Il suo sogno era quello di diplomarsi. E pochi giorni prima della sua morte, Dakota Johnson è riuscito a raggiungere il suo obiettivo, che desiderava ottenere da cinque anni, da quando era stato costretto a lasciare la scuola e a continuare i suoi studi da casa. Arrivando, alla fine, alla conquista del diploma alla Science Hill High School di Johnson City, in Tennessee. Cinque anni fa il ragazzo di soli 19 anni aveva lasciato la scuola a causa della distrofia muscolare di Duchenne, che proprio in quel periodo si era aggravata. Era così stato costretto a seguire le lezioni da casa con un’insegnante che andava nel suo appartamento per permettergli di proseguire gli studi.

La malattia che ha colpito il 19enne è una patologia genetica che ha come conseguenze atrofia e debolezza muscolare a progressione rapida, come racconta Il Corriere della Sera. Una malattia che colpisce soprattutto gli uomini. Al ragazzo sarebbe anche piaciuto, come racconta la sua insegnante Allison Russell, andare al ballo scolastico di fine anno. Ma per questo desiderio non c’è stato nulla da fare. Dakota è stato ricoverato la scorsa settimana al Johnson City Medical Center a causa di un’insufficienza cardiaca. Per questo motivo non ha potuto partecipare alla cerimonia di consegna del diploma e così la sua insegnante è riuscita ad organizzare la cerimonia in ospedale.

L’insegnante di Dakota ha raccontato alla tv WJHL, affiliata della Cnn: “Quello che mi premeva di più era che Dakota facesse questa esperienza e che sua nonna la vivesse insieme a lui”. Così la cerimonia è avvenuta nel letto d’ospedale, con il ragazzo che indossava la veste e il cappello che si addicono a un diplomando. Insieme ad amici e parenti. Ma soli due giorni dopo la consegna del diploma, per Dakota non c’è stato più nulla da fare: il 19enne è così deceduto, dopo aver però ottenuto il diploma tanto agognato.