21 Aprile 22:34 In Francia 35.000 nuovi contagi e oltre 300 morti in un giorno

In Francia sono stati registrati quasi 35.000 nuovi casi di Covid-19 (34.968) e più di 300 morti nelle ultime 24 ore. Il ministero della Salute francese ha confermato 313 decessi: da inizio pandemia sono in totale 101.881 le vittime. Ad oggi il numero delle persone che hanno contratto il virus in Francia sale a 5.374.288. Dopo gli ultimi dati del bollettino della Direzione generale della sanità (Dgs), il portavoce del governo francese, Gabriel Attal, pensa che si raggiungerà presto l'apice di questa nuova ondata. "Questa fase della pandemia sta diminuendo alla metà del tempo rispetto a novembre" anche se "la pressione ospedaliera continua ad essere estremamente forte" ha spiegato Attal uscendo dal Consiglio dei ministri.

21 Aprile 22:16 Basilicata, 3 Comuni in zona rossa fino al 30 aprile

Da domani e fino al 30 aprile è prevista l'applicazione delle disposizioni per il contenimento del contagio adottate per la "zona rossa" nei Comuni di Castelluccio Superiore, Castelluccio Inferiore e Lavello,  in provincia di Potenza. Lo prevede una ordinanza del presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

21 Aprile 21:45 Per il Cts su misure e coprifuoco l’allentamento deve essere graduale 

Il Cts si è riunito oggi e ha affrontato differenti tematiche. Ha esaminato le tematiche relative a manifestazioni sportive di interesse nazionale rimandando alle regole e ai limiti già espressi per le attività dello spettacolo. Alla luce della situazione epidemiologica attuale, in una strategia di mitigazione del rischio di ripresa della curva epidemica, il Comitato Tecnico Scientifico ritiene opportuno che venga privilegiata una gradualità e progressività di allentamento delle misure di contenimento, ivi compreso l'orario d'inizio delle restrizioni di movimento. Così il portavoce Silvio Brusaferro.

21 Aprile 21:12 Possibile nuovo Cdm a metà maggio per modificare il calendario delle riaperture

Secondo fonti della Lega, i ministri del Carroccio si sono astenuti in cdm sul decreto sulle aperture in accordo con il segretario Matteo Salvini e dopo un colloquio con il presidente del consiglio al quale hanno riferito le perplessità per una serie di restrizioni e divieti non sempre in linea con i dati sull’andamento dei contagi. L’auspicio è poter aggiornare a breve le norme grazie a un miglioramento della pandemia. Possibile un nuovo cdm a metà maggio per modificare il calendario delle riaperture.

21 Aprile 21:02 Covid, a Berlino 800mila cittadini hanno rifiutato il vaccino

Sono oltre 800mila i berlinesi che finora hanno ignorato l'invito a vaccinarsi contro il Covid. Lo ha scritto al Berliner Zeitung, dando notizia di una interrogazione parlamentare dell'FDP avanzata da Sebastian Czaja. "È davvero scioccante che la metà di coloro che hanno ricevuto la lettera non abbiano ancora concordato un appuntamento", ha commentato Czaja al giornale cittadino. Stando allo stesso bollettino, circa 2.533 dosi di vaccino sono già andate buttate.

21 Aprile 20:35 Covid, nel nuovo decreto prevista la riapertura di palestre e piscine in zona gialla

Il nuovo decreto Covid prevede anche la riapertura per piscine e palestre. Nel calendario deciso dal governo il 15 maggio è previsto il via libera alle piscine all’aperto in zona gialla mentre il 1 giugno ripartono le palestre, ma sempre in zona gialla. Dal 26 aprile invece si potrà fare sport, anche di squadra e di contatto, ma solo all’aperto e, anche in questo caso, solo in zona gialla. Palestre e piscine resteranno chiuse nelle Regioni rosse e arancioni.

21 Aprile 20:31 Nuovo decreto Covid, ristoranti aperti anche di sera dal 26 aprile, ma solo all’aperto

Anche i ristoranti e bar al centro delle novità contenute nel nuovo decreto Covid sulle riaperture a partire dal 26 aprile: questi potranno infatti riaprire ma solo in zona gialla e solo con servizio al tavolo all’aperto. Ma non c’è limite d’orario, se non quello del coprifuoco alle 22. Per cui sarà possibile andare al ristorante anche a cena, tornando a casa prima che scatti il blocco notturno. Le attività di ristorazione al chiuso riprenderanno invece il 1 giugno.

21 Aprile 20:16 Nuovo decreto Covid, scuole superiori in presenza dal 70% al 100% per le scuole superiori

Anche la scuola subirà dei cambiamenti grazie al nuovo decreto Covid approvato quest'oggi dal governo: al centro delle modifiche in particolare le scuole superiori che torneranno in presenza sia nelle zone gialle che in quelle arancioni dal 70% al 100%. Anche in zona rossa, comunque, si tornerà in parte in presenza anche se ad una percentuale ridotta: in questi casi, infatti, sarà dal 50% al 75%.

21 Aprile 20:06 L’allarme dell’Ambasciata Usa: “Non viaggiate in Italia, rischio Covid alto”

Gli Stati Uniti raccomandano ai connazionali di “non viaggiare” in Italia elevando a livello massimo – il 4 – il rischio Covid, così come fatto con l′80% dei Paesi mondiali. L'allarme arriva dall'ambasciata Usa a Roma sul cui sito è stato pubblicato un avviso nel quale si ricorda agli americani di usare “maggiore cautela” contro il rischio potenziale di attentati terroristici sul suolo italiano, ribadendo le indicazioni già diffuse negli anni scorsi dal dipartimento di Stato Usa dopo gli attacchi terroristici in Europa.

21 Aprile 19:46 Vaccini, il Piemonte pronto comprare AstraZeneca dalla Danimarca

Il Piemonte è pronto ad acquistare dosi di vaccino AstraZeneca dalla Danimarca. Ne ha parlato l'assessore regionale alla Ricerca Covid, Matteo Marnati che ha spiegato: "Ci è stato confermato che il Governo danese starebbe valutando le richieste pervenute anche da altri Paesi e che terranno in considerazione quella del Piemonte. Di questa opportunità, che vorremmo cogliere ed approfondire, abbiamo già informato il Ministero della Salute". La Regione potrebbe fare questa scelta per non rallentare la campagna vaccinale garantendo le forniture ai medici di famiglia costretti in questi giorni a rallentare le inoculazioni per la carenza di dosi.

21 Aprile 19:07 Covid, il governo Draghi approva il nuovo decreto sulle riaperture dal 26 aprile

Il governo ha approvato in Consiglio dei Ministri il nuovo decreto con le misure anti Covid dal 26 aprile al 31 luglio. Da lunedì tornerà la zona gialla: nelle regioni in questa fascia ci si potrà muovere liberamente, senza bisogno dell’autocertificazione e del Pass per gli spostamenti, e saranno programmate una serie di riaperture. La ripartenza, tuttavia, sarà graduale e il governo ha infatti già preparato un calendario per le riaperture. Dai ristoranti alle palestre, passando per cinema, teatri e musei.

21 Aprile 18:55 Nuovo decreto Covid, il coprifuoco resta alle 22

Si va verso la conferma, a quanto si apprende da fonti di governo, del coprifuoco alle ore 22 nel testo del nuovo decreto Covid sulle riaperture. Si astiene la Lega che, a quanto si apprende, ha annunciato in Consiglio dei ministri la sua posizione sul voto sul decreto: la Lega insiste per spostare l'inizio del blocco notturno alle 23.

21 Aprile 18:42 Scontro nel governo sul coprifuoco alle 22, il Cts: “Non ci hanno consultati”

La polemica sul coprifuoco ha fatto ritardare di un'ora il Consiglio dei ministri che deve approvare il nuovo decreto Covid sulle riaperture. Lo scontro che va avanti da giorni è continuato in una lunga riunione che ha preceduto il Cdm, con la Lega che insiste per spostare l'inizio del blocco notturno alle 23. Diversa la posizione di Draghi, che vuole mantenerlo alle 22. Sulla questione è intervenuto anche il Comitato tecnico scientifico. Secondo quanto apprende l'Agi, gli esperti non sarebbero mai stati contattati per esprimersi in merito allo spostamento dell'inizio del coprifuoco: "Non ne abbiamo mai parlato, è sempre stata una valutazione politica, non ci è mai stata sottoposta alcuna istanza in tal senso", spiegano dal Cts.

21 Aprile 18:37 Covid, a Berlino 8mila persone in piazza per protestare contro il lockdown: tafferugli e lanci di pietre

Slogan anti-lockdown, ma anche tafferugli e lanci di pietre. Questo pomeriggio circa 8mila persone sono scese in piazza a Berlino per protestare contro le misure restrittive proprio mentre al Bundestag era in corso il dibattito sul ‘freno d'emergenza' anti-Covid che permette al governo federale di far scattare misure valide a livello nazionale per fermare la pandemia.

La maggior parte dei manifestanti non indossava le mascherine né ha mantenuto le distanze minime. Concentrati intorno nella via del 17 giugno, vicino alla Porta di Brandeburgo e a due passi dall'edificio del Reichstag, i manifestanti sono stati allontanati dai poliziotti che hanno così sciolto il corteo. Spinti dagli agenti verso il parco del Tiergarten, alcuni dei manifestanti hanno reagito attaccando i poliziotti.

21 Aprile 18:05 Covid, Di Maio: “Le fiere internazionali ripartono dal 15 giugno”

Le fiere internazionali ripartiranno il 15 giugno. Ad annunciarlo è il ministro degli Esteri Luigi Di Maio che ha così confermato che "l'impegno sarà mantenuto". "Ne avevamo discusso già durante gli incontri avuti nei giorni scorsi con le categorie di settore – le sue parole prima dell'inizio del Cdm – le fiere internazionali sono un comparto strategico da sostenere".

21 Aprile 17:52 In calo i pazienti ricoverati nei reparti Covid degli ospedali: -471 in un giorno

In calo i pazienti ricoverati nei reparti Covid degli ospedali: rispetto a ieri sono 471 in meno nei reparti di area medica, per un totale di 22.784 posti occupati. In terapia intensiva, invece, si registra un calo di 75 pazienti nelle ultime 24 ore (155 ingressi del giorno). Sono 3.076 le persone ricoverate in area critica. Questi i dati che provengono dal bollettino di oggi mercoledì 21 aprile: in totale i tamponi effettuati oggi in Italia, sommando test antigenici e molecolari, sono stati 350.034. Il tasso di positività è al 4,0% (-0,2%).

21 Aprile 17:42 Bollettino Italia: oggi 13.844 contagi e 364 morti per Covid

Sono 13.844 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia. È quanto emerge dal bollettino di oggi, mercoledì 21 aprile, del Ministero della Salute. I test effettuati tra tamponi antigenici e molecolari nell’ultima giornata sono stati 350.034. Si registrano da ieri altri 364 morti per Covid.

21 Aprile 17:36 Covid, in Calabria altri 471 casi: non scende la curva dei contagi

I nuovi contagi da Covid-19 in Calabria non accennato a diminuire. Secondo i dati riportati nell’ultimo bollettino regionale infatti sono ben 471 i nuovi positivi accertati a fronte di 3.870 soggetti sottoposti a tampone. I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 213, Catanzaro 58, Crotone 54, Vibo Valentia 52, Reggio Calabria 94. Nelle ultime 24 ore si registrano 3 nuovi decessi per un totale di 958 vittime dall’inizio dell’emergenza e 373 guarigioni. Resta fermo a 47 il numero dei ricoveri in terapia intensiva mentre scende a 476 quello dei ricoveri in altri reparti (-2).

21 Aprile 17:25 Covid, la Danimarca sta aprendo tutto col passaporto vaccinale: come funzione e cosa si può fare

La Danimarca è il primo paese europeo ad aver introdotto il “Coronapas”, un pass obbligatorio per poter accedere a determinati servizi. Il certificato, che può essere sia cartaceo sia in forma di app, attesterà che qualcuno è stato vaccinato contro il Covid-19, è risultato negativo a un test nelle 72 ore precedenti o ancora che ha avuto il virus ed è guarito tra le due e le dodici settimane prima. Per il momento, si deve usare il passaporto vaccinale per andare al ristorante, al bar, dal parrucchiere, nei saloni di bellezza, nei negozi di tatuaggi e anche nelle scuole guida. Dal 6 maggio col pass si potrà andare anche nei cinema, teatri, musei, ristoranti al chiuso e ulteriori riaperture sono in programma il 21 maggio.

21 Aprile 17:03 Coronavirus, in Campania 1.881 contagi e 30 morti nelle ultime 24 ore

Sono 1.881 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Campania nelle ultime 24 ore su 20.367 tamponi molecolari analizzati. I decessi invece sono 30 con un oltre 6mila da inizio pandemia. Questi i dati principali dell'ultimo bollettino.

21 Aprile 16:57 Covid, in Emilia-Romagna 760 nuovi positivi e 23 decessi: casi in calo

Sia i nuovi contagi che i ricoveri hanno fatto registrare un calo in Emilia-Romagna dove nelle ultime 24 ore sono stati 760 i nuovi positivi su un totale di 27.263 tamponi eseguiti. Per quanto riguarda i decessi ne sono stati registrati 23. Ad oggi i malati effettivi di Coronavirus sono 58.533 (-2.423 rispetto a ieri). I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 287 (-4 rispetto a ieri), 2.116 quelli negli altri reparti Covid (-55).

21 Aprile 16:43 Friuli Venezia Giulia, 263 nuovi contagi per Covid e 8 morti: 8.535 i test effettuati

Sono 263 i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore in Friuli Venezia Giulia. Nel bollettino quotidiano sono stati inoltre comunicati i decessi per Covid-19 che sono otto. I test effettuati sono 8.535 con una percentuale di positività pari al 3,08. I ricoveri nelle terapie intensive sono 48 (-3), quelli in altri reparti 339 (-5). Lo comunica in una nota il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.626, con la seguente suddivisione territoriale: 768 a Trieste, 1.929 a Udine, 656 a Pordenone e 273 a Gorizia. I totalmente guariti sono 85.999, i clinicamente guariti 5.188, mentre le persone in isolamento sono 8.515. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 103.715 persone.

21 Aprile 16:36 Lombardia, Fontana annuncia che entro luglio tutti i cittadini avranno avuto almeno una dose di vaccino anti Covid

Una dose di vaccino anti Covid per tutti i cittadini lombardi entro luglio. È quanto annunciato dal presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana che ha però specificato che il programma potrà concretizzarsi se arriveranno tutte le dosi promesse: "Solo così la prossima estate sarà migliore a quella del 2020", le parole di Fontana. Intanto ieri in Lombardia sono state superate le 2,5 milioni di dosi somministrate, con una media giornaliera di 65mila vaccini.

21 Aprile 16:13 Vaccini, spunta il contratto ‘segreto’ tra Pfizer e l’Ue: “Nessuna responsabilità in caso di danni”

“Nessuna responsabilità in caso di danni, se ci sono problemi la colpa è dei singoli Paesi membri della Commissione UE”. Questo il punto più importante che emerge dal contratto ‘segreto’ tra Bruxelles e l’azienda farmaceutica USA. A rivelarlo è stato oggi il quotidiano spagnolo ‘La Vanguardia’ che ha avuto accesso ai documenti firmati lo scorso 20 novembre (quando non era neanche arrivato l’okay dell’Ema alla commercializzazione).

21 Aprile 15:55 Lazio, 1.161 nuovi casi di Covid e 52 morti nelle ultime 24 ore

Sono 1.161 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Lazio mentre i morti sono stati 52. Secondo quanto riportato oggi dal bollettino della Regione Lazio, scendono i ricoveri nei reparti di terapia intensiva e nei reparti di terapia ordinaria.

21 Aprile 15:23 Covid, in Lombardia arrivano i test salivari molecolari gratuiti in tutte le scuole

“Da maggio la Lombardia utilizzerà in ambito scolastico i test salivari molecolari frutto di una sperimentazione attuata dall’Università degli Studi di Milano”. Ad annunciarlo è stato il presidente della Regione Attilio Fontana che ha spiegato che questi test sono meno invasivi e più semplici da utilizzare, hanno la stessa validità del tampone nasofaringeo molecolare. Nella sua dichiarazione, Fontana ha poi aggiunto che tali test "ci consentiranno pertanto di attuare un monitoraggio ancora più accurato della diffusione del virus, senza la necessità di impiegare personale sanitario, che potrà dedicarsi alla campagna vaccinale e alla cura dei pazienti ricoverati e non negli ospedali".

21 Aprile 15:08 La variante inglese è più contagiosa del 45% ma è ben contrastata dal vaccino

Analizzando oltre 300mila tamponi molecolari e mettendo a confronto la diffusione della variante inglese e quella del ceppo originale del coronavirus SARS-CoV-2 in Israele, un team di ricerca dell’Università di Tel Aviv ha dimostrato che il lignaggio emerso nel Regno Unito è il 45% più trasmissibile del virus originale. Ciò nonostante viene ben contrastata dal vaccino, che proprio in Israele ha permesso di salvare un numero significativo di vite in un breve lasso di tempo.

21 Aprile 14:53 Covid, nessuno morto in Umbria nelle ultime 24 ore

In Umbria non è stato registrato nessun decesso nelle ultime 24 ore per Covid. Per quanto riguarda i nuovi contagi invece sono 108 le positività dell'ultimo giorno e 260 guariti. Gli attualmente positivi sono ora 3.152, 152 meno di ieri. Analizzati 2.563 tamponi e 4.254 test antigenici. Il tasso di positività è del 1,58 per cento sul totale (ieri 1,2) e del 4,2 sui soli molecolari (ieri era al 3). I ricoverati sono 242, cinque in meno di ieri, 36 dei quali, uno in più, nelle terapie intensive.

21 Aprile 14:29 La Puglia ha terminato la scorta di vaccini

La Puglia sta dando fondo alle ultime scorte di vaccini anti-Covid – secondo i dati disponibili stamane, 21 aprile, sono state utilizzate il 93,3 per cento delle dosi disponibili. Così i medici di base hanno chiesto a Emiliano e Lopalco se “vi è la disponibilità per effettuare” almeno “i richiami”, che sono da programmare già per i prossimi giorni a favore degli ultra 80enni.

21 Aprile 14:14 Coronavirus, Emiliano: “La Puglia potrebbe essere zona arancione dal 26 aprile”

Dal 26 aprile la Puglia potrebbe tornare in zona arancione. Almeno secondo il governatore, Michele Emiliano, che nel corso di Coffee break, trasmissione televisiva in onda su La7, ha dichiarato che  dalla prossima riunione della cabina di regia nazionale in programma per venerdì "è molto probabile che torniamo in zona arancione, perché effettivamente adesso la curva dei contagi ha ricominciato a scendere in picchiata". Per avere conferma del passaggio in zona arancione però bisognerà aspettare ancora fino a venerdì 23 aprile.

21 Aprile 14:03 In Colombia record di morti covid per secondo giorno consecutivo

In Colombia record di morti covid per il secondo giorno consecutivo con 429 vittime in 24 ore. Il Paese Sudamericano ha superato ora i 69mila morti per Covid-19 dall'inizio pandemia. Secondo quanto riferito dal ministero della Salute martedì sera, nella giornata sono stati registrati 16.965 nuovi contagi, che hanno portato il numero totale di positivi finora rilevati a 2.684.101, mentre il numero totale di morti ha raggiunto 69.117. I territori del Paese con il maggior numero di contagi sono Bogotá, con 743.437 casi, e i dipartimenti di Antioquia (nord-ovest) con 439.665, Valle del Cauca (sud-ovest) con 226.538 e Atlántico (nord) con 208.969. Per quanto riguarda la campagna di vaccinazione, il governo del presidente Ivan Duque ha riferito ieri sera che sono stati somministrati 3.867.076 vaccini, di cui 1.188.303 seconde dose

21 Aprile 13:45 In Alto Adige 137 nuovi casi covid e nessun decesso

In Alto Adige sono 137 i nuovi casi di Covid-19 emersi nella giornata di ieri su 9.268 tamponi processati. Nelle ultime 24 ore non sono stati registrati decessi collegati al coronavirus per un dato complessivo di 1.157 vittime da inizio pandemia. Le nuove positività sono 90 su 1.323 tamponi molecolari esaminati e 47 su 7.945 test antigenici effettuati. Su 209.538 persone sottoposte a tampone molecolare, 46.705 sono risultate positive. Le persone trovate positive ad un test antigenico sono 25.285. In leggera risalita i numeri dei ricoveri in ospedale: 61 sono i pazienti Covid ricoverati nei normali reparti (4 in più rispetto al dato di ieri) e 16 quelli in terapia intensiva (uno in più). I pazienti Covid ricoverati nelle strutture private convenzionate sono 44 (tre in meno) e quelli in isolamento nelle strutture appositamente allestite sono due.

21 Aprile 13:41 Dramma in India, guasto all’impianto del reparto Covid: 22 pazienti morti per mancanza di ossigeno

Almeno 22 pazienti ricoverati per covid hanno perso la vita nell'ospedale di Nashik, nello Stato indiano del Maharashtra, per un guasto all’impianto che porta ossigeno nei reparti. Lo hanno reso noto i responsabili dell'istituto, spiegando che l'incidente è stato causato da una valvola che aveva una perdita. “L’interruzione dell'erogazione potrebbe essere collegata alla morte dei pazienti in ospedale” hanno confermato le autorità sanitarie locali.

21 Aprile 13:24 La tessera sanitaria potrebbe valere come pass vaccinale per gli spostamenti tra Regioni

Il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, lancia la proposta di utilizzare la tessera sanitaria come pass vaccinale. Si tratterebbe di uno strumento già a disposizione dei cittadini che potrebbe essere utilizzato per garantire gli spostamenti tra diverse Regioni a chi è stato vaccinato e, forse, anche a chi è guarito dal Covid o ha avuto l’esito negativo di un tampone nelle ultime 48 ore, sulla scorta di quanto previsto dal nuovo decreto Covid sulle certificazioni verdi.

21 Aprile 13:04 Coronavirus Veneto, 1.094 nuovi casi in 24 ore

Nelle ultime 24 ore, in Veneto si sono registrati 1.094 nuovi casi di positività al Coronavirus , lo ha annunciato il presidente della Regione, Luca Zaia, nel corso della consueta conferenza stampa convocata presso la sede della Protezione Civile di Marghera. Considerando i 54.323 tamponi effettuati – ha sottolineato Zaia -, si tratta di un'incidenza alla positività pari al 2,01%". "Oggi i veneti positivi in isolamento sono 24.593" ha aggiunto il Governatore dando conto purtroppo di ulteriori venti decessi covid. Sono 1.685 invece i ricoverati totali per Covid, -43: 1.442 sono i posti pieni in area non critica (-32) e 236 in terapia intensiva (-11).

21 Aprile 12:53 In terapia intensiva per covid, 35enne partorisce a Ferrara

All'ospedale di Cona di Ferrara è nato un bimbo da una paziente con Covid-19 di 35 anni, intubata in terapia intensiva da circa un mese. Lo racconta all'edizione ferrarese del Resto del Carlino. Il padre del piccolo e marito della donna, anch'egli ricoverato con Covid, ora è fuori dall'ospedale. L'uomo racconta del focolaio che ha riguardato tutta la famiglia, anche suocera e cognato, con tanto di odissea per i suoi altri due bimbi piccoli, positivi ma asintomatici,

21 Aprile 12:33 Covid, Oms: in una settimana +11% contagi e +8% di morti nel mondo

Nella scorsa settimana, in tutto il mondo sono stati registrati oltre 5,2 milioni di nuovi casi, l'11% in più della precedente. Sono i dati del bollettino settimanale dell'Oms. A dare spinta al Covid-19 è l'elevata contagiosità delle varianti. Anche la mortalità, nell'ultima settimana è cresciuta dell'8%, con 83.305 decessi.  Il conto globale dei contagi è continuato a crescere per l'ottava settimana consecutiva e attualmente supera le cifre massime toccate a gennaio scorso.  Negli ultimi 7 giorni, segnala l'agenzia Onu, sono stati registrati oltre 5,2 milioni di positivi a Sars-CoV-2. E' stato superato "il picco precedente" che si è avuto "a inizio gennaio 2021". Tutte le regioni tranne quella europea hanno segnalato un aumento dei nuovi casi nell'ultima settimana. La salita maggiore si registra nella regione del Sudest asiatico, ed è un'impennata in gran parte guidata dall'India. Segue la regione del Pacifico occidentale. "La scorsa settimana il bilancio cumulativo delle vittime di Covid ha superato i 3 milioni e il ritmo delle morti sta accelerando – evidenzia l'Oms – Se ci sono voluti 9 mesi per raggiungere 1 milione di decessi, altri 4 per superare 2 milioni", ne sono bastati "solo tre per arrivare a 3 milioni" di vite stroncate dal virus.

21 Aprile 12:16 Decreto covid, alla Camera esame del disegno di legge di conversione

Alla Camera dei deputati oggi esame del decreto Covid-19 del 13 marzo e delle misure per i lavoratori con figli minori in dad o in quarantena. I deputati esaminano il disegno di legge di conversione in legge del decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30, recante misure urgenti per fronteggiare la diffusione del Covid-19 e interventi di sostegno per lavoratori con figli minori in didattica a distanza o in quarantena.

21 Aprile 12:08 Nelle Marche 388 nuovi positivi in 24 ore

Sono 388 i nuovi positivi nelle Marce nelle ultime 24 ore, il 14,2% dei tamponi processati.  Sono i dati del bollettino covid di oggi mercoledì 21 aprile diffuso dalla Regione Marche. I numeri più alti nelle province di Pesaro e Urbino e Macerata. Sono 2.723 tamponi processati nel percorso nuove diagnosi, 4193 in totale. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 761 test e sono stati riscontrati 52 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi-testati è pari al 7%.

21 Aprile 11:51 Sei milioni di italiani hanno paura di tutto, chi sono i nuovi ‘panofobici’ da Covid

Sei milioni di italiani hanno paura di tutto sono i nuovi ‘panofobici’ da Covid. La pandemia da Covid, tra le molte difficoltà che ha portato con sé, infatti, ha fatto crescere anche il numero di italiani “panofobici”, ovvero di coloro che hanno “paura di tutto”. Lo evidenzia il nuovo rapporto di Censis in collaborazione con Federsicurezza. Ma col coronavirus è inoltre aumentata la violenza domestica, a fronte di un calo complessivo dei reati (tranne per quelli informatici).

21 Aprile 11:40 In Francia Disneyland trasformato in grande centro vaccinazioni covid 

In Francia Disneyland sarà trasformato in grande centro vaccinazioni covid. Lo ha annunciato la prefettura della regione Seine-et-Marne. Il nuovo hub vaccinale sarà allestito sabato al centro congressi Disney's Newport Bay Club quindi accanto ai principali hotel del parco ma al di fuori del recinto in cui si trovano le attrazioni. Disneyland Parigi dopo la prima chiusura aveva riaperto a luglio per interrompere le attività nuovamente a ottobre. Nell'area dedicata, si procederà a vaccinare come minimo 1.000 persone al giorno. In Francia il governo ha in programma le riaperture da maggio con attività all'aperto anche se con regole e limitazioni

21 Aprile 11:26 Nuovo test Covid rileva contagio e varianti

Un team di ricerca internazionale guidato da scienziati sauditi dell’Università della Scienza e della Tecnologia King Abdullah (KAUST) ha messo a punto un mini-laboratorio portatile dalle dimensioni di una valigetta in grado di identificare il contagio, le varianti mutate del coronavirus e virus respiratori che provocano sintomi simili alla COVID-19. Il kit diagnostico “tutto in uno” si chiama NIRVANA e ha dimostrato un’elevata precisione nei test sperimentali.

21 Aprile 11:06 Coronavirus Toscana, 936 nuovi positivi e 31 decessi in 24 ore

Sono 936 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle 24 ore in Toscana su 25.175 test di cui 14.596 tamponi molecolari e 10.579 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 3,72% (11,5% sulle prime diagnosi). Lo rende noto il presidente della Regione Eugenio Giani sui social annuncino che "Le ASL e strutture sanitarie stanno contattando tutte le persone estremamente vulnerabili della categoria A che, dopo il messaggio di presa in carico, non hanno ancora ricevuto comunicazioni per il vaccino" in Toscana. Il dato dei contagi è superiore a ieri quando erano stati censiti 644 nuovi casi, su 23.031 test totali elaborati e un tasso del 2,80%. In Toscana si registrano anche 31 nuovi decessi covid: 13 uomini e 18 donne, con un'età media di 78,4 anni.

21 Aprile 10:49 Coprifuoco confermato alle 22: governo dice no a richiesta delle Regioni

Il governo ha confermato che il coprifuoco resterà alle 22 e che, almeno per il momento, le richieste della Lega e di tanti presidenti di Regione non verranno accolte. “Abbiamo proposto le ore 22 perché abbiamo ascoltato il Cts. Il Governo è fiducioso che i comportamenti corretti ci porteranno a passare dalle 22 alle 23, poi alle 24 per poi toglierlo, ma non mi sento di dare tempi”, afferma la ministra Gelmini, aggiungendo: "Il Governo è fiducioso che i comportamenti corretti ci porteranno a passare dalle 22 alle 23, poi alle 24 per poi toglierlo, ma non mi sento di dare tempi”.

21 Aprile 10:36 Decreto covid su riaperture, Consiglio dei ministri convocato alle 17 

Convocato per oggi pomeriggio il Consiglio dei ministri che dovrà discutere il decreto covid sulle riaperture dal 26 aprile e il green pass per gli spostamenti. A quanto si apprende, il Consiglio dei ministri è convocato alle 17 per l'esame del decreto legge con le nuove misure per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali. All'ordine del giorno, il decreto legge ‘Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell'epidemia da covid-19',

21 Aprile 10:31 Conad chiede priorità sui vaccini per commesse e commessi: “Rischiano più delle forze dell’ordine”

"La distribuzione ha garantito alti standard di servizio durante la pandemia. Adesso che è arrivata l'ora di vaccinarsi, però, si trascurano le nostre cassiere. I dipendenti che lavorano in punti vendita dove entrano 1.200-1.500 persone al giorno credo rischino più di un avvocato. Categoria che pure ha avuto la precedenza in alcune Regioni". Lo dice l'amministratore delegato di Conad Francesco Pugliese, intervistato dal "Corriere della Sera". "Commesse e commessi dovrebbero essere considerati alla stregua delle forze dell'ordine e del personale della scuola". Conad "dà lavoro a 65 mila persone. A Codogno durante il primo lockdown c'era solo uno dei nostri punti vendita aperto. Là come altrove commessi e commesse hanno garantito servizi e serenità. Poi bisogna riconoscere che il livello di rischio a cui sono sottoposti è maggiore di altre categorie" ha aggiuntoPugliese.

21 Aprile 10:07 Bassetti: “Assurdo che la gente voglia scegliere quale vaccino Covid fare”

“Con questo virus continueremo a farci i conti ancora per molto tempo, anche se con numeri diversi, quindi è il caso di tornare ad una normalità controllata, in sicurezza”. Così il Prof. Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova a “L’Italia che Tira” sulla decisione del governo Draghi di riaprire in parte l’Italia dal 26 aprile. “Vaccini? Assurdo e allucinante voler scegliere il vaccino, allora noi medici cosa ci stiamo a fare?” si chiede. Bassetti dice la sua anche sui vaccini. Trovo abbastanza assurdo e anche allucinante che le persone scelgano il vaccino, qui non è che si tratta di scegliere una borsa o un paio di scarpe. Abbiamo studiato una vita per capire, leggere gli studi clinici quindi o si pensa che noi medici siamo lì per fare il male della gente oppure bisogna fidarsi del proprio medico di medicina generale che deciderà A, B o C. Se non ci fidiamo e vogliamo essere noi a decidere quale vaccino a fare a questo punto è un meccanismo perverso e io non ci voglio stare.

21 Aprile 09:55 Bolzano anticipa green pass, Gelmini: “Dovremo impugnare quella legge”

Il governo impugnerà l’ordinanza della provincia autonoma di Bolzano che anticipa il green pass. Lo ha anticipato il ministro degli Affari regionali Mariastella Gelmini. "Il Governo sta pensando al green pass, con i tre criteri ma servono regole nazionali, non regionali. Ho telefonato a Kompatscher e l’ho invitato alla prudenza, dovremo impugnare quella legge. Non è ancora tempo per quel provvedimento" ha spiegato Gelmini su Rtl 102.5. Kompatscher dal suo canto dice di avere "avuto un colloquio sereno e cordiale con il ministro Gelmini. Credo di essere riuscito a spiegare le ragioni e le basi scientifiche e giuridiche del nostro progetto".

21 Aprile 09:42 Andreoni: “I rarissimi casi di trombosi non possono mettere in discussione la bontà dei vaccini”

"La sentenza dell'Ema che ha stabilito che i benefici del vaccino J&J superano i rischi era attesa. J&J è un vaccino studiato su milioni di persone, ha dimostrato una grande efficacia, questi rarissimi casi di trombosi, così come per AstraZeneca non possono mettere in discussione la bontà di questi vaccini che stanno modificando il corso della pandemia", lo ha spiegato Massimo Andreoni, direttore scientifico Simit, la Società Italiana di Malattie Infettive e tropicali. "Quando si vanno a studiare milioni di pazienti non c'e' nessun farmaco, nessun vaccino che non presenti un effetto collaterale, anche grave come può essere il decesso di una persona. Bisogna sempre analizzare il rischio rispetto al beneficio che è enorme" ha sottolineato Andreoni ad Agorà su Rai 3

21 Aprile 09:31 In Giappone record di contagi covid, governo pronto a proclamare stato di emergenza

Nuovo record di contagi covid e ricoveri in Giappone e ospedali al collasso tanto che il  governo è pronto a proclamare lo stato di emergenza in molte prefetture. Sono ben dieci al momento le prefetture giapponesi già sottoposte ad un “semi-stato di emergenza”. Quella di Osaka ha chiesto ufficialmente al governo centrale di imporre un nuovo stato di emergenza per il coronavirus – il terzo in meno di 12 mesi – per arginare i contagi: oltre un migliaio di casi quotidiani per sei giorni consecutivi, e domenica, 19 aprile, ha toccato il record di 1.220 casi. Il numero di nuovi casi di coronavirus a livello nazionale riportato nel bollettino aggiornato a ieri dal ministero della Salute ha avuto un balzo alla quota record di 4.342 con 45 vittime. Anche il numero di pazienti ricoverati in gravi condizioni ha toccato la cifra record di 769

21 Aprile 09:25 Le Regioni propongono al Governo coprifuoco alle 23 con le riaperture

Le Regioni hanno proposto al Governo di ritardare il coprifuoco di un'ora dopo le riaperture del 26 aprile. "Sul coprifuoco c'è un'interlocuzione con il Governo. La Conferenza delle Regioni propone, misura assolutamente responsabile, l'ampliamento di un'ora, fino alle 23, per permettere alle attività', nei limiti delle regole, di avere un minimo di respiro" ha spiegato infatti il neo presidente della Conferenza delle Regioni e governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ai microfoni di Radio Capital. Si punta anche a una riapertura dei ristoranti al chiuso prima dell'1 giugno.

21 Aprile 09:14 Gelmini: “Almeno il 60-70 per cento degli studenti delle superiori tornerà in classe “

"Almeno il 60-70 per cento degli studenti delle superiori tornerà in classe", lo ha spiegato Il ministro per gli Affari regionali, Mariastella Gelmini in vista delle riaperture del 26 aprile. "Abbiamo voluto assegnare alla scuola una priorità assoluta. Per questo stiamo lavorando a stretto contatto con regioni, comuni ed enti locali per preparare la riapertura" ha dichiarato Gelmini a "Il Foglio", aggiungendo: "Col governo abbiamo stanziato oltre 300 milioni per il potenziamento del trasporto locale e ieri abbiamo istituito un tavolo tecnico con i ministeri dell'Istruzione, dei Trasporti, dell'Interno, per gli Affari regionali e naturalmente regioni ed enti locali. Stiamo lavorando perche' nell'immediato almeno il 60-70 per cento degli studenti delle superiori possa tornare in aula e, laddove sarà possibile, dobbiamo tendere al 100 per cento".

21 Aprile 09:02 Le Regioni verso la zona gialla dalla prossima settimana

Dopo il consueto monitoraggio del venerdì molte Regioni potrebbero passare in zona gialla, la fascia con minori restrizioni che verrà re-introdotta proprio dal 26 aprile con il nuovo decreto Covid. Qualche Regione dovrebbe restare ancora in zona rossa, così come altre in zona arancione. Ma più di mezza Italia può sperare in un passaggio in zona gialla, con conseguenti riaperture: Ecco quali Regioni potrebbero cambiare colore dalla prossima settimana.

21 Aprile 08:50 In consegna oggi un milione e mezzo di dosi del vaccino Pfizer alle Regioni

Parte oggi la consegna alle regioni di una ulteriore stock di fiale di vaccini Pfizer per un totale di un milione e mezzo di dosi, lo rende noto il commissariato all'emergenza Covid. "Inizierà oggi la consegna alle Regioni di oltre 1,5 milioni di dosi di vaccino Pfizer di previsto arrivo in mattinata presso gli aeroporti di Ancona, Bergamo Orio al Serio, Brescia Montichiari, Bologna, Malpensa, Napoli, Pisa, Roma Ciampino e Venezia" spiegano dalla struttura commissariale, aggiungendo che "Le dosi verranno consegnate direttamente alle strutture designate dalle Regioni, per la successiva distribuzione ai punti di somministrazione".

21 Aprile 08:33 Magrini (Aifa): “Se mancano dosi, Astrazeneca e J&J anche ai più giovani”

Se mancheranno dosi di vaccino in Italia, l'Aifa consiglierà l'uso di Astrazeneca e Johnson & Johnson anche ai più giovani. Lo ha spiegato Nicola Magrini, direttore generale di Aifa. "È meglio per il momento" usare i vaccini J&J e Astrazeneca "negli anziani sapendo che potremmo anche usarli se necessario: se avessimo solo questi due vaccini a disposizione li daremmo senza esitazioni a tutti perché i benefici superano di gran lunga i rischi" ha dichiarato infatti Magrini in un'intervista a La Stampa ricordando che sono "rarissimi" i casi di trombosi cerebrali "in donne con meno di 60 anni". La speranza comunque è che  nei prossimi mesi arrivino altri vaccini come Curevac che usa la tecnologia dell'Rna messaggero, come Pfizer e Moderna. "Verosimile pensare che in giugno il dossier Curevac  sia completo e quindi valutato" ha spiegato Magrini.

21 Aprile 08:19 Orlando: “Bene riapertura delle attività ma serve prudenza e monitoraggio”

"È giusto accompagnare alla vaccinazione una graduale ripresa delle attività, bisogna stare attenti a non fare passi falsi e ritorni all'indietro. Nei mesi precedenti e in altri Paesi abbiamo visto che le aperture non sorrette dall'andamento discendente della curva" dei contagi "hanno compromesso i passi avanti, anche economici. Quindi servono gradualità, prudenza e verifica passo a passo della capacità di mantenere sotto controllo la situazione", Lo ha dichiarato il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, a Uno Mattina su Rai1.

21 Aprile 08:00 Decreto Covid in Consiglio dei Ministri, pass verde e riapertura ristoranti: tutte le regole

La bozza del nuovo decreto Covid, oggi in in Consiglio dei Ministri, conferma gran parte delle anticipazioni annunciate dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, sulla road map delle riaperture. Ecco quali saranno le nuove regole riguardanti il ritorno alla zona gialla, la riapertura di ristoranti, cinema, teatri e palestre, l’introduzione della certificazione verde per gli spostamenti tra Regioni, il rientro a scuola e le novità sulle visite a parenti e amici.

21 Aprile 07:56 Dopo la quarantena va in giro per lavoro ma è positivo, vicini lo denunciano

Dopo la quarantena era tornato a una vita normale, a passeggiare e lavorare, perché il test rapido effettuato privatamente aveva dato esito negativo ma i vicini lo hanno denunciato e quando è stato sottoposto all’esame molecolare invece si è scoperto che era positivo al covid. Il caso a San Marcello Piteglio, in provincia di Pistoia, si è consulto con la denuncia dell'uomo da arte dei carabinieri.

21 Aprile 07:43 Dramma India, superati i 2mila morti covid nelle ultime 24 ore

Sempre più drammatica la situazione Covid in India dove nelle ultime 24 ore sono stati superati addirittura i 2mila morti giornalieri mentre i contagi nell'ultima giornata sono stati quasi 300mila. Il bilancio totale delle vittime nel Paese sale così a 182.553. In un discorso alla Nazione, il primo ministro Narendra Modi ha affermato che il Paese di 1,3 miliardi di persone "sta combattendo ancora una volta una grande battaglia, ma questa seconda ondata è arrivata come una tempesta". Gli ospedali di Nuova Delhi sono pericolosamente a corto di ossigeno. La produzione dei principali farmaci per il coronavirus è rallentata o addirittura interrotta in alcune fabbriche e ci sono stati ritardi.

21 Aprile 07:37 Israele annuncia nuova campagna vaccini covid sui bambini

Dopo il successo del campagna vaccinare anti covid sugli adulti e su parte degli adolescenti, che ha permesso al Paese di riaprire, Israele è pronta una nuova campagna vaccini covid sui bambini per arrivare definitivamente all'immunità di gregge. Lo ha annunciato il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu spiegano che il nuovo piano vaccini avrà una durata di sei mesi. Saranno utilizzati Pfizer e Moderna. Lo riportano i media israeliani. Israele lunedì infatti ha concluso accordi per milioni di dosi di vaccino contro il Covid fino al 2022 con i colossi farmaceutici Pfizer e Moderna che.

21 Aprile 07:31 In Italia 4,6 milioni di vaccinati contro il covid

In Italia 4,6 milioni di vaccinati contro il covid. Secondo l'ultimo aggiornamento del report vaccini del ministero della salute relativo ai dati raccolti fino ale 6 di oggi, in Italia somministrate 15.894.533 di dosi mentre sono 4.654.358 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale con doppia dose. Il totale dei vaccini distribuiti finora è di 17.752.110. Intanto La Struttura Commissariale ha raccomandato alle Regioni e alle Province autonome di attenersi all’ordinanza che dà precedenza alle categorie fragili e quindi di sospendere le prenotazioni a soggetti di età inferiore a 60 anni.

21 Aprile 07:23 Via alla distribuzione alle Regioni del vaccino Janssen (Johnson & Johnson)

Da oggi parte la distribuzione alle Regioni del vaccino Janssen (Johnson & Johnson) dopo l'ok di Ema e Aifa. Le prime dosi sono quelle che l'azienda farmaceutica ha già consegnato nei giorni scorsi prima dello stop temporaneo. Si tratta di 184 mila dosi che erano immagazzinate presso l'hub nazionale vaccini della Difesa di Pratica di Mare. L0ok alla immediata distribuzione è stata disposta dal Commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo, sentito il ministro della Salute, Roberto Speranza, a seguito della comunicazione dell'Agenzia Italiana per il Farmaco che però ha consigliato l'uso del vaccino solo per gli over 60.

21 Aprile 07:17 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, mercoledì 21 aprile

Secondo gli ultimi dati sull'emergenza coronavirus in Italia diffusi col bollettino del Ministero della Salute ieri registrati altri 12.074 casi di contagio. I casi attualmente positivi sono 482.715 mentre nelle ultime 24 ore i decessi per Covid sono stati 390 per un totale di 117.633 morti dall’inizio dell’emergenza sanitaria. I test effettuati nell’ultime giornata, tra tamponi antigenici e molecolari, sono stati 294.045. Dall’inizio della pandemia i contagi da Covid-19 registrati in Italia salgono a 3.891.063. I guariti in totale sono 22.453. La Regione in cui si registrano più casi su base giornaliera è la Campania.Di seguito i dati relativi agli incrementi Regione per Regione:

  • Lombardia: +1.670
  • Veneto: +930
  • Campania: +1.750
  • Emilia Romagna: +740
  • Piemonte: +988
  • Lazio: +924
  • Toscana: +644
  • Puglia: +1.180
  • Sicilia: +1.148
  • Friuli Venezia Giulia: +277
  • Liguria: +292
  • Marche: +211
  • P.A. Bolzano: +53
  • Abruzzo: +170
  • Umbria: +108
  • Calabria: +450
  • Sardegna: +271
  • P.A. Trento: +85
  • Basilicata: +149
  • Molise: +4
  • Valle d'Aosta: +35

Oggi decreto covid su riaperture dal 26 aprile e pass vaccinale in Consiglio dei Ministri. Tra le novità ok a visite ad amici e parentiin zona gialla e arancione nel limite di quattro persone. Questo tipo di spostamento non è invece consentito nei territori che si trovano in fascia rossa. Via libera anche al Pass verde per gli spostamenti. Per gli spostamenti in una Regione di diverso colore sarà necessario avere invece la certificazione verde, che attesterà l'avvenuta vaccinazione o l'eventuale guarigione dal Covid-19, oppure proverà la negatività al tampone molecolare o antigenico. Resta il coprifuoco.  Da oggi via libera alla distribuzione del vaccino Johnson&Johnson inItaiua dopo che l'Ema ha parlato di "Possibile connessione con rari casi trombosi ma con benefici che superano i rischi”. L'AIFA raccomanda uso per over 60. In Italia somministrate 15,9 milioni di dosi.

Nel mondo oltre 141 milioni di casi e oltre 3 milioni di morti. Johnson: "Progressi nel Regno Unito ma attendiamo la terza ondata". In Israele pronto a campagna vaccinale anche sui bambini.