2.055 CONDIVISIONI
8 Giugno 2022
12:41

Ragazze punte di nascosto con siringhe di droga dello stupro: incubo “iniezioni selvagge” in Francia

Nuovi casi di “punture selvagge” sono stati segnalati in Francia in occasione di festival musicali con migliaia di partecipanti. Il fenomeno è motivo di allarme in tutta Europa: in autunno il Regno Unito aveva raccolto centinaia di denunce.
A cura di Gabriella Mazzeo
2.055 CONDIVISIONI

Iniezioni effettuate a tradimento con le siringhe durante feste in discoteca o grandi eventi musicali. In Francia il fenomeno si chiama "piqûres sauvages" ovvero "punture selvagge" e mette in allarme soprattutto le donne. Secondo quanto riporta la stampa locale, gli organizzatori del festival Papillons de Nuit hanno raccolto 9 nuove segnalazioni di iniezioni selvagge su 86.000 partecipanti all'evento.

Le siringhe, stando quanto rende noto il quotidiano Le Figaro, contengono sostanze stupefacenti. Nello specifico, si tratta della cosiddetta "droga dello stupro". Nella giornata di domenica, un 20enne di Tolone è stato rinviato a giudizio proprio nell'ambito di un'indagine su iniezioni ai danni di alcuni ragazzi che stavano assistendo a un concerto sulla spiaggia del Varo. Secondo i rapporti ospedalieri, alcune vittime sono state ricoverate con forti malesseri. Tutte loro presentavano ferite causate da punture con ago. 

A detta del pm che sta conducendo le indagini, solo una parte delle persone alle quali sono state iniettate sostanze come Phypnol o Gamma Hydroxybutyrate hanno sporto denuncia. Per questo motivo si pensa che il numero delle vittime sia molto più alto di quello attualmente noto alle autorità.

Le segnalazioni nel Regno Unito

Il fenomeno non è nuovo in Europa: lo scorso inverno il Regno Unito aveva registrato un'ondata di testimonianze da parte di studenti drogati a loro insaputa in discoteca. A novembre poi si erano registrati i primi casi anche in Svizzera. Secondo le forze dell'ordine, il fenomeno sta travolgendo diversi Paesi europei. Per ora non sono stati segnalati casi in Italia.

Punture selvagge al Gay Pride in Belgio

Altre testimonianze sono arrivate nelle scorse settimane dal Belgio. Durante il gay pride che si è tenuto a Bruxelles, sono stati segnalati almeno due casi di iniezioni selvagge. Gli organizzatori della parata hanno consigliato a coloro che ritengono di esser stati vittime di punture di recarsi con urgenza negli ospedali più vicini.

Secondo i medici, il fenomeno ha creato anche un clima di psicosi nei club di tutta Europa. Molte persone hanno dichiarato di essere state punte durante feste e grandi eventi, ma gli accertamenti in ospedale non hanno evidenziato tracce di stupefacenti nel sangue. L'esito negativo degli esami però potrebbe essere dovuto anche alle denunce tardive. Le analisi, infatti, potrebbero essere state effettuate giorni dopo l'esaurimento dell'effetto dello stupefacente sul corpo.

2.055 CONDIVISIONI
Una ragazza italiana muore in Francia colpita da una persiana: Carlotta Grippaldi aveva 26 anni
Una ragazza italiana muore in Francia colpita da una persiana: Carlotta Grippaldi aveva 26 anni
Le notizie del 26 luglio sulla guerra in Ucraina
Le notizie del 26 luglio sulla guerra in Ucraina
Archie Battersbee, Corte d’Appello conferma: “Domani va staccata la spina al dodicenne”
Archie Battersbee, Corte d’Appello conferma: “Domani va staccata la spina al dodicenne”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni