Phillip Adams
in foto: Phillip Adams

Sono almeno cinque le persone morte nella sparatoria avvenuta la scorsa notte vicino a Rock Hill, cittadina della South Carolina, negli Stati Uniti. Tra le vittime un medico, sua moglie e due bambini, nipoti della coppia. Il killer è l'ex giocatore di football americano della Nfl, il 33enne Phillip Adams, che si è suicidato dopo la strage.

I bambini avevano cinque e nove anni

La famiglia era piuttosto "importante e conosciuta" nella zona così come riferito dal portavoce dello sceriffo della contea di York, Trent Faris durante una conferenza stampa in cui è stato fatto il punto della situazione alla stampa. Stando a quanto ricostruito finora sembra che l'allarme sia stato lanciato ieri quando intorno alle 16.45 è giunta una chiamata alla polizia per una sparatoria avvenuta presso la famiglia Lesslie: quando gli agenti sono giunti sul posto hanno trovato il dottor Robert Lesslie e sua moglie Barbara Lesslie morti a causa di ferite da arma da fuoco: stessa sorte per i loro due nipoti di soli cinque e nove anni. La terza vittima è James Lewis, l'uomo lavorava in casa della coppia e anch'egli è morto per le ferite da arma da fuoco. "Oltre alle cinque persone uccise, un'altra persona è stata trasportata in ospedale con "gravi ferite da arma da fuoco", ha detto Faris.

Il luogo della sparatoria in South Carolina, Usa (foto Twitter)
in foto: Il luogo della sparatoria in South Carolina, Usa (foto Twitter)

Il killer abitava poco distante dalla famiglia uccisa

Secondo quanto riferito dalla polizia, l'autore della strage è l'ex giocatore di football l'ex giocatore di football americano della Nfl, il 33enne Phillip Adams, che si è suicidato dopo la strage. Secondo quanto riferito dalla polizia Adams si è tolto la vita con un'arma calibro 45, probabilmente la stessa usata per la strage: la sua casa di famiglia è a circa un km da quella del dottor Leslie, di cui era paziente. Al momento non sono chiari i motivi della strage avvenuta nel giorno in cui il presidente americano Joe Biden si appresta ad annunciare nuovi provvedimenti sulle armi da fuoco.