Originaria di Xitta, frazione del comune di Trapani, si chiama Angela Grignano: è la ragazza italiana rimasta gravemente ferita Parigi dopo lesplosione che ha devastato una boulangerie nel quartiere dell'Opera. Angela lavora come cameriera all'Hotel Ibis, proprio accanto alla panetteria saltata in aria. I suoi familiari sono già stati contattati dalle autorità consolari italiane a Parigi. "I medici mi dicono che Angela sta meglio ma è ancora in sala operatoria", ha detto all'ANSA, Vincenzo Grignano, padre della ragazza trapanese.

“Parigi, un'avventura sulla quale mi sono buttata a capofitto senza pensare, mia dimora ormai da un mese e mezzo nella quale ripongo grande fiducia e speranza. Alla quale sto donando tutta me stessa per mettermi in gioco e vedere cosa è disposta regalarmi dopo tanti sacrifici”, aveva scritto Angela in un post su Facebook per salutare il 2019. Il fratello, Giuseppe Grigano, è un sacerdote e attorno a lui si stringono il vescovo di Trapani Pietro Maria Fragnelli e la tutta comunità diocesana. Monsignor Fragnelli invita "tutte le comunità a pregare, oggi e nei prossimi giorni, perché questa giovane ragazza possa tornare presto alla sua vita e ai suoi sogni", manifestando all'intera famiglia Grignano "una prossimità intensa ma discreta". La Curia Vescovile "rimane in attesa di ulteriori notizie da parte della famiglia".

Il bilancio dell’esplosione è ancora provvisorio: 3 morti – due vigili del fuoco e una cittadina spagnola – e almeno una trentina di feriti. Tra loro anche il reporter italiano Valerio Orsolini, di Cartabianca, programma di Raitre di Bianca Berlinguer. Si trovava nella stanza d’albergo di fronte alla panetteria distrutta dall’esplosione. Ferito pure un inviato di Agorà, Matteo Barzini.