683 CONDIVISIONI
18 Agosto 2022
09:45

Bacio della morte in prigione, passa droga al fidanzato detenuto e lui muore: arrestata 33enne

Rachel Dollard, 33enne del Tennessee, Stati Uniti, è accusata di omicidio dopo che il suo fidanzato, detenuto nel carcere di Only, è morto per overdose: durante una visita, gli avrebbe passato attraverso un bacio un palloncino con mezzo grammo di metanfetamina che si sarebbe poi rotto nel suo stomaco, uccidendolo.
A cura di Ida Artiaco
683 CONDIVISIONI

Una donna del Tennessee, Stati Uniti, è accusata di omicidio a causa di un "bacio fatale".

Rachel Dollard, 33 anni, era in visita a Joshua Brown, 30enne che stava scontando una condanna a 11 anni con l'accusa di droga, nella prigione del Turney Center Industrial Complex a Only. I fatti sono successi a febbraio, ma la storia è stata raccontata solo nelle ultime ore dalla stampa a stelle e strisce.

Durante la visita, avvenuta lo scorso 19 febbraio, la coppia è stata vista baciarsi, ed è stato così che Dollard ha passato a Brown un involucro contenente mezzo grammo di metanfetamina, secondo il Dipartimento di correzione del Tennessee, che il detenuto ha quindi ingoiato per poi recuperarlo probabilmente in seguito.

Poco dopo è stato trasferito in ospedale, dove è infine deceduto, per overdose in seguito alla rottura dell'involucro con metanfetamina nel suo stomaco.

La sua condanna sarebbe scaduta nel 2029.

Rachal Dollard è stata presa in custodia questo fine settimana dagli agenti speciali del TDOC (Tennessee Department of Correction) e dal dipartimento dello sceriffo della contea di Dickson su mandato della contea di Hickman.

È accusata di omicidio per la morte di Brown, per il quale rischia da un minimo di 15 a un massimo di 60 anni di reclusione, e di introduzione di contrabbando in una struttura penale.

"Non credo proprio che mia figlia sia colpevole", ha detto la madre della donna all'NBC News.

"Questo incidente indica i reali pericoli che possono derivare dall'introduzione del contrabbando nelle carceri", ha commentato David Imhof, direttore dell'Office of Investigations and Conduct del TDOC, aggiungendo: "Perseguiremo chiunque minacci la sicurezza del nostro personale, degli uomini e delle donne sotto la nostra custodia e delle nostre strutture".

Non è la prima volta che si verifica un episodio del genere. Già nel 2017, come ricorda il New York Times, Melissa Ann Blair dell'Oregon è stata condannata a due anni di reclusione dopo che il suo fidanzato, Anthony Powell, all'epoca detenuto, è morto a causa del suo bacio "pieno" di metanfetamine: gli aveva infatti passato sette minuscoli palloncini contenenti la droga, e due alla fine si sono rotti nello stomaco del signor Powell, uccidendolo.

683 CONDIVISIONI
La morte sospetta di Mahsa Amini: era stata arrestata perché non indossava bene il velo
La morte sospetta di Mahsa Amini: era stata arrestata perché non indossava bene il velo
Picchia, droga e minaccia  la fidanzata:
Picchia, droga e minaccia la fidanzata: "Ti butto giù dalla scogliera e uccido i tuoi genitori"
Auto contromano sulla Siena-Firenze, muore un 28enne: aveva appena accompagnato la fidanzata a casa
Auto contromano sulla Siena-Firenze, muore un 28enne: aveva appena accompagnato la fidanzata a casa
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni