29 Dicembre 2021
09:54

Sparatoria Denver, sale il bilancio delle vittime: 5 morti, ucciso il killer di estrema destra

Una sparatoria avvenuta a Lakewood, nell’area di Denver in Colorado, si è conclusa con la morte di cinque persone, compreso il presunto assalitore.
A cura di Susanna Picone

Cinque morti più l’aggressore. È questo il drammatico bilancio di una sparatoria registrata nello stato americano del Colorado. Un uomo armato solitario ha ucciso cinque persone e ne ha ferite altre due, tra cui un poliziotto, prima di essere colpito a morte. La polizia americana ha ricostruito i fatti in una conferenza stampa a tarda notte. Il killer, a partire da lunedì pomeriggio, ha aperto il fuoco in diversi luoghi tra Denver e Lakewood. Due donne sono state uccise in un negozio di tatuaggi di Denver, nello stesso luogo è stato ferito anche un uomo. Poi in una casa il killer ha sparato e ucciso un altro uomo. Quindi si è recato a Lakewood, dove ha sparato a un uomo in un altro negozio di tatuaggi, prima di entrare in un hotel dove ha sparato diversi colpi a una receptionist. Anche quest’ultima è morta. Il killer, secondo quanto riportato dai media locali, si chiamava Lyndon McLeod ed era l'autore di libri dedicati alle filosofie dell’"alt-right", tra cui supremazia maschile, convinzioni complottiste sul Covid e violenza contro i “deboli".

"C'è stata una sparatoria con i nostri agenti e il killer è stato colpito", ha detto nella serata di lunedì il portavoce della polizia di Lakewood John Romero in conferenza stampa. Il killer è stato dichiarato morto sulla scena, secondo quanto confermato dalla polizia. A sparargli una poliziotta che dovrà subire un intervento chirurgico, ma "sta bene", ha detto Romero. "Da quello che sappiamo, sembra che il criminale avesse come obiettivo individui specifici", ha spiegato la polizia di Denver. Gli investigatori però non hanno ancora capito perché l’uomo avrebbe compiuto la strage.

Cuba, esplode l'Hotel Saratoga: 22 morti e 74 feriti. "Anche un bambino tra le vittime"
Cuba, esplode l'Hotel Saratoga: 22 morti e 74 feriti. "Anche un bambino tra le vittime"
Nel manifesto del killer di Buffalo c'è il simbolo nazista usato anche dal battaglione Azov
Nel manifesto del killer di Buffalo c'è il simbolo nazista usato anche dal battaglione Azov
Il vigilante eroe, la volontaria e l'attivista per i diritti: chi sono le vittime del killer di Buffalo
Il vigilante eroe, la volontaria e l'attivista per i diritti: chi sono le vittime del killer di Buffalo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni