Può ritenersi una persona sicuramente fortunata il 66enne Rick Antosh, originario di Edgewater, New Jersey. Qualche giorno fa era a cena al Grand Central Oyster Bar & Restaurant, locale nel pieno centro di New York, a Manhattan. Ha ordinato un piatto di ostriche dal costo di 14,75 dollari (poco meno di 13 euro) e in una di loro ha trovato una perla che ne vale almeno 2.000. L’uomo aveva organizzato quella cena per fare una rimpatriata con un ex compagno di classe delle superiori. Tra una chiacchiera e l’altra, Rick ha addentato una delle ostriche. Ha subito sentito qualcosa di duro e inizialmente pensava di aver perso un dente.

“Ho sentito che c'era qualcosa di strano, pensavo anche fosse un'otturazione”, racconta l’uomo alla Cbs. Ha preso quella pallina dura tra le mani e si è reso subito conto di qualcosa di strano. Chiedendo informazioni al ristorante, è arrivato subito il verdetto: si trattava di una perla. "Lo chef del ristorante ha detto che è lì da 28 anni e questa è la seconda volta che capita, anche se ne vendono circa 5 milioni all'anno.", ha proseguito Antosh. "Questo è stato di gran lunga il miglior piatto di ostriche che abbia mai ordinato", ha scherzato il 66enne. Il New York Post ha riportato che la perla potrebbe valere un fino a $ 2000, anche se Antosh non è sicuro di venderla. “Vorrei tenerla come ricordo della cena originale…” ha ammesso.