10 Dicembre 2020
19:38

Vaccino Covid, Arcuri: “Ci sarà app con elementi tracciabilità, tifiamo per V-Day in tutta Europa”

L’Italia si sta preparando alla campagna di vaccinazione contro il Coronavirus. L’appello del commissario Arcuri: “Al via reclutamento del personale sanitario, dateci una mano. Poste Italiane ed Eni ci stanno aiutando nell’implementazione di una app, è un sistema molto complesso nel quale ci saranno molte componenti. Facciamo anche il tifo affinché l’inizio della vaccinazione possa avvenire in tutti i paesi europei allo stesso momento e che non ci sia nessuno che parte prima”.
A cura di Ida Artiaco

L'Italia si sta preparando alla campagna vaccinale contro il Coronavirus, che dovrebbe partire nelle prossime settimane. Parola di Domenico Arcuri: il commissario straordinario dell'emergenza Covid-19, nel corso della conferenza stampa settimanale, ha fatto il punto della situazione della curva epidemiologica e della campagna di vaccinazione nel nostro Paese. "Le attività per implementare il piano vaccini procedono – ha annunciato -. L'hub nazionale per l'arrivo e lo smistamento delle dosi sarà l'aeroporto di Pratica di Mare, da cui si muoveranno grazie al contributo delle forze armate che lo porteranno in sicurezza nei luoghi deputati alla somministrazione. Vogliamo convincere tutti gli italiani a partecipare a questa campagna, che sarà gratuita e non obbligatoria. Non si può obbligare nessuno che voglia mettere a repentaglio la vita propria e degli altri. Ma per evitarlo bisogna fare il vaccino".

Arcuri ha anche aggiunto che si sta lavorando a un "sistemainformativo che servirà a prenotare e rendicontare l'avvenuta vaccinazione. Poste Italiane ed Eni ci stanno aiutando nell'implementazione di una app, è un sistema molto complesso nel quale ci saranno molte componenti: un call center elementi di tracciabilità, riconoscibilità e possibilità di alimentare i sistemi informativi delle regioni e del ministero della Salute nell'implementazione di una sorta di anagrafe dei vaccini uguale a quella che c'è per tutti i vaccini somministrati per la popolazione italiana, con l'importante differenza che le quantità sono clamorosamente maggiori".

Arcuri non ha mancato di fare un appello: "Domani pubblicheremo due avvisi per il reclutamento del personale sanitario per la somministrazione dei vaccini: sarà una call aperta, ci aspettiamo al picco della campagna di poter utilizzare fino a 3mila medici e fino a 12mila infermieri. Faccio un appello, dateci una mano. Servirà a questo Paese". Sulla data di avvio della campagna di vaccinazione, ha concluso: "Noi siamo pronti alla somministrazione. facciamo il tifo affinché l'Ema il 29 dicembre autorizzi il vaccino Pfizer e il 12 gennaio quello di Moderna e che anche le altre 5 aziende con cui abbiamo contratti per i vaccini possano presto raggiungere lo stesso risultato. Facciamo anche il tifo affinché l'inizio della vaccinazione possa avvenire in tutti i paesi europei allo stesso momento e che non ci sia nessuno che parte prima e nessuno che arriva dopo. Confidiamo che questo accadrà e che verrà reso ufficiale nei prossimi giorni. Dobbiamo farcela tutti insieme. Con la responsabilità e la pazienza degli italiani, che devono evitare la terza ondata, le misure che spingono la curva giù e l'avvio della campagna di vaccinazione tutti insieme riusciremo per sempre a trasformare la paura in libertà".

V-Day, cosparso di liquido rosso l'ambasciatore russo in Polonia
V-Day, cosparso di liquido rosso l'ambasciatore russo in Polonia
28 di askanews
Vaccini, gli italiani tra i più convinti d'Europa: 9 su 10 favorevoli anche alla quarta dose
Vaccini, gli italiani tra i più convinti d'Europa: 9 su 10 favorevoli anche alla quarta dose
Draghi: "Con i vaccini è arrivata la svolta, ma la pandemia di Covid non è finita"
Draghi: "Con i vaccini è arrivata la svolta, ma la pandemia di Covid non è finita"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni