Un uomo ha sparato in faccia al figlio di due anni davanti alla mamma inorridita del piccolina durante una lite con la stessa donna. Michael Glance, 32 anni, è accusato di aver tentato di uccidere il piccolo Ryker Glance mentre era seduto nella macchina di sua madre fuori dalla loro casa a Blackman Township, nello Stato USA del Michigan, lo scorso martedì. Glance stava discutendo con la madre del figlio, Nicole McCarthy, prima di brandire una pistola e tenerla puntata alla testa del bimbo, affermano i pubblici ministeri. Ha poi provato a sparare con la pistola al piccolo inerme, ma l’arma fortunatamente ha funzionato male quando ha premuto il grilletto, ha riferito mlive.com.

La donna, terrorizzata, è riuscita ad afferrare in tempo il figlio e metterlo nella parte posteriore della sua auto. Ma prima che potesse mettere in moto l’auto, Glance è riapparso con un fucile recuperato in casa. Ha poi sparato contro Ryker, facendogli saltare “metà della faccia”, secondo uno straziante rapporto del procuratore Kati Rezmierski.

Il ragazzo è stato ricoverato in ospedale dove resta in condizioni definite “critiche” dai medici. Glance è arrestato e accusato di tre capi di aggressione con l'intento di uccidere e relative al possesso di armi da fuoco non detenute regolarmente. È attualmente detenuto a fronte di una cauzione di $ 10 milioni (quasi 9 milioni di euro) e dovrà affrontare il giudice distrettuale Michael Klaeren il 1 ° maggio per un esame preliminare, secondo quanto riferito dall’emittente locale WILX.