124 CONDIVISIONI
Covid 19
10 Dicembre 2020
07:09
AGGIORNATO10 Dicembre

Le notizie del 10 dicembre sul Coronavirus, Speranza frena su spostamenti tra Comuni a Natale: “Serve rigore”

124 CONDIVISIONI

Le ultime notizie in tempo reale sul Coronavirus in Italia e nel mondo, con i dati di oggi giovedì 10 dicembre. Nel bollettino di oggi 16.999 nuovi contagi e 887 morti covid. Superato il milione di guariti. Boom di casi in Veneto con 4.197 nuovi contagi. La Lombardia sarà zona gialla da domenica insieme a Campania, Piemonte e Toscana. Ordinanza di De Luca: in Campania stop a spostamenti nelle seconde case. Governo valuta via libera a spostamenti tra Comuni a Natale, Santo Stefano e Capodanno, ma Speranza frena. Recovery Fund, Conte: “Andremo avanti solo con la fiducia della maggioranza". Papa Francesco anticipa la messa di Natale per le norme covid. Dpcm, Bonaccini: "A Natale e Capodanno deroghe per spostamenti tra comuni per casi estremi". Il governo ricorre al Tar contro l'Abruzzo in zona arancione. Nel mondo quasi 69 milioni di contagi. In Francia coprifuoco alle 20 anche a Capodanno, musei e cinema non riaprono. In Svezia terapie intensive al collasso a Stoccolma: sature al 99%. Ema: “Il 29 dicembre prima autorizzazione in Ue per vaccino Pfizer”. Modena avvia test vaccino anche su minori. Nel Regno Unito continuano le vaccinazioni ma stop al vaccino per chi ha avuto significative reazioni allergiche. Usa, 220mila nuovi casi e oltre 3mila morti, ma metà della popolazione non vuole fare il vaccino. In Germania superati i 20mila decessi.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
10 Dicembre
22:45

In Brasile altri 53.347 casi di Coronavirus nelle ultime 24: verso quota 7 milioni di contagi

In Brasile si sono registrati altri 53.347 contagi ufficiali di Coronavirus, mentre i decessi nelle ultime 24 ore sono stati 770. Il paese latinoamericano è il terzo al mondo dopo Usa e India per contagi totali (6,781 milioni) e il secondo per decessi (179.756).

A cura di Ida Artiaco
10 Dicembre
22:35

Miozzo (Cts): "Abbiamo sempre dato indicazioni al Governo, ma ci sono anche le Regioni"

"Dalla prima ondata abbiamo dato le indicazioni al Governo di ciò che sarebbe stato necessario ma la sanità ha un Governo regionale e in questa pandemia abbiamo visto il peso delle Regioni…". Lo ha detto Agostino Miozzo, coordinatore del Cts, a Piazza Pulita su La7, rispondendo al microbiologo Andrea Crisanti che aveva chiesto se il Comitato avesse un piano per prevenire la terza ondata della pandemia. Miozzo ha aggiunto: "Sono sconvolto da vedere centri commerciali aperti con le scuole chiuse. Sicuramente in Italia scontiamo un sistema di sanità pubblica deficitario".

A cura di Ida Artiaco
10 Dicembre
22:28

Vaccino Pfizer verso l'approvazione dell'Fda americana: "Efficacia uniformemente alta"

La statunitense Food and Drug Administration (Fda) conferma l'efficacia "uniformemente alta" del vaccino Pfizer-BioNtech al vaglio degli advisor scientifici dell'autorità sul farmaco che tra poco dovrebbero votare a favore del via libera alla distribuzione negli Stati Uniti. Il Vaccine and Related Biological Products Advisory Committee (Vrbpac) è riunito (virtualmente) dalle 9 di questa mattina per valutare l'efficacia del siero. Il loro verdetto è atteso a breve. Poi spetterà all'Fda, che di solito segue le raccomandazioni degli advisor, confermare l'autorizzazione che
farebbe scattare la distribuzione negli Usa nel giro di 24 ore.

A cura di Ida Artiaco
10 Dicembre
22:25

Recovery plan, Scotto (Leu): "Servirebbe commissione parlamentare di vigilanza"

L’ex deputato di Sel ed esponente di Leu, Arturo Scotto, propone di istituire una commissione parlamentare di vigilanza sul Recovery plan. A Fanpage.it, Scotto spiega quale sarebbe il ruolo di questa commissione, sia come luogo di controllo sui ritardi e sugli errori che come luogo di discussione che coinvolga maggioranza e opposizione. "È giusto che una partita così delicata venga affrontata con un’interlocuzione positiva anche con l’opposizione. E sarebbe utile per capire se le cose procedono o se l’impianto offerto da Conte non sarà sufficiente".

A cura di Ida Artiaco
10 Dicembre
22:17

A Natale chi apre e chi chiude in Europa

Come saranno le feste di Natale e Capodanno quest’anno in Europa, che sta ancora affrontando la pandemia di Coronavirus? Il governo italiano ha scelto di vietare spostamenti e mantenere il coprifuoco, tanto che anche la messa di Natale verrà anticipata, e anche altri paesi come Francia e Germania mantengono restrizioni necessarie per evitare una terza ondata a gennaio. Nel Regno Unito sono previste limitazioni al numero di partecipanti a incontri sia pubblici che privati. È stato elaborato un sistema che si basa sulle cosiddette "bolle domestiche": fino a tre nuclei familiari conviventi potranno riunirsi all'aperto e al chiuso mentre non sarà consentito pranzare al ristorante.

A cura di Ida Artiaco
10 Dicembre
22:12

Crisanti: "Natale? Se si decidono delle regole bisogna avere il coraggio di mantenerle"

"Se a un certo punto si decidono delle regole bisogna avere il coraggio di mantenerle, altrimenti non si viene presi sul serio. Non si possono cercare gli applausi: qui stiamo difendendo la salute". Lo ha detto a PiazzaPulita su La7 Andrea Crisanti, professore di microbiologia all'Università di Padova, commentando la possibilità che venga eliminato il divieto di spostamento tra piccoli Comuni nei giorni di festa nei periodo di Natale. Sulla possibile terza ondata, che nei giorni scorsi lui stesso aveva definito una certezza, ha detto: "Il problema della seconda o della ipotetica terza ondata dipende dal fatto che noi non abbiamo messo in campo un sistema per consolidare i risultati ottenuti con il lockdown".

A cura di Ida Artiaco
10 Dicembre
21:22

Dati incoraggianti in Abruzzo, è "virtualmente arancione"

I dati epidemiologici dell'Abruzzo, dal 27 novembre scorso, sono incoraggianti nel senso che sono in graduale calo quindi la Regione è virtualmente arancione, la ufficializzazione arriverà domani da parte della cabina di regia, mentre i termini scatteranno da domenica in seguito alla ordinanza del ministro Speranza: è quanto emerge da fonti regionali alla vigilia della riunione del Cts e del Ministero della Salute ma soprattutto della udienza camerale davanti al Tar dell'Aquila al quale ha presentato ricorso il governo nazionale per chiedere l'annullamento della ordinanza con la quale il presidente, Marco Marsilio lunedì scorso ha reintrodotto la zona arancione senza l'avallo di Roma. Sempre da fonti regionali emerge che potrebbe anche non esserci il ritorno alla zona rossa pur in presenza di una sentenza a favore del governo. A confermare la possibilità di evitare il passaggio di tre colori, arancione, rossa e arancione nel giro di poche ore, anche le parole ultimate nel decreto di convocazione delle parti del presidente del Tar, Umberto Realfonzo, che non non ha optato per un "decreto di inaudita altera parte", senza andare in Camera di consiglio, e quindi per decidere nella giornata di oggi. Il giudice amministrativo ha parlato di rinvio a domani "che non appare tale da mettere realmente a rischio la salute nella circostanza per cui il numero di casi si presenterebbe in leggera continua diminuzione", auspicando il giusto tempo di riflessione e di eventuale interlocuzione tra le parti". Quindi, il verdetto potrebbe dare ragione al governo per la violazione del presidente dell'Abruzzo sui poteri dello stato e far coincidere i tempi della sentenza e quelli del riconoscimento ufficiale della zona arancione: questo al fine di non creare confusione sul territorio che da lunedì è zona arancione dopo la zona rossa chiesta dal governatore e sancita lo scorso 18 novembre in piena impennata di contagi.

A cura di Susanna Picone
10 Dicembre
20:49

Speranza contrario agli spostamenti tra Comuni a Natale: "Serve rigore"

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sembra essere contrario all’ipotesi di consentire gli spostamenti tra comuni durante le giornate festive di Natale, del 26 dicembre e del primo gennaio, contrariamente a quanto previsto dal decreto di dicembre. Il ministro, inoltre, invita a ridurre i contatti tra persone durante le festività natalizie: "Serve più rigore", ha detto.

A cura di Ida Artiaco
10 Dicembre
20:22

La ministra Azzolina: "Né seconda né terza ondata dovute alla scuola, rispettare le regole a Natale"

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina è tornata a parlare della questione contagi e riapertura delle scuole: "Il nostro obiettivo è di far tornare a scuola in presenza, subito dopo le feste, anche le studentesse e gli studenti delle scuole superiori. Questo dipende da noi. Il coordinatore del Cts Agostino Miozzo, ha ribadito che non è corretto parlare dell'ipotesi di una terza ondata legata alla scuola, perché neanche la seconda è collegata alla scuola. Il rischio non è la riapertura il 7 gennaio delle scuole superiori, ma i comportamenti non corretti che potrebbero avvenire da oggi a tutto il periodo delle vacanze. Se durante il periodo di Natale rispetteremo le direttive, proteggeremo anche la scuola", ha detto.

A cura di Ida Artiaco
10 Dicembre
20:06

Stop negozi e bar a Bari, il sindaco Decaro: "Non siamo complici di contagi"

"Non possiamo essere complici di una situazione che rischia di essere un grave pericolo per la salute di tutta la comunità". Lo dichiara il sindaco di Bari Antonio Decaro, commentando l'ordinanza emessa per 24 e 31 dicembre che prevede la chiusura anticipata di bar (alle ore 11) e negozi (alle 13). "Con questo provvedimento – dice il sindaco – siamo tutti consapevoli di infliggere un duro colpo alle nostre tradizioni, al clima di festa che, seppur già fortemente segnato, ci accingiamo a vivere, alle nostre abitudini, alla nostra cultura fortemente improntata alla socialità e alle attività economiche che legittimamente stanno cercando di portare avanti il loro lavoro".

A cura di Susanna Picone
10 Dicembre
19:58

Trovato l'accordo su Recovery fund, Conte: "209 miliardi per Italia, ora dobbiamo solo correre"

Il Consiglio europeo ha trovato l'accordo sul Recovery fund e sul pacchetto Next Generation Eu. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, esulta su Twitter: "Appena raggiunto in Consiglio europeo l'accordo definitivo su Next Generation Eu. Questo significa poter sbloccare le ingenti risorse destinate all'Italia: 209 miliardi. Approvato anche il bilancio pluriennale. Ora avanti tutta con la fase attuativa: dobbiamo solo correre".

A cura di Stefano Rizzuti
10 Dicembre
19:48

Vaccini, Arcuri: "Ci sarà app con elementi tracciabilità"

"Poste Italiane ed Eni ci stanno aiutando nell'implementazione di una app, è un sistema molto complesso nel quale ci saranno molte componenti: un call center elementi di tracciabilità, riconoscibilità e possibilità di alimentare i sistemi informativi delle regioni e del ministero della Salute nell'implementazione di una sorta di anagrafe dei vaccini uguale a quella che c'è per tutti i vaccini somministrati per la popolazione italiana". Lo ha detto il Commissario per l'Emergenza, Domenico Arcuri, in conferenza stampa.

A cura di Susanna Picone
10 Dicembre
19:35

Germania sempre più vicina ad attuare un blocco tale che inasprisca il lockdown light

A causa dell'elevato numero di casi di coronavirus, la Germania è sempre più vicina ad attuare un blocco tale che inasprisca il "lockdown light", in vigore dal 2 novembre al 10 gennaio per contenere la diffusione del Covid. La decisione potrebbe essere assunta già il 14 dicembre, come riferisce il quotidiano "Handelsblatt". Potrebbe essere anticipata a questa data la videoconferenza tra la cancelliera Angela Merkel e i primi ministri dei Laender, originariamente prevista per il 4 gennaio allo scopo di valutare l'efficacia del blocco parziale. Tuttavia, mancano conferme ufficiali. Intanto, i capi di governo degli Stati tedeschi si starebbero già consultando sul blocco generale, che dovrebbe prevedere la chiusura delle scuole e degli esercizi commerciali, a eccezione delle rivendite di generi alimentari. Tali misure sono già state annunciate da alcuni Laender. Come forma di sostegno durante la chiusura, i commercianti potranno fare affidamento su nuovi aiuti-ponte del governo federale e non riceveranno i sussidi di novembre e dicembre stanziati per le categorie interessate dal lockdown light. Tali aiuti prevedono che lo Stato rimborsi alle imprese il 70-75 per cento del fatturato registrato negli stessi mesi del 2019. Da gennaio, i nuovi aiuti-ponte forniranno un sostegno a quelle aziende che hanno registrato almeno il 40 per cento di perdite di fatturato a novembre o dicembre 2020 o in entrambi i mesi, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

A cura di Susanna Picone
10 Dicembre
19:15

Morto di Covid a 79 anni don Vincenzo Pirarba, era ricoverato a Nuoro

È morto don Vincenzo Pirarba, parroco di Talana, nel nuorese, che era ricoverato nel reparto Covid dell'ospedale San Francesco di Nuoro. Il sacerdote, 79enne, era risultato positivo un mese fa, ma nei giorni scorsi le sue condizioni si sono aggravate, rendendo necessario il ricovero. Don Pirarba è stato per oltre 30 anni parroco di Arzana. Lo scorso maggio era stato selvaggiamente picchiato e rapinato nella sua abitazione a Tortoli, in Ogliastra, da un giovane del posto, poi individuato e arrestato.

A cura di Susanna Picone
10 Dicembre
19:00

Arcuri: "Servono pazienza e sacrificio, lo chiedo soprattutto ai più giovani"

Domenico Arcuri, commissario straordinario per l'emergenza Covid-19 in Italia, ha fatto il punto della situazione della pandemia nel nostro Paese, nel corso della consueta conferenza stampa del giovedì pomeriggio. "Servono pazienza e sacrificio, lo chiedo soprattutto ai più giovani. Sono certo che capirete l'importanza nell'assunzione di comportamenti responsabili. Sarebbe complicato intraprendere la più grande campagna di vaccinazione nel pieno di una non auspicata terza ondata. Speriamo che Natale sia l'ultimo sacrificio. Accettarlo significa contribuire tutti affinché non accada più", ha detto.

A cura di Susanna Picone
10 Dicembre
18:50

Francia, la notte di Natale spostamenti consentiti

Dal 15 dicembre, data in cui si riaprirà parzialmente il paese, i francesi potranno tornare a circolare liberamente e senza autocertificazione, eccetto le ore di coprifuoco, dalle 20 alle 6 del mattino. In questo arco di tempo sarà ancora necessaria l'autocertificazione. Tutti potranno spostarsi da una regione all'altra del paese. "Natale – ha detto il primo ministro Jean Castex annunciando che per la notte fra il 24 e il 25 tutti gli spostamenti saranno liberamente consentiti – occupa un posto a parte nelle nostre vite e nelle nostre tradizioni".

A cura di Susanna Picone
10 Dicembre
18:42

In Francia musei, teatri e cinema chiusi altre 3 settimane

In Francia musei, teatri e cinema – che avrebbero dovuto riaprire dal 15 dicembre per la fine del lockdown – rimarranno ancora chiusi "altre tre settimane": lo ha annunciato il premier Jean Castex annunciando una riapertura "ridotta" visti i risultati non soddisfacenti della diminuzione dei contagi. Il coprifuoco che avrebbe dovuto prendere il posto del lockdown sarà anticipato di un'ora, dalle 21 alle 20, ma "sarà fatta eccezione per la notte di Natale".

A cura di Susanna Picone
10 Dicembre
18:32

Francia, dal 15 dicembre coprifuoco dalle 20 alle 6: "A Capodanno necessario restare a casa"

"Non siamo ancora alla fine della seconda fase" dell'epidemia e "non possiamo abbassare la guardia": lo ha detto il premier francese, Jean Castex. Malgrado gli sforzi fatti con il confinamento il miglioramento della situazione sanitaria "marca il passo". Per questo la strategia di confinamento "sarà adattata". E da qualche giorno "il numero di contagi aumenta". "Il 15 dicembre (data fissata per la fine del lockdown, ndr) passeremo a una nuova tappa, ma le regole saranno più stringenti di quanto previsto. Musei, teatri, stadi e cinema rimarranno chiusi altre settimane", ha spiegato il premier. "Ristabiliremo un coprifuoco dal 15 dicembre, dalle otto di sera alle sei di mattino, e sarà controllato strettamente con limitate possibilità di deroghe e includerà il 31 dicembre". "A capodanno sarà necessario rimanere a casa, con il limite di sei adulti". "Autorizziamo gli spostamenti per il 24 dicembre, ma non più di sei adulti per volta", ha precisato.

A cura di Susanna Picone
10 Dicembre
18:18

Regno Unito, contagi in leggero aumento: quasi 21.000 casi in 24 ore

Il Regno Unito ha registrato 20.964 nuovi casi di Covid-19, un aumento di 4.386 unità rispetto ai dati di ieri. Il bollettino riporta inoltre 516 nuovi decessi, in leggera diminuzione rispetto a ieri (533).

A cura di Susanna Picone
10 Dicembre
17:59

Coronavirus Italia, tasso di positività scende al 9,9%: oltre un milione di guariti

Il tasso di positività al coronavirus in italia scende al 9,9%. Secondo i dati l'ultimo bollettino, l'incidenza delle persone risultate positive al Covid rispetto al numero di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, che sono 171.586, è calato di quasi un punto percentuale rispetto a ieri (-0,9%) In Italia superato il milione di guariti con un incremento di 30.099 unità i guarirti infatti sono ora 1.027.994

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
17:48

Coronavirus Lombardia, 2.093 contagi e 172 morti nelle ultime 24 ore 

In Lombardia sono stati segnalati 2.093 nuovi casi di Coronavirus e 172 morti covid nelle ultime 24 ore . I ricoveri in ospedale calano rispetto a ieri: sono 114 in meno, per un totale di 5.613. In calo anche i ricoveri in terapia intensiva (meno 18 rispetto a ieri, per un totale di 748): ecco il bollettino con i dati di oggi giovedì 10 dicembre sui contagi Covid in Lombardia  forniti dalla Regione.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
17:36

Covid, in Italia calano ricoverati con sintomi e persone in terapia intensiva

I ricoverati covid con sintomi scendono di 565 unità nelle ultime 24 ore attestandosi a quota 29.088. Il dato emerge dal bollettino dell'emergenza coronavirus di oggi, giovedì 10 dicembre. Calano anche le persone in terapia intensiva che sono oggi 251 (-29 ). Attualmente in italia ci sono 696.527 contagiati (-13.988) di cui però 664.148 sono in isolamento domiciliare perché senza sintomi o con pochi sintomi.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
17:29

Coronavirus Campania, 1.198 contagi e 58 morti covid registrati nell'ultima giornata 

Sono 1.198 i nuovi casi positivi al coronavirus in Campania su 14.106 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore. Sono i dati del bollettino covid della Campania di giovedì 10 dicembre. I nuovi morti registrati sono 58 a fronte di 2.189 nuovi guariti. Quasi 61 invece i ricoveri in meno in Campania rispetto alle ultime 24 ore, ma ci sono 2 ricoveri in più in intensiva. In totale, sono 96.236 le persone attualmente positivi in regione.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
17:22

Coronavirus Italia, oggi 16.999 nuovi casi e 887 morti: il bollettino


Sono 16.999 i nuovi casi di coronavirus in Italia e 887 i morti covid nelle ultime 24 ore. Sono i dati del bollettino coronavirus di oggi, giovedì 10 dicembre, comunicati dal ministero della salute. Sono invece 30099 i guariti che portano il totale a oltre un milione. Complessivamente sono 1.787.147 i casi in Italia e 62.626 i decessi. gli attuali contagiati sono invece 696.527.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
17:08

Coronavirus Emilia-Romagna: 1.453 nuovi casi e 72 decessi nelle ultime 24 ore

Sono 1.453 in più rispetto a ieri i casi di coronavirus in Emilia-Romagna su un totale di 17.556 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti scende così all’8,2%, dal 10,3% di ieri. Sono i dati del bollettino di oggi giovedì 10 dicembre. Sono 72 invece i nuovi decessi covid registrati in regione nelle ultime 24 ore. Continua a diminuire il numero dei casi attivi: a oggi sono 64.717 (-1.125 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa  sono complessivamente 61.643, il 95,2% del totale dei casi attivi.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
16:59

Spostamenti tra Comuni a Natale, Santo Stefano e Capodanno: Governo valuta via libera

Il Governo potrebbe dare il via libera agli spostamenti fra i Comuni nei giorni 25 e 26 dicembre e 1 gennaio, mentre resterebbe il divieto di spostamento tra Regioni dal 21 gennaio al 6 dicembre, anche tra quelle di fascia gialla. A Natale, santo Stefano e il giorno di Capodanno quindi potrebbe essere consentito lo spostamento fra Comuni, al contrario di quanto previsto dal decreto legge attualmente in vigore. Resterebbe invece vietato lo spostamento tra Regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio. Il Governo sta valutando questa possibilità in queste ore ma la decisione finale dovrebbe arrivare solo domani, al rientro del Premier  Giuseppe Conte da Bruxelles.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
16:53

Nel Lazio 1.488 nuovi casi di coronavirus e 68 morti nelle ultime 24 ore

Nel Lazio 1488 nuovi casi di coronavirus e 68 morti nelle ultime 24 ore. Sono i dati  del bollettino della Regione Lazio di giovedì 10 dicembre 2020. Nelle ultime 24 ore sono stati elaborati quasi 16mila tamponi e sono morte 68 persone. I pazienti ricoverati in ospedale sono 3036 e quelli ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 339.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
16:46

Covid, come cambia la messa della notte di Natale 2020 

Come sarà la Messa della vigilia di Natale 2020? Tra le norme previste dal Dpcm del 3 dicembre e le linee guida dell’Unione europea, a cambiare sarà soprattutto l’orario di inizio delle celebrazioni, che saranno anticipate a prima del coprifuoco, che partirà alle 22, e quindi probabilmente tra le 18 e le 20. Quella officiata da Papa Francesco nella Basilica di San Pietro comincerà alle 19:30. La Cei: “Tutto si svolgerà nella piena osservanza delle regole anti Covid”.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
16:33

Vaccino covid Sputnik efficace al 96,2%, l'annuncio della Russia

I test sul Vaccino covid Sputnik V hanno evidenziato una efficace fino al 96,2%, lo hanno annunciato le autorità russe dopo i risultati preliminari. L'efficacia di Sputnik è del 69,3 per cento dopo la prima dose e del 96,2 dopo la seconda, ha reso noto Ramil Khabriyev, che fa parte della commissione di controllo. I numeri dei trial sono stati annunciati dalla commissione di controllo indipendente a Mosca mentre sono già state vaccinate 150mila persone negli ospedali della capitale. "Il numero più alto di qualsiasi altro Paese al mondo", ha rivendicato il direttore dell'Istituto Gamaleyva che lo ha sviluppato. Fra i Paesi che hanno acquistato il vaccino russo ci sono India, Uzbekistan, Messico, Nepal, Egitto e Venezuela ma i dati relativi ai trial non sono stati pubblicati e per questo la comunità scientifica internazionale ha espresso scetticismo sul ritrovato russo.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
16:20

Come viaggeranno i vaccini anti Covid dalla fabbrica alla farmacia

I vaccini contro il coronavirus SARS-CoV-2 non si basano tutti sulla stessa tecnologia e a volte anche quelli “simili” richiedono procedure di trasporto e conservazione specifiche. La professoressa Bahar Aliakbarian dell’Università del Michigan ha spiegato in che modo sarà organizzata la logistica delle prime preparazioni anti COVID a essere distribuite.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
16:07

Moderna avvia test del vaccino covid su ragazzini dai 12 anni

Come era stato annunciato nelle scorse settimane, Moderna ha avviato i test del vaccino covid anche sui ragazzini dai 12 anni in sù. L'avvio delle inoculazioni su un gruppo di minori dai 12 ai 18 anni non ancora compiuti è stato annunciato oggi dalla stessa azienda farmaceutica statunitense. Moderna ha reso noto inoltre che lo studio del siero mRna-1273 coinvolgerà 3 mila giovani negli Stati Uniti.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
15:53

In Campania stop agli spostamenti in seconde case, nuova ordinanza di De Luca

La Regione Campania gioca d’anticipo decretando lo stop a diversi spostamenti in regione compresi quelli per raggiungere le seconde cose. Una nuova ordinanza firmata dal governatore De Luca infatti impone dal fine settimana misure più stringenti in vista del festività natalizie, un provvedimento ad hoc per limitare al massimo "la mobilità in generale e fra i comuni".  Annunciati anche più controlli nelle stazioni e in aeroporto. "È indispensabile avere oggi rigore e senso di responsabilità per evitare situazioni drammatiche già dal mese di gennaio" si legge in un comunicato diffuso da Palazzo Santa Lucia.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
15:39

In Basilicata 48 nuovi contagi su 612 tamponi e 6 decessi covid in 24 ore

Sono 48 i nuovi contagi da coronavirus in Basilicata e 6 i decessi covid registrati nelle ultime 24 ore. Lo ha reso noto la task force regionale aggiornando i dati della pandemia in regione. Numeri in calo ma a fronte di un numero sempre ridotto di tamponi, appena 612. I lucani attualmente positivi sono 6.092 e di questi 137 son ricoverato tra cui 15 in terapia intensiva.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
15:26

Lagarde: "Immunità di gregge contro il covid probabilmente entro fine 2021"

Ci sono "buoni motivi" per aspettarsi che la diffusione dei vaccini porterà a un'immunità di gregge entro al fine del 2021", lo ha dichiarato la presidente della Bce Christine Lagarde in occasione dell'ultima riunione annuale del Consiglio Direttivo della Banca centrale europea. Confermando gli acquisti, Christine Lagarde ritiene che entro la fine del 2021 l'economia ritornerà su binari normali, per tornare ai livelli pre Covid a inizio 2022.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
15:15

In Umbria 182 nuovi casi di coronavirus e 12 decessi covid

Sono 182 i nuovi casi di positività al coronavirus rilevati oggi in Umbria. Scende il numero degli attualmente positivi che passa da 5.656 a 5.379. Sono invece 12 i decessi registrati che portano il numero totale delle vittime a 498. Lo rende noto la Regione nell'aggiornamento quotidiano dei dati della pandemia.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
15:07

In Spagna 45mila morti covid tra marzo e maggio, 18mila in più rispetto al bilancio ufficiale

In Spagna tra marzo e maggio ci sarebbero stati oltre 45mila morti legati alla pandemia, 18mila in più rispetto al bilancio ufficiale del ministero della Sanità che  era di 27.127 vittime nello stesso periodo. Lo indica un rapporto dell'Istituto nazionale di statistica (Ine) pubblicato oggi. L'Ine specifica che questo totale di 45.684 decessi include sia le persone per le quali il virus era stato identificato con certezza come causa (32.652) sia quelle per le quali si sospetta che il Covid-19 sia all'origine dei sintomi avvertiti.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
14:59

In Toscana 517 nuovi contagi da coronavirus su 9.577 tamponi molecolari

"I nuovi casi positivi registrati nelle ultime 24 ore in Toscana sono 517 su 9.577 tamponi molecolari e 3696 test rapidi effettuati". Lo annuncia su Facebook il presidente della Toscana Eugenio Giani, anticipando il dato del bollettino regionale sul coronavirus. Nel post Giani pubblica la foto di una coppia di anziani, marito e moglie, che stanno guarendo insieme, in ospedale, dal coronavirus. "Mano nella mano, uniti per sconfiggere insieme il virus – scrive Giani – Dal centro La Melagrana di Prato la bella storia di Ivo e Livia, coppia di 90enni, ricoverati per Covid e ora in via di guarigione. Un grande amore l'uno per l'altro in grado di superare ogni difficoltà. Grazie ai medici, infermieri e personale sanitario per l'impegno quotidiano"

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
14:48

Cinquanta ospiti su 85 positivi al coronavirus in una Rsa nel Modenese

Cinquanta ospiti su 85 sono risultati positivi al Coronavirus in una Rsa che ospita anziani e disabili gestita dalla Asp a Mirandola in provincia di Modena. A comunicarlo sono il direttore generale Roberta Gatti e il presidente Stefano Paltrinieri. "I positivi ricoverati in ospedale sono sempre tre – spiegano – nel pomeriggio di venerdì il personale della struttura si è incontrato in videoconferenza con il team degli infettivologi dell'Ausl di Modena per un esame delle procedure adottate fino ad oggi. Sono stati confermati i percorsi in essere e approvate le modalità organizzative messe in campo per fronteggiare l'emergenza, compresa la tipologia di dpi utilizzati da tutto il personale ancor prima dell'insorgenza dei primi contagi. Continua l'attività di screening di tutti gli ospiti e di tutto il personale con scadenze molto ravvicinate, come da indicazione dell'Ausl"

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
14:34

In Alto Adige 376 nuovi casi di coronavirus su quasi 4.000 test in 24 ore

In Alto Adige i dati legati al contagio da Covid-19 rimangono elevati. Nella giornata di ieri registrati ulteriori 376 casi su quasi 4mila test. L'azienda sanitaria provinciale divide le positività. Su 1.974 tamponi Pcr esaminati nelle ultime 24 ore, 244 sono risultati positivi mentre su 2.039 test antigenici eseguiti, 132 hanno dato esito positivo. Leggera flessione dei pazienti covid ricoverati nei normali reparti che dai 251 di domenica scendono a 239. Nelle ultime 24 ore decedute 8 persone a seguito del coronavirus o per complicanze ad esso collegato.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
14:29

Papa Francesco anticipa la messa di Natale alle 19.30 per le norme covid

Papa Francesco anticiperà la messa di Natale alle 19.30 a causa delle norme covid. Il pontefice celebrerà il rito della Notte di Natale nella Basilica di San Pietro, la sera di giovedì 24 dicembre, alle 19.30, due ore prima dell'orario delle 21.30 da lui sempre mantenuto nel pontificato. Modificata anche la Benedizione ‘Urbi et Orbi' del giorno di Natale alle 12.00, che avverrà nella Basilica e non dalla Loggia Centrale. Invariati invece gli orari del Te Deum del 31 dicembre, alle 17.00 nella Basilica, delle messe del primo gennaio e dell'Epifania, entrambe alle 10.00 sempre in San Pietro.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
14:20

Coronavirus Veneto, è boom di contagi: 4.197 nuovi casi e 148 morti in 24 ore

È di nuovo boom di contagi da coronavirus in Veneto dove nelle ultime 24 ore si sono registrati ulteriori 4.197 nuovi casi su 20.117 tamponi analizzati e 148 morti covid. Lo ha annunciato il governatore Luca Zaia spiegando però che circa 500 nuovi casi sono di novembre, caricati nel sistema da un laboratorio privato ieri. Ad oggi sono 83.137 i cittadini positivi al Coronavirus in regione. Di questi 3.222 son ricoverati tra cui 357 in terapia intensiva. Nella Regione, una delle più colpite nelle ultime settimane, arriva oggi la nuova ordinanza che sarà attiva dalle 24 di venerdì 11 dicembre con diversi cambiamenti alle misure anticovid.

A cura di Antonio Palma
10 Dicembre
13:53

Al via lo studio di fase 2/3 sugli adolescenti del vaccino Moderna

Prende il via il test clinico del vaccino Moderna sugli adolescenti, allo scopo di concluderlo prima dell'inizio del prossimo anno scolastico. Lo rende noto la stessa casa farmaceutica, spiegando che lo studio di fase 2/3 coinvolgerà circa 3.000 partecipanti sani negli Stati Uniti di età tra i 12 e i 18 anni non compiuti, che hanno già  iniziato a ricevere la prima inoculazione. Lo studio è condotto in collaborazione con BARDA (Biomedical Advanced Research and Development Authority) e intende valutare la potenziale sicurezza e immunogenicità dell'mRNA-1273 in questa importante popolazione più giovane.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
13:33

Andreoni: "La terza ondata non è un rischio, è una certezza"

Il professor Massimo Andreoni, infettivologo e Direttore scientifico della Società Italiana di Malattie Infettive, intervistato da Fanpage.it ha dichiarato: “Se a gennaio riapriranno le scuole, si ridarà spazio agli spostamenti e ci saranno assembramenti, non c’è motivo per cui l’epidemia non debba ripartire. La speranza è che non si commetta nuovamente lo stesso errore di fronte a una situazione che oggettivamente sta migliorando”. E sulla terza ondata: "Non è un rischio, è una certezza".

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
13:18

Conte al Consiglio europeo: "Stiamo risolvendo in queste ore i nodi sul Recovery Fund"

"L'Italia partecipa ai lavori del Consiglio europeo per completare questa riforma del Mes. Ma soprattutto c'è una prospettiva futura per poter recitare un ruolo da protagonista nella nuova stagione innovatrice che si annuncia in Europa. Questa è una giornata importante perché siamo in dirittura finale. Confidiamo di poter superare nelle prossime ore il veto di Polonia e Ungheria per quanto riguarda il Recovery Fund: nelle ultime ore c'è stato qualche segnale di avvicinamento. Sarebbe importante sbloccare i 209 miliardi che servono alla comunità nazionale": così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parlando con la stampa da Bruxelles dove si trova oggi per il Consiglio europeo.

A cura di Annalisa Girardi
10 Dicembre
12:51

Bari, focolaio nell'area cardio-pneumo dell'Istituto Maugeri: 30 positivi

Un focolaio di coronavirus è scoppiato nell’Istituto Maugeri Irccs (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico) di Bari. Sarebbero all’incirca 30 i positivi nella struttura tra dipendenti e ospiti, e 17 di questi sono stati già trasferiti in altri ospedali. Il focolaio è stato scoperto venerdì quando un ospite, ricoverato nell’Istituto a fine novembre, ha presentato i primi sintomi. Il tampone molecolare ha accertato la sua positività, così si è deciso di sottoporre al test tutta l’area cardio-pneumo tra operatori e ospiti.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
12:40

Verona, 15 studenti Erasmus festeggiano in un appartamento: multe per 6mila euro

Quindici ragazzi spagnoli sono stati multati dalla polizia per aver organizzato una festa privata in un piccolo appartamento di Verona: i giovani, tutti appartenenti al programma di studio "Erasmus", dovranno sborsare in totale 6mila euro. Ad allertare la centrale operativa della Questura verso le 20.45 di ieri sono stati alcuni vicini, che hanno segnalato una festa in corso in un appartamento nel quartiere di Veronetta, alla presenza di numerosi ragazzi. Giunti sul posto, gli agenti hanno facilmente individuato la casa in cui si stava svolgendo la festa e da cui provenivano schiamazzi e voci di molti ragazzi. Alla vista dei poliziotti, tre ragazze sono uscite di corsa dall'appartamento prive di mascherina, tentando di nascondersi al piano di sopra dello stabile, ma sono state intercettate e identificate. All'interno dell'appartamento, assembrati nel piccolo alloggio di circa 60 metri quadrati, sono stati individuati altri 12 ragazzi, tutti privi di mascherina, alcuni dei quali si sono nascosti nel bagno nel tentativo di eludere il controllo degli agenti. Al termine degli accertamenti, sono scattate inevitabilmente per i 15 ragazzi le sanzioni previste per la violazione della vigente normativa anti-Covid: multa di 400 euro a testa.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
12:25

I medici liguri: "Terza ondata a gennaio e sarà peggiore della seconda"

Un nuovo preoccupante allarme arriva dal presidente regionale dell'Ordine dei Medici della Liguria, Alessandro Bonsignore, che nel corso di una diretta Facebook ha annunciato: "Sappiamo purtroppo che a gennaio ci sarà sicuramente una terza ondata di Covid-19 ed è probabile che sia peggiore della seconda, perché non ci arriveremo con gli ospedali scarichi e sarà concomitante con l'influenza. In più, è verosimile che ci sarà una quarta ondata a marzo". Secondo Bonsignore "il trend della pandemia Covid è esattamente sovrapponibile a quello della Spagnola, quindi noi sappiamo a cosa stiamo andando incontro. Solo con il vaccino si invertirà la rotta e si spezzerà questo trend. Non arriveremo alla terza ondata con una riduzione dei contagi come avvenuto tra la prima e la seconda perché siamo in un periodo invernale e le aperture in corso fanno sì che non si arriverà a una riduzione importante dei contagi".

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
12:13

Aumentano ancora i medici morti di covid: sono 246 dall'inizio dell'emergenza

Aumentano ancora i medici italiani che sono morti durante la pandemia di Covid-19. I decessi tra i camici bianchi sono arrivati a 246, secondo quanto segnala la Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo). Le ultime due vittime sono Francesco Vista, medico di medicina generale, Matteo Rinaldi, medici di medicina generale e geriatra in pensiona ma tornato ad esercitare per l'emertenza Covid e Roberto Zambonin, odontoiatra. Sono ormai 67 i camici bianchi morti per Covid nella seconda ondata.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
12:08

I centri commerciali al governo: "Vogliamo riaprire, perdite del 75% rispetto a un anno fa"

Il Cncc (Consiglio nazionale dei centri commerciali) auspica "che possa essere valutata urgentemente un'immediata riapertura dei negozi all'interno dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi, così come nei fine settimana, considerando che si stima che i moltissimi giorni di chiusura nel mese di dicembre, incideranno con una perdita del 75% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno". A scriverlo l'associazione in una lettera alla ministra degli Interni, Luciana Lamorgese. Come premessa viene affermato che "l'apertura senza limitazioni di negozi e grandi magazzini nelle cosiddette vie dello shopping, a differenza di quelli situati nei centri commerciali, generano un effetto contrario a quello desiderato, provocando assembramenti nei centri città, situazione a cui si è assistito negli ultimi weekend caratterizzati dagli acquisti natalizi".

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
11:42

Marche, 323 nuovi casi su 3.071 tamponi effettuati

Nelle ultime 24 ore nelle Marche sono stati testati 3071 tamponi: 1890 nel percorso nuove diagnosi (di cui 626 nello screening con percorso Antigenico) e 1181 nel percorso guariti. I positivi sono 323 nel percorso nuove diagnosi (63 in provincia di Macerata, 21 in provincia di Ancona, 147 in provincia di Pesaro-Urbino, 37 in provincia di Fermo, 47 in provincia di Ascoli Piceno e 8 da fuori regione). "Questi casi – spiega la Regione – comprendono soggetti sintomatici (41 casi rilevati), contatti in setting domestico (75 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (84 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (10 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (9 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (6 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (13 casi rilevati), screening percorso sanitario (4 casi rilevati) e 1 rientro dall'estero. Per altri 80 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 626 test e sono stati riscontrati 53 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare)".

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
11:26

Mattarella: "La difesa dei diritti umani sia al centro della risposta alla pandemia"

"Con l'adozione della Dichiarazione Universale dei diritti umani, il 10 dicembre del 1948, la Comunità internazionale si è dotata di uno strumento di portata globale per tutelare i diritti e le libertà fondamentali di ciascuno, ponendo l'intangibile dignità della persona al di sopra di ogni forma di discriminazione e di ogni ordinamento". A dirlo in una nota il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della "Giornata Mondiale dei Diritti Umani". "Il raggiungimento di tale traguardo, a pochi anni dalla conclusione del più violento e sanguinoso conflitto della storia, offre spunti di riflessione sul necessario impegno odierno per la effettiva vigenza della Dichiarazione", prosegue.  "Il tema della Giornata dei diritti umani 2020 molto opportunamente pone l'accento sulle immense sfide che la pandemia ci pone di fronte. Mentre interi popoli subiscono persecuzioni per ragioni politiche, etniche, o religiose, l'emergenza sanitaria genera in tutte le società ulteriori rischi di discriminazione e forme di emarginazione, che lacerano il tessuto sociale e contraddicono valori fondamentali – spiega il capo dello Stato -. La tutela dei diritti della persona deve essere al centro della risposta globale alla pandemia, per evitare che essa renda meno penetrante la loro applicazione, e far sì che gli sforzi di ripresa siano sorretti da solidi criteri di eguaglianza ed equità. Senza il rispetto di tali essenziali principi la Comunità internazionale non sarà in grado di superare con successo questo momento complesso e di garantire a tutti un futuro di pace e sviluppo".

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
11:20

Tuta Italia verso la zona gialla: aumentano i rischi di una terza ondata

Le prossime settimane, con il passaggio al giallo dell’intero Paese e il legittimo entusiasmo per il vaccino in arrivo, saranno determinanti per comprendere quale sarà l'andamento dell'epidemia e se ci sarà una terza ondata: questo l’avvertimento della fondazione Gimbe nell’ultimo monitoraggio sull’emergenza coronavirus nel nostro Paese. Anche se la curva dei nuovi casi rallenta, sono diminuiti anche i casi testati. E solo il rispetto di severe regole potrà scongiurare un nuovo repentino incremento di casi e morti.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
11:03

Quattro regioni potrebbero passare in fascia gialla a partire da domenica

Da domenica 13 dicembre – in seguito al nuovo report settimanale dell’Iss – cinque Regioni potrebbero cambiare colore. Si tratta di Abruzzo (l’ordinanza del presidente Marsilio, impugnata dal governo, riportava la Regione in zona arancione dal 7 dicembre), Lombardia, Piemonte, Toscana e Campania. Per queste quattro si profila il passaggio in fascia gialla.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
10:56

Scoperti dagli scienziati nuovi punti deboli del coronavirus

Confrontando il modo in cui il coronavirus SARS-CoV-2 infetta le cellule umane con quello di altri patogeni, gli scienziati hanno identificato una proteina fondamentale nella replicazione virale. Tale molecola, chiamata proteina transmembrana 41 B, è un bersaglio promettente per nuovi farmaci, che potrebbero bloccare sul nascere l’infezione. Non solo la COVID-19, ma anche malattie provocate da altri patogeni.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
10:50

Matteo Salvini si vaccinerà contro il covid: "Mi metto in fila"

Anche Matteo Salvini si vaccinerà contro il coronavirus. Il leader della Lega ha chiesto “garanzie assolute sul fatto che non ci siano controindicazioni a nome di tutti gli italiani” e ha annunciato che a quel punto si metterà “in fila”, perché è giusto che prima vengano vaccinate le categorie più a rischio.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
10:36

Svezia, a Stoccolma terapie intensive al collasso

Bjorn Eriksson, responsabile sanitario della regione di Stoccolma, ha lanciato un allarme. Nella capitale svedese il 99% dei posti letto in terapia intensiva è occupato: “Non si può rischiare per gli aperitivi, socializzare fuori casa, fare shopping natalizio. Le conseguenze sono terribili”. La Svezia è uno dei pochi paesi a non aver imposto il lockdown.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
10:27

Il Governo ricorre al Tar contro l'Abruzzo: "La zona rossa scade venerdì 11 dicembre"

Il Governo, attraverso l’Avvocatura distrettuale dello Stato, ha depositato ieri presso il Tar de L’Aquila il ricorso contro l’ordinanza Marsilio, che ha riportato l’Abruzzo in zona arancione da lunedì 7. Palazzo Chigi insiste: “La zona rossa scade venerdì”. "Posto che il 27 novembre la cabina di regia ha accertato per la prima volta la riduzione dello scenario epidemico condizione poi confermata dal monitoraggio del 4 dicembre, il periodo di 14 giorni era destinato a perfezionarsi non prima dell’11 dicembre”.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
09:39

In Russia quasi 28mila nuovi positivi al Covid-19 e 562 morti

Nelle ultime 24 ore in Russia sono stati registrati altri 27.927 nuovi positivi al Covid-19, dall'inizio della pandemia le persone contagiate sono 2.569.126. I morti sono stati 562 e il totale sale a 45.280.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
09:26

Guido Rasi (ex direttore EMA): "Attenzione alla terza ondata, il vaccino avrà i suoi tempi"

"L'attenzione sulla terza ondata ci deve essere perché, subito dopo le feste, riprenderemo auspicabilmente molte attività" e quindi "o manteniamo comportamenti più responsabili di 4 mesi fa o avremo una terza ondata. Anche perché il vaccino ha i suoi tempi". A dirlo Guido Rasi, ex direttore esecutivo Ema e microbiologo dell'Università Tor Vergata.  Secondo lo scienziato il 29 dicembre l'Agenzia Europea dei Medicinali darà l'autorizzazione al vaccino. "Sono convinto di sì. Il 29 dicembre sicuramente l'Ema darà il parere e mi aspetto che sia positivo, con elementi di precisione maggiori rispetto a quello affrettato e incauto dell'Uk", autorizzazione "che ci consentirà di andare veloce".

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
08:55

Recovery Fund, Conte: "Il governo va avanti solo con la fiducia della maggioranza"

A poche ore dal voto sulla riforma del Mes il presidente del Consiglio Conte ha lanciato un monito: "Ovviamente un governo può proseguire nella sua azione solo sulla base della fiducia di ciascuna forza di maggioranza. Se non c’è questa non si può andare avanti, è una banalità. Siamo una repubblica parlamentare. Certo io non mi sottraggo al confronto e al dialogo. Sul Recovery abbiamo appena iniziato a discutere, avendo bene in mente gli obiettivi di funzionalità e semplificazione; non c'è scritto da nessuna parte quanti dovranno essere".

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
08:39

Gli USA il paese più colpito dalla pandemia, ma metà popolazione non vuole vaccinarsi

Uno statunitense su quattro non vuole farsi vaccinare contro il coronavirus, un altro quarto ancora non ha deciso perché ha molti dubbi. Lo rivela un sondaggio dell'Associated Press-Center for Public Affairs Research riportato dal Guardian.  Sui 1.117 americani intervistati dal 3 al 7 dicembre, 3 su 10 si sono detti convinti che il farmaco sarà testato a sufficienza, lo stesso numero sostiene invece che non sarà sicuro. Tutti gli altri si trovano a metà strada. Tra coloro che non vogliono essere vaccinati, 3 su 10 pensano che il coronavirus non sia così grave e che "non si ammaleranno seriamente".

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
08:19

Germania, superati i 20mila morti dall'inizio della pandemia

Il numero delle vittime della pandemia, e cioè dei pazienti morti con e per il Covid in Germania, ha superato la soglia dei 20mila: stando al Robert Koch Institut, con i 440 decessi registrati nelle ultime 24 ore, il bilancio sale a 20.372.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
08:06

USA, ieri oltre 3mila morti e 220mila contagi a causa degli spostamenti del Giorno del Ringraziamento

Sono stati oltre 3mila i morti per Covid-19 in 24 ore e oltre 220.000 le nuove infezioni  registrate ieri negli Stati Uniti, secondo i dati dell'università americana Johns Hopkins. I funzionari sanitari statunitensi si aspettavano un tale aumento, dopo che milioni di americani hanno viaggiato per il Giorno del Ringraziamento due settimane fa nonostante gli appelli a rimanere a casa. La California ha registrato ieri la cifra record di oltre 30.000 nuovi casi di coronavirus. Paese più colpito al mondo in termini assoluti dalla pandemia, gli Usa contano finora un totale di 15,38 milioni di contagi e 289 mila decessi.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
07:43

Positivi al coronavirus quattro leoni dello zoo di Barcellona

José, uno dei due leoni trovati morti
José, uno dei due leoni trovati morti

Tre femmine di leone – Zala, Nima e Run Run – e un maschio, Kiumbe, sono risultati positivi al coronavirus all’interno dello zoo di Barcellona. “Gli animali sono stati curati con antiinfiammatori veterinari che si somministrano in caso di un’influenza lieve e stanno rispondendo bene”, hanno fatto sapere i veterinari della struttura.

A cura di Davide Falcioni
10 Dicembre
07:16

Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, 10 dicembre

In Italia sono 12.756 i nuovi casi di Coronavirus registrati ieri per un totale dall'inizio dell'emergenza sanitaria di 1.770.149 contagiati. Nell'ultima giornata si sono registrati anche 499 decessi covid, 135 meno del giorno precedente , per un totale di 61.739 vittime dall'inizio dell'epidemia. I guariti in totale sono invece 997.895 (+39.266). I casi attualmente positivi sono 710.515. Di questi, 29.653 sono i pazienti ricoverati in ospedale con sintomi e 3.320 quelli in terapia intensiva. Complessivamente i tamponi eseguiti ieri sono stati 118.475. La Regione con più casi positivi su base giornaliera è il Veneto seguito da Campania, Lazio e Lombardia.

Questa è la situazione regione per regione:

Lombardia: +1.233

Piemonte: +906

Campania: +1.361

Veneto: +2.427

Emilia Romagna: +1.079

Lazio: +1.297

Toscana: +505

Sicilia: +753

Liguria: +191

Puglia: +917

Marche: +229

Abruzzo: +264

Friuli Venezia Giulia: +633

Umbria: +89

P.A. Bolzano: +232

Sardegna: +253

P.A. Trento: +182

Calabria: +139

Valle d'Aosta: +17

Basilicata: +34

Molise: +14

Nel mondo sono 68.894.596 i contagi accertati e 1.569.374 i morti. Gli Stati Uniti sono sempre il paese più colpito; alle loro spalle India, Brasile, Russia, Francia, Regno Unito, Spagna, Italia e Argentina.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte parteciperà oggi e domani al vertice del Consiglio europeo, chiamato a dare il via libera al piano di rilancio economico più grande della storia Ue: il Next generation, col suo Recovery fund.

A cura di Davide Falcioni
124 CONDIVISIONI
31632 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni