domiciliare, 13.692 (-874), dei quali 5.912 positivi.

26 Ottobre 14:02 Coronavirus Germania: 8.685 nuovi contagi, il doppio rispetto a lunedì scorso

Nelle ultime 24 ore in Germania sono stati registrati 8.658 casi di coronavirus, il doppio rispetto a lunedì scorso (4.325). Il numero comunicato oggi è nettamente inferiore a quelli del fine settimana (11.176 domenica e sabato 14.714) ma questo è attribuito al fatto che non tutti gli stati federali comunicano i propri dati nel week-end. I morti nelle ultime 24 ore sono stati 24, per un totale di 10.056.

26 Ottobre 13:52 Dpcm, Regioni denunciano: “Il governo non ha ascoltato le nostre richieste”

Critiche al governo per il nuovo dpcm sono arrivate anche dalle Regioni che affermano di non essere state ascoltate nella composizione del nuovo quadro anti-contagio. "Il governo ha scelto di fare questa strada da solo, approvando il Dpcm senza accogliere la minima modifica richiesta dalle Regioni": a denunciarlo, tra gli altri, il governatore del Veneto, Luca Zaia. Giovanni Toti, della Liguria, aggiunge spiegando che "come regioni ci eravamo opposti, purtroppo inutilmente". "Non c’è stato sufficiente ascolto delle proposte che abbiamo avanzato come Regioni", così dall'Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

26 Ottobre 13:40 Impennata di casi di coronavirus in Svizzera, pronte nuove restrizioni

Contagi in aumento in Svizzera. Sono 17.440 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Svizzera e nel Liechtenstein nel weekend, il doppio rispetto a una settimana fa, secondo i dati diffusi poco fa dall'Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp). Si contano inoltre 37 morti, per un totale di 1.914, e altri 259 malati sono stati ricoverati in ospedale, il che porta a 6.097 il dato dall'inizio della pandemia. Complessivamente, nel periodo in rassegna sono stati realizzati 82.026 test, contro i 54.185 di sette giorni fa. Il tasso di positività è del 21,26%. Nelle ultime due settimane, ci sono state 654 nuove infezioni ogni 100.000 abitanti. Le persone in isolamento sono 18.497 e altre 19.867, entrate in contatto con loro, sono in quarantena. Anche altre 15.799 persone, di ritorno da un viaggio in un paese a rischio, sono in quarantena. Il ministro della Salute, Alain Berset, ha avvertito che le nuove restrizioni alle quali stanno lavorando resteranno in vigore a lungo.

26 Ottobre 13:30 Da Crisanti a Ricciardi, tutti gli esperti che bocciano il dpcm di Conte

Sono diverse le persone che in queste ore stanno criticando le misure introdotte dal governo Conte con l’ultimo dpcm firmato ieri.  Tra loro anche alcuni esperti che hanno spiegato perché le nuove restrizioni non sarebbero sufficienti per frenare la diffusione del Coronavirus in Italia. Andrea Crisanti, ordinario di microbiologia all'Università di Padova, ha parlato di misure "a effetto temporaneo e non risolutive”. Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza, ha detto che le misure dell'ultimo Dpcm “sono un passo avanti, ma non sufficiente per affrontare la circolazione del virus in questo momento”. Massimo Galli, primario dell'ospedale Sacco di Milano, ha dichiarato: "Mi auguro che i provvedimenti del nuovo Dpcm bastino, ma non lo so, e se qualcuno afferma di saperlo mente”. Non convinto del nuovo Dpcm anche Silvio Garattini, presidente dell'Istituto Mario Negri di Milano, per il quale le nuove azioni di contrasto al virus "danno un colpo al cerchio e uno alla botte tra salute ed economia ma non arrivano al punto giusto, perché continuano ad aumentare i contagi e i morti”. Per Massimo Andreoni, direttore scientifico della Società Italiana di Malattie Infettive e tropicali (Simit) e ordinario di Malattie Infettive all’Università di Roma Tor Vergata, "le misure del nuovo Dpcm potranno eventualmente rallentare l’epidemia ma non bloccarla".

26 Ottobre 13:19 Gerry Scotti positivo, l’annuncio del presentatore su Instagram

Anche il presentatore Gerry Scotti è risultato positivo al Coronavirus. Lo ha annunciato lui stesso tramite la sua pagina Instagram. "Volevo essere io a dirvelo: ho contratto il Covid-19. Sono a casa, sotto controllo medico. Grazie a tutti per l'affetto e l'interessamento".

26 Ottobre 13:13 Trento, oscura le vetrate del bar per rimanere aperto dopo mezzanotte: arriva la polizia

Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Avrebbe oscurato le vetrate del locale per farlo rimanere aperto dopo la mezzanotte: per questo il titolare di un bar a nord di Trento, trasformato per l'occasione in una sala da ballo, è stato accusato dalla polizia di violazione delle norme anti Covid e il locale è stato chiuso per 5 giorni. Il Commissariato del governo di Trento dovrà valutare un eventuale periodo di proroga di sospensione dell'attività. Dall'esterno del locale – secondo la squadra mobile – non era possibile vedere nulla di quanto avveniva all'interno perché il gestore aveva oscurato le vetrate con dei pannelli. Inoltre, l'accesso non era libero, ma regolato da un interruttore, azionato dal gestore, in grado di far entrare unicamente i clienti. I poliziotti, mimetizzatisi tra le persone in attesa di entrare nel locale, hanno aspettato il loro turno. Non appena entrati, sono giunti all'ingresso del locale anche gli equipaggi delle volanti che hanno interrotto la serata. Gli agenti hanno trovato nel locale circa 50 persone, tra cui numerose persone pregiudicate, musica ad alto volume ed anche una comitiva di cittadini stranieri in attesa di festeggiare un compleanno. Immediatamente è stato ordinato al gestore di spegnere la musica ed interrompere l'evento di intrattenimento. I clienti sono stati fatti uscire ed il locale è stato chiuso.

26 Ottobre 13:01 Zaia: “Se medici di base faranno i tamponi non avremo code, ci sarà accordo nazionale”

"Vogliamo portare avanti l'idea che i medici base facciano i tamponi. Se tutti i medici di base si occuperanno di fare tamponi ai pazienti che ne hanno bisogno e di attivare la sorveglianza non avremo più nessuna coda". Lo ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia. "La proposta l'ho presentata al ministero – ha spiegato Zaia – ho avuto la notizia che questa settimana si chiude, i medici faranno un accordo nazionale che dia un precetto, e non lo si faccia più su base volontaria".

26 Ottobre 12:51 Conte: “Dobbiamo integrare la Dad perché la curva è davvero molto preoccupante”

"Queste regole di cautela ci rendono ahimè distanti ma siamo tutti vicini nel contrastare la violenza. Anche voi studenti, per buona parte abbraccerete la logica della didattica a distanza. Credetemi, è stata una decisione non facile. Abbiamo lavorato tanto per questa didattica in presenza, oggi dobbiamo integrare la Dad perché la curva del contagio è diventata davvero molto preoccupante ma contiamo di farlo solo per qualche settimana, il tempo per riportare la curva sotto controllo". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte intervenendo in video conferenza alla cerimonia in onore di Willy Monteiro, presso presso l'Istituto Tecnico Industriale Statale "Michele Maria Milano" di Polistena.

26 Ottobre 12:39 Calcio: nel Milan positivi Donnarumma, Hauge e altri tre membri del gruppo squadra

Nuovi positivi al Coronavirus in Serie A. A poche ore dal match della 5a giornata di Serie A con la Roma il Milan ha annunciato che il portiere Gianluigi Donnarumma e l’attaccante Hauge sono positivi al Covid-19. Positivi anche tre membri del gruppo squadra. Tutti sono asintomatici.

26 Ottobre 12:27 Coronavirus Usa, il capo staff della Casa Bianca: “Non controlliamo più il virus”

Mark Meadows, il capo dello staff della Casa Bianca, in un intervento alla Cnn ha ammesso che "non abbiamo intenzione di controllare la pandemia”. “Non abbiamo intenzione di controllare la pandemia”, e ha sottolineato che “quello che dobbiamo fare è assicurarci di avere appropriati fattori di mitigazione, che si tratti di cure o vaccini o terapie per assicurarci che le persone non muoiano per questo”. Joe Biden ha commentato le parole di Meadows accusando la Casa Bianca di "aver alzato la bandiera bianca della sconfitta".

26 Ottobre 12:18 Quando e dove serve il modulo per l’autocertificazione

Il dpcm firmato ieri prevede una stretta per diverse attività, con lo scopo di limitare i contatti sociali tra individui e bloccare la circolazione del virus. Il governo non ha imposto alcun coprifuoco generale ma il modulo di autocertificazione scaricabile dal sito del Viminale continua a essere valido nelle Regioni che hanno disposto in questi ultimi giorni un divieto notturno di spostamento. Continua quindi a essere necessario mostrare alle forze dell'ordine il modulo compilato per giustificare gli spostamenti nelle ore in cui è vietata la circolazione nelle Regioni in cui scatta il coprifuoco.

26 Ottobre 11:49 Nessun nuovo caso in 24 ore, Melbourne esce dal lockdown dopo più di 3 mesi

Sarà revocato il lockdown a Melbourne, tre mesi dopo essere stato imposto per arginare la seconda ondata di epidemia di Coronavirus. Lo hanno annunciato le autorità. Nelle ultime 24 ore non sono stati registrati nuovi casi di Covid-19 nello stato di Victoria. Nella notte tra martedì e mercoledì sarà eliminato l’obbligo di permanenza a casa durante la notte e ristoranti, saloni di bellezza e negozi potranno nuovamente accogliere clienti. Victoria, di cui Melbourne è capoluogo, per la prima volta da inizio giugno non ha registrato nuovi casi in 24 ore.

26 Ottobre 11:38 Medico napoletano vittima del Covid, sale a 183 il bilancio dei morti tra i camici bianchi

Nuova vittima del Covid-19 tra i medici in Italia. È scomparso Mirko Ragazzon, 60 anni, medico di famiglia di Torre del Greco (Napoli). Con lui, morto sabato 24 ottobre, sale a 183 il bilancio delle vittime tra i camici bianchi. Ne dà notizia Fnomceo, la federazione degli ordini dei medici, che sul suo portale listato a lutto riporta l'elenco dei colleghi scomparsi dall'inizio dell'epidemia.

26 Ottobre 11:25 Financial Times: vaccino di Oxford genera risposta immunitaria negli anziani

I primi risultati dei test per il vaccino sviluppato dall'Università di Oxford in collaborazione con AstraZeneca e le cui dosi saranno prodotte in Italia dalla società Irbm di Pomezia mostrano che produce una robusta risposta immunitaria nelle persone anziane. Lo riporta il Financial Times. È stato scoperto che il vaccino innesca gli anticorpi protettivi e le cellule T nei gruppi di età più avanzata, scrive ancora il giornale citando due persone vicine alla sperimentazione. I risultati fanno eco ai dati rilasciati a luglio che hanno mostrato che il vaccino ha generato "risposte immunitarie robuste" in un gruppo di adulti sani di età compresa tra i 18 e i 55 anni. Ft avverte anche che i test di immunogenicità positivi non garantiscono che il vaccino alla fine si dimostrerà sicuro ed efficace nelle persone anziane.

26 Ottobre 11:16 Ricciardi: “Misure contenute nell’ultimo Dpcm non sono sufficienti”

"Le misure contenute nell'ultimo Dpcm sono un passo avanti, ma non sufficiente per affrontare la circolazione del virus in questo momento": lo ha detto il consulente del ministro della Salute, Walter Ricciardi, intervenendo su La7. "Le misure – ha aggiunto Ricciardi – vanno prese in modo proporzionato alla circolazione del virus e il virus in questo momento in alcune aree del nostro Paese dilaga incontrollato".

26 Ottobre 11:07 Galli: “Nel dpcm interventi improcrastinabili per invertire la tendenza, mi auguro bastino”

Nel dpcm ci sono "interventi improcrastinabili per invertire la tendenza. Mi auguro bastino, ma non lo so e se qualcuno afferma di saperlo, mente. L'unica cosa che sappiamo è che ad aver dato risultato è la chiusura totale, ma si vuole evitare. E lo capisco. Allora dico: il lockdown fatelo per conto vostro; limitatevi alle attività fondamentali legate al vostro lavoro e vedete meno persone possibili". Lo dice in una intervista a Il Fatto Quotidiano il direttore del dipartimento Malattie infettive del Sacco di Milano Massimo Galli. "La chiusura delle scuole – ha detto – è la più dolorosa e difficile da decidere. La differenza fra il 75 e il 100 percento di dad alle superiori mi sembra una questione di lana caprina". Rispetto all'omogeneità dei provvedimenti in tutto il Paese, Galli ritiene che "una soglia importante di misure va condivisa, è compito delle Regioni e dei sindaci identificare criticità a livello locale per stringere di più se necessario". "Mi preoccupo di quel che succede da qui a venti giorni. Ogni previsione successiva è impossibile. Prima i dati, poi le date", ha detto invece rispondendo a una domanda sul Natale. Rispetto al concorso per la scuola "muovere sessantamila persone in questo momento è una cosa che non si dovrebbe fare". "Capisco – così ancora Galli – la disperazione di settori già martirizzati da chiusure e fanno bene a chiedere integrazioni economiche. Ma dirò una cosa un po' brutale: vedo morire di nuovo le persone in ospedale e non ancora per strada. Non significa che non veda la povertà e quelle situazioni di grande disagio sociale. Ma la malattia, prese le misure necessarie, ci lascerebbe il tempo di intervenire su nuove e vecchie povertà". L'ipotesi più negativa è che "in molte parti d'Italia il sistema sanitario andrà in crisi e avremo un numero di morti pauroso, ma questo potrebbe ancora non accadere" e "se saremo più competenti la curva rallenterà".

26 Ottobre 10:58 Quali sono le “forti raccomandazioni” anti-Covid inserite nel Dpmc

Con il nuovo Dpcm il governo ha introdotto una serie di misure anti-contagio che i cittadini sono costretti a rispettare ma anche delle “forti raccomandazioni” sui comportamenti da tenere: in altre parole, nessuna limitazione per il momento su spostamenti e persone che si possono incontrare, ma si fa appello alla responsabilità dei cittadini. Non è stato incluso, ad esempio, il divieto di spostamento tra le Regioni, ma in generale si "raccomanda fortemente" di "non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità, per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi". Il governo chiede anche ai cittadini di essere ancora più cauti in casa: "Con riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza", si legge nel nuovo Dpcm.

26 Ottobre 10:38 Coronavirus Francia, il Comitato tecnico scientifico: “Vicini ai 100.000 casi al giorno”

In Francia "siamo in una situazione molto difficile o addirittura critica perché abbiamo un virus che circola molto velocemente": così l'immunologo Jean-François Delfraissy, presidente del Comitato tecnico scientifico Covid-19 in Francia, in un'intervista. Delfraissy ha aggiunto che la stima dei casi giornalieri nel Paese d'oltralpe con la seconda ondata "potrebbe essere il doppio rispetto ai 50.000 casi, molta vicina ai 100.000 casi al giorno: tra diagnosticati, non diagnosticati e gli asintomatici". Il presidente del Consiglio francese aveva avvertito della minaccia di una seconda ondata a luglio, ma ha ammesso di "essere sorpreso dalla brutalità di quanto è accaduto negli ultimi 15 giorni", e rispetto alla seconda ondata ha precisato che "sarà sicuramente più forte della prima".

26 Ottobre 10:25 Policlinico di Bari saturo, positivi dirottati: “Presto altri 50 posti letto”

Nei prossimi giorni saranno attivati ulteriori 50 posti letto Covid nel padiglione Balestrazzi del Policlinico di Bari, sul totale dei 100 in più annunciati per far fronte all'emergenza sanitaria. I primi cinquanta sono ormai già tutti occupati. Con una circolare trasmessa al 118, il Policlinico ha comunicato "la temporanea indisponibilità ad accettare ulteriori ricoveri di pazienti Covid accertati o sospetti", motivata per "l'attuale situazione di totale occupazione di posti letto dedicati alla degenza di pazienti Covid positivi, nonché la totale saturazione presso l'area grigia del pronto soccorso centrale dei posti dedicati all'accettazione e osservazione di pazienti con sospetta o accertata infezione" da Covid. In attesa che si sblocchi la situazione e che siano attivati anche gli annunciati posti all'ospedale di Altamura (Bari) e alla clinica Mater Dei a Bari, le ambulanze del 118 che trasportano pazienti Covid, e che fino a ieri si dirigevano al Policlinico, vengono indirizzate anche all'ospedale di Bisceglie (BAT) e al Miulli di Acquaviva delle Fonti (Bari).

26 Ottobre 10:08 Sileri: “Bar e ristoranti chiusi alle 18? Misura su cui non sono pienamente d’accordo”

Con le misure decise nel nuovo Dpcm "non credo che saremo in grado di abbassare troppo questi numeri". "Semmai potremo rallentarne la salita" e, non appena accadrà, l'auspicio è "che si possa ritornare a una situazione di normalità". Così il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri, intervenendo ad Agorà, su Rai3, ha parlato dei suoi dubbi e delle sue perplessità sulle misure contenute nell'ultimo decreto firmato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte. "È una misura su cui non sono pienamente d'accordo – ha spiegato Sileri commentando la decisione di chiudere bar e ristoranti alle 18 – anche se poi la decisione viene presa in base ai dati, guidata da un Comitato tecnico scientifico".

26 Ottobre 09:53 Coronavirus Puglia, nel Barese positivi due bambini di 3 anni

Due bambini di 3 anni sono tra i nuovi contagiati in provincia di Bari, residenti ad Acquaviva delle Fonti e a Bitonto. A Bitonto il sindaco Michele Abbaticchio ha comunicato che tra i 5 nuovi contagiati c'è un bambino di 3 anni. Ad Acquaviva, come spiega il sindaco Davide Carlucci, l'età media dei positivi dall'inizio della seconda ondata è di 37,7 anni; tra i sette nuovi contagiati comunicati oggi, oltre al bimbo di 3 anni, ci sono anche tre ragazzini di 14, 15 e 16 anni, oltre a due adulti di 43 e 44 anni. Ieri nell'intera Puglia sono stati registrati 515 nuovi contagi a fronte di 4.377 tamponi.

26 Ottobre 09:38 Nuovo record in Russia: in 24 ore 17.347 contagi Covid-19

I casi di Covid-19 continuano ad aumentare in Russia, dove nel corso delle ultime 24 ore sono stati accertati 17.347 nuovi contagi, nuovo record dall'inizio dell'epidemia. Nella sola Mosca si contano 5.224 nuovi casi. Stando ai dati del centro operativo nazionale anti-coronavirus, nel corso dell'ultima giornata sono morte 219 persone portando a 26.269 il totale ufficiale delle vittime del morbo in Russia. I contagi di Covid-19 accertati in Russia sono in tutto 1.531.224.

26 Ottobre 09:24 Allarme in Francia: “Questa seconda ondata sarà probabilmente più forte della prima”

"Questo virus è molto difficile. Abbiamo acquisito molte informazioni, ma non sappiamo tutto. Questa seconda ondata sarà probabilmente più forte della prima ondata e l'impatto sul sistema sanitario sarà immediato, nelle prossime tre settimane, nei servizi di rianimazione": lo ha detto il presidente del comitato scientifico francese, Jean-Francois Delfraissy, intervenendo ai microfoni di RTL. Per lui, attualmente, ci sono "probabilmente più di 50.0000 casi di coronavirus al giorno". Delfraissy ritiene che questo dato si "vada verso i 100.000 casi al giorno".

26 Ottobre 09:09 Sileri: “Dopo l’esperienza di governo andrò a lavorare al San Raffaele con Zangrillo”

Il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, una volta terminata la legislatura non continuerà l'esperienza politica, ma andrà a lavorare al San Raffaele di Milano. Con il primario Alberto Zangrillo, di cui difende anche alcune dichiarazioni che hanno innescato le polemiche in passato. "Il 25 marzo 2023, quando sarà finito tutto questo, mi troverà al San Raffaele di Milano, dove ho vinto un concorso del 2016", ha detto Sileri in un'intervista a Libero, affermando poi che le critiche a Zangrillo sono arrivate "da chi non ne capisce". Sull'espressione del "virus clinicamente morto", ha aggiunto: "Gli addetti ai lavori hanno capito benissimo che cosa intendesse: che il virus non arrivava più in terapia intensiva. Ora sì, il virus circola, più persone rischiano di andare in terapia intensiva. Ma ci sono differenze. Durante la prima ondata si moriva in casa e il medico arrivava due giorni dopo il decesso. Ora non è più così".

26 Ottobre 09:02 Dpcm, Salvini e Meloni contro le chiusure del governo: “Ristoratori hanno investito tanto”

I ristoratori, ma anche titolari di palestre e piscine, “negli ultimi mesi hanno investito tanto per adeguare gli standard di sicurezza sanitaria è una sciocchezza. Luoghi sicuri e controllati, perché prendersela con loro?”. A denunciarlo Matteo Salvini, che si scaglia contro le misure introdotte dal governo con il nuovo Dpcm. Sulla stessa linea Giorgia Meloni: “A maggio il governo ha imposto dei protocolli di sicurezza per ripartire, gli imprenditori hanno investito soldi per adeguarsi. Ora il governo li chiude. Conte ha il dovere di chiedere scusa e risarcirli”. Con l'ultimo decreto bar, gelaterie, pub e ristoranti dovranno chiudere al pubblico alle 18, dopo potranno solo lavorare con l'asporto fino alle 24 e con le consegne a domicilio. Stop anche palestre, piscine, sale gioco, cinema e teatri.

26 Ottobre 08:48 Anche a Catania proteste e scontri contro le chiusure: bombe carta contro la prefettura

Proteste contro le misure imposte dal governo per limitare la diffusione del Coronavirus anche in Sicilia. Tensione a Catania: una protesta pacifica contro le nuove chiusure è stata interrotta dal lancio di petardi e bombe carta sotto al palazzo della prefettura. La piazza è spaccata in due: da un lato chi non vuole le violenze, dall'altro un gruppo organizzato che indossa cappucci e passamontagna. Tra questi ultimi c'erano anche alcuni capi ultrà.

 

26 Ottobre 08:33 Coronavirus Germania, Merkel preoccupata: “Abbiamo davanti a noi mesi molto difficili”

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha espresso tutta la sua preoccupazione per gli sviluppi della pandemia da Coronavirus in una videoconferenza coi leader della Cdu regionali. "Abbiamo davanti a noi mesi molto, molto difficili", ha detto secondo quanto riferisce Bild on line, citando un partecipante. La cancelliera è preoccupata anche del prossimo incontro con i leader delle regioni del 30 ottobre: "Non ho una buona sensazione", avrebbe affermato, "così non si può andare avanti". Secondo Merkel l'aumento delle infezioni va assolutamente fermato. Secondo la Bild on line, la cancelliera ha parlato di una situazione "altamente dinamica " e "drammatica", lanciando l'allarme su un possibile impatto dell'aumento incontrollato dei contagi sulle terapie intensive in futuro in Germania. Sabato sono stati registrati quasi 15 mila nuovi contagi nel giro di 24 ore. Il dato di oggi riportato dal Robert Koch Institut è invece di 8.685, ma risente dell'Impatto del weekend.

26 Ottobre 08:09 Cosa cambia in Italia a partire da oggi col nuovo dpcm in vigore

A mezzanotte sono entrate in vigore le misure contenute nell'ultimo Dpcm firmato dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per frenare la diffusione dell'epidemia di coronavirus. Cosa cambia dunque da oggi per i cittadini? Ci sono novità per i bar e ristoranti, che dovranno chiudere alle 18, stop anche a piscine, palestre, sale giochi, cinema e teatri. I musei e i negozi restano aperti. Sul fronte della scuola, si implementa il ricorso (ora al 75%) alla didattica a distanza per le superiori. Nel dpcm si legge che "sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all'aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose” e inoltre ci sono alcune raccomandazioni ai cittadini, ad esempio non ricevere a casa persone non conviventi. Si raccomanda fortemente anche di "non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità, per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi”. Questi provvedimenti contenuti nell'ultimo dpcm resteranno in vigore fino al 24 novembre.

26 Ottobre 07:59 Ilaria Capua: “Indossiamo mascherina e rispettiamo distanze, dobbiamo convivere con questo coinquilino”

"Tutto questo finirà. Non è la prima brutta cosa con cui dobbiamo convivere. Conviviamo con tante altre brutte cose, non solo con il virus": a dirlo la virologa Ilaria Capua intervenuta sulla pagina Facebook "Il Libraio", nell'evento in cui la direttrice dell'One Health Center of Excellence dell'Università della Florida risponde alle domande degli utenti su ‘Ti conosco mascherina', libro per bambini scritto durante la pandemia.  "Se uno ha la mascherina e sta a un metro di distanza, va bene. Io ragiono in termini di bolla di rispetto: faccio finta di essere all'interno di un pallone. Se qualcuno entra nel mio spazio di rispetto, mi scanso", ha aggiunto spiegando che dobbiamo "convivere con questo coinquilino", "dobbiamo proteggerci mettendo in atto una serie di misure che aiutino la popolazione a rimanere il più possibile protetta. Dobbiamo voler salutare il virus e per mandarlo sotto la soglia di pericolosità, dobbiamo lavorare tutti insieme". La virologa ha raccontato anche la sua esperienza con le mascherine: "Quando sono venuta in Italia quest'estate, portavo sempre la mascherina. Un po' per l'aria diversa, i pollini e la luce diversa, mi è scoppiata una sinusite che secondo me era ‘da mascherina' che mi ha fatto venire una fortissima emicrania. L'effetto scatenante è stata la mascherina, ma bisogna metterla: vorrei sempre vedere tutti gli italiani con la mascherina, con il naso coperto: i recettori sono sul naso".

26 Ottobre 07:49 Coronavirus Usa, per la prima volta in 160 anni Santa Claus non sarà ai grandi magazzini Macy’s

Per la prima volta in 160 anni per colpa della pandemia di Coronavirus i grandi magazzini Macy's di Manhattan hanno dovuto annullare l'arrivo di Santa Claus, tradizionale evento natalizio dedicato ai bambini che affascina i turisti di tutto il mondo. Babbo Natale si potrà incontrare solo in forma virtuale. L'emergenza Covid impone forti restrizioni sugli eventi che attirano un grande pubblico. Gli scorsi anni oltre 250.000 persone si sono accalcate nelle strade attorno a Herald Square per scattarsi una foto con Babbo Natale.

26 Ottobre 07:39 Crisanti: “Escludere gli asintomatici dal tracciamento è una catastrofe annunciata”

Andrea Crisanti, ordinario di Microbiologia dell'Università di Padova, sostiene che "escludere gli asintomatici dal tracciamento è una catastrofe annunciata". "Sono irresponsabili. Le Regioni vogliono scaricare la responsabilità di questo disastro e chiedono al governo di certificare la loro assoluzione. Non ho mai visto un simile concentrato di demagogia e populismo". "La vera lotta contro il virus – ha detto il professore in un'intervista a Repubblica -, è una lotta contro chi lo trasmette". Crisanti boccia quindi il documento stilato dai presidenti delle Regioni come Luca Zaia e Stefano Bonaccini. A suo dire la strada da seguire è quella del tracciamento e della prevenzione. "Tutti i programmi che hanno avuto successo nel contrasto del virus erano basati sul tracciamento degli asintomatici. La Cina ha fatto 9 milioni di tamponi, per prendere gli asintomatici. E oggi parliamo di modello-Wuhan. Il differente andamento dell'epidemia in Veneto, durante la prima ondata, è dovuto al fatto che abbiamo cercato gli asintomatici. Oggi però chiede al governo di non testarli. Fatalità, oggi i numeri del Veneto non si discostano più da quelli delle altre regioni”. Secondo il microbiologo le regioni non sono state in grado di predisporre la macchina necessaria per fare i tamponi a tutti.

26 Ottobre 07:25 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid 19 di oggi, lunedì 26 ottobre

Nuovo aumento dei contagi per Covid-19 che per la prima volta dall'inizio dell'emergenza superano quota 20.000 in un giorno: secondo l’ultimo bollettino del ministero della Salute l’ultimo bollettino del ministero della Salute ieri sono stati registrati 21.273 nuovi casi con 161.880 tamponi. Le vittime sono 128 nelle ultime 24 ore. Le regioni più colpite la Lombardia, Campania, Piemonte e Toscana.

I dati relativi agli incrementi relativi alle ultime 24 ore Regione per Regione:

Lombardia: +5.762 (casi totali 154.363)

Piemonte: +2.287 (55.535)

Emilia-Romagna: +1.192 (46.734)

Veneto: +1.468 (44.337)

Campania: +2.590 (38.613)

Lazio: +1.541 (34.238)

Toscana: +1.863 (31.290)

Liguria: +657 (23.051)

Sicilia: +695 (16.897)

Puglia: +515 (14.546)

Marche: +521 (11.440)

Friuli Venezia Giulia: +334 (8.161)

Abruzzo: +368 (8.068)

P.A. Trento: +104 (7.792)

Sardegna: +195 (7.759)

Umbria: +463 (7.295)

P.A. Bolzano: +339 (6.434)

Calabria: +179 (3.790)

Valle d'Aosta: +97 (2.525)

Basilicata: +77 (1.696)

Molise: +26 (1.218)

Domenica il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato il nuovo Dpcm con nuove misure anti-Covid in vigore fino al 24 novembre. Da stasera alle 18 chiudono bar e ristoranti. Porte sbarrate anche per cinema, teatri, palestre e piscine. Didattica a distanza al 75% per le superiori. Molte le categorie sul piede di guerra con manifestazioni in diverse città. Nel mondo la pandemia non si ferma: superati  i 43 milioni di contagi.