Fortunatamente non è in pericolo di vita ma rischia seriamente di perdere una gamba Angela Grignano, la ragazza italiana rimasta ferita nella violenta esplosione di Parigi avvenuta sabato mattina all'interno di una boulangerie in rue de Trevise. Lo ha fatto sapere il fratello, don Giuseppe Grigagno, parroco di Castellammare del Golfo ad alcuni suoi parrocchiani. Il prete infatti sta tenendo informati sulle condizioni della sorella i fedeli della sua parrocchia e della comunità di Xitta, frazione di cui è originaria la famiglia . "Dall’ospedale ci dicono che stanno operando. L’esplosione non ha colpito nessun organo vitale, tuttavia risultano gravemente danneggiati una mano e una gamba. Per la mano i medici sono riusciti a salvare tutto. Per la gamba la cosa è più complessa" ha spiegato don Giuseppe in un messaggio whatsapp inviato ai suoi parrocchiani e pubblicato dal sito Trapanisì.

"Risultano recise molti vasi sanguigni e nervi, stanno provando a recuperare la gamba il più possibile senza arrivare alla più peggiore delle ipotesi che è l’amputazione. Per ora la tengono in coma farmacologico finché non vedono come reagisce la gamba all’operazione" ha spiegato ancora il parroco, aggiungendo: "Nonostante il lungo intervento chirurgico i medici non sono riusciti, per le gravissime lesioni all'arto, a ripristinare la circolazione sanguigna. E purtroppo dalla gamba martoriata, Angela continua a perdere sangue". I medici sono piuttosto cauti e riservati ed al fratello hanno riferito che "e' in atto una forte infiammazione all'arto", che potrebbe avere pesanti ripercussioni sulle condizioni generali della paziente". "La mia famiglia ringrazia per le preghiere e perché con l’aiuto del Signore risulta passato per lei il pericolo di perdere la vita! Speriamo possa andare tutto ancora per il meglio… Accompagnateci con la vostra preghiera e affetto".

Un affetto che per Angela non è mancato. Da tutta la comunità locale infatti si sono susseguiti in queste ore messaggi di incoraggiamento per la giovane e per tutta la sua famiglia. "Tu sei forte rialzati! Chi ti ama sta pregando per te, dio è con te" hanno scritto alcune amiche.  "Forza Guerriera….. Forza Angela sei forte! Ce la puoi fare" hanno scritto altre. Dopo aver saputo della notizia, alcuni familiari si sono subito recati a Parigi per assistere Angela che resta ricoverata in coma farmacologico. L'intervento a cui è stata sottoposta alla gamba destra è riuscito ma ora bisogna seguire l'evolversi del decorso post-operatorio.  Il fratello, a Parigi insieme ai genitori, ha detto che Angela avrebbe aperto gli occhi mostrando di essere in grado di risvegliarsi.

Parigi, trovata quarta vittima

Intanto si aggrava il bilancio delle vittime della terribile esplosione. Da Parigi infatti arriva la terribile notizia del ritrovamento di un quarta vittima, trovata sotto le macerie. Il corpo recuperato appartiene a una donna, probabilmente una giovane che risultava dispersa da ieri dopo l'esplosione della panetteria di rue de Trevise e ritrovata cadavere dai soccorritori che ancora operano nell'area. Nella deflagrazione sono morti anche due pompieri e una turista spagnola. I feriti sono invece 47, tra cui la giovane italiana.