7 Novembre 2021
11:18

Usa, prof di spagnolo trovata morta in un parco: “Uccisa con colpo alla testa da 2 studenti 16enni”

Nohema Graber, insegnante di spagnolo di 66 anni, è stata trovata morta a Chautauqua Park, nell’Iowa, Stati Uniti, a 24 ore dalla denuncia di scomparsa effettuata dai familiari. Per l’omicidio sono accusati due studenti di 16 anni, che non si esclude possano aver agito per motivi di odio razziale anche se il movente resta ignoto. Il figlio della vittima su Facebook: “Li perdono e mi dispiace che abbiano avuto quella rabbia nei loro cuori”.
A cura di Ida Artiaco

Tragedia negli Stati Uniti, dove una insegnante di spagnolo di 66 anni, Nohema Graber, è stata trovata morta in un parco a Fairfield, nell'Iowa, mercoledì scorso. Per l'omicidio sono stati accusati due suoi studenti di 16 anni, secondo quanto riporta la stampa americana. Le indagini sono ancora in corso, il movente non è ancora stato chiarito, ma secondo le autorità non è escluso che i due potrebbero aver agito spinti da odio razziale nei confronti della donna, originaria del Messico ma che insegnava da 12 anni alla Fairfield High School, l'istituto frequentato dai due presunti killer. Tutto è cominciato martedì scorso quando la famiglia ha denunciato la scomparsa della professoressa. Ma le ricerche sono durate poco: dopo 24 ore, il corpo della donna è stato trovato "nascosto sotto un telo" a Chautauqua Park, "vicino ad una carriola e a delle traversine ferroviarie" e presentava delle ferite al capo.

La polizia ha trovato tracce di sangue sui vestiti di uno dei due adolescenti, mentre l'altro ha ammesso di aver procurato gli oggetti utilizzati nell'omicidio e di aver contribuito a insabbiarlo, oltre ad essere stato presente al momento del delitto ma non di aver contribuito alla morte della 66enne. I due, William Noble Chaiden Miller e Jeremy Everett Goodale, sono entrambi accusati di omicidio di primo grado. Il tribunale ha fissato la cauzione per entrambi a un milione di dollari, in attesa dell'udienza in aula il prossimo 12 novembre. I due, secondo una prima ricostruzione, avrebbero aggredito Graber mentre faceva la consueta passeggiata al parco martedì pomeriggio e poi di averne nascosto il cadavere, ma ancora non si sa perché. Qualcuno degli ex studenti della donna ha raccontato alla stampa che spesso veniva presa in giro per il suo marcato accento spagnolo. Ma si tratta di voci. I due presunti assassini si sarebbero per altro scambiati dei messaggi sui social riguardanti l'omicidio della professoressa. Gli investigatori non hanno offerto ulteriori dettagli sulla natura di quei post, su quale piattaforma sono stati realizzati e se erano pubblici o privati. "A quanto ho capito, si trattava di un tentato omicidio da parte di due studenti. Li perdono e mi dispiace che abbiano avuto quella rabbia nei loro cuori. Non ha senso arrabbiarsi con loro. Dovremmo sperare che possano trovare pace nelle loro vite", ha scritto intanto su Facebook il figlio della vittima, Christian.

Sparano per gioco in casa e uccidono medico che dormiva a letto nel palazzo di fronte
Sparano per gioco in casa e uccidono medico che dormiva a letto nel palazzo di fronte
“Ho visto Liliana Resinovich il 22 dicembre, era sola”: spunta una testimone nel giallo di Trieste
“Ho visto Liliana Resinovich il 22 dicembre, era sola”: spunta una testimone nel giallo di Trieste
Scontri in Kazakistan, il presidente Tokayev: "Proteste sono un tentato colpo di Stato"
Scontri in Kazakistan, il presidente Tokayev: "Proteste sono un tentato colpo di Stato"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni