10 Giugno 2021
11:53

Pagamento Imu 2021, scadenza acconto il 16 giugno: chi deve pagare e chi no

L’acconto Imu 2021 dovrà essere versato entro il 16 giugno 2021. È confermata anche per quest’anno l’esenzione dal pagamento per la prima casa, a patto che questa non sia di lusso. A causa dell’emergenza sanitaria, inoltre, sono esentati i destinatari dei contributi a fondo perduto del Decreto Sostegni, i proprietari d’immobili colpiti da sisma o in cui vengono svolte attività connesse al turismo, alla ricettività alberghiera e allo spettacolo.
A cura di Daniela Brucalossi

La scadenza per il pagamento dell'acconto Imu è fissata al 16 giugno 2021. Si tratta della prima rata (il 50% del totale) dell'imposta municipale unica sugli immobili di proprietà, mentre la seconda rata (il saldo) dovrà essere corrisposta all'Agenzia delle Entrate entro il 16 dicembre 2021. È confermata anche per quest'anno l'esenzione dal pagamento per la prima casa e le sue pertinenze (come ad esempio i box), a patto che questa abitazione principale non sia considerata di lusso (quindi appartenente alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9). A causa dell'emergenza Covid, sono esentati, inoltre, i destinatari dei contributi a fondo perduto del decreto Sostegni, i proprietari d'immobili colpiti da sisma o in cui vengono svolte attività connesse al turismo, alla ricettività alberghiera e allo spettacolo.

Chi deve pagare la prima rata dell’Imu 2021 entro il 16 giugno

Devono pagare la prima rata dell'Imu 2021:

  • i proprietari di immobili situati in Italia
  • gli usufruttuari di immobili situati in Italia
  • coloro che hanno un diritto reale di abitazione, uso, enfiteusi e superficie su immobili situati in Italia

In caso in cui l'immobile abbia più proprietari o contitolari di diritto reale, ciascuno di questi verserà l'Imu in proporzione alla propria quota.

Esenzioni Imu 2021, chi non è tenuto a pagare

L'imposta Imu non è mai dovuta per l'abitazione principale, purché questa non appartenga alle categorie catastali considerate di lusso  (A/1, A/8 e A/9). Inoltre quest'anno, a causa dell'emergenza Covid, la Legge di Bilancio 2021 e il Decreto Sostegni hanno previsto esenzioni per determinate categorie:

  • i destinatari dei contributi a fondo perduto del Decreto Sostegni (ovvero i titolari di partiva Iva che svolgono attività d'impresa, arte o professione o producono reddito agrario)
  • i proprietari d'immobili in cui vengono svolte attività connesse al turismo, alla ricettività alberghiera e allo spettacolo
  • i proprietari d'immobili colpiti da sisma

Riduzione dell’Imu per pensionati non residenti e per canone concordato

La Legge di Bilancio 2020 aveva stabilito un'agevolazione del 50% sull'Imu annuale per i titolari di pensione non residenti in Italia. Inoltre, è prevista un'aliquota Imu agevolata per i proprietari che hanno locato il proprio immobile con contratti a canone concordato (ovvero affitti calmierati sulla base di accordi locali fra i rappresentanti dei proprietari e quelli degli inquilini).

Come si calcola l’Imu 2021 e le aliquote

Per calcolare a quanto ammonta l'Imu 2021, si deve prendere in considerazione la rendita catastale del fabbricato, incrementarla del 5% e moltiplicare per il coefficiente attribuito alla specifica categoria catastale dell'immobile. Il risultato di questo calcolo è la base imponibile, alla quale deve essere applicata l'aliquota determinata dal Comune per la categoria catastale di riferimento. A questo punto, è necessario verificare se il Comune abbia già effettuato una delibera sul valore delle aliquote dell'anno in corso. In caso contrario, si possono applicare le aliquote e le detrazioni in vigore nel 2020. Se il proprietario non possiede l'intero immobile, è necessario, inoltre, moltiplicare per la percentuale corrispondente alla quota di possesso. Così come il calcolo va riproporazionato in base ai mesi di possesso durante l'anno. L'acconto dell'Imu da pagare entro il 16 giugno 2021 è pari alla metà della cifra finale calcolata.

Scadenze fiscali luglio 2021: il calendario delle date da ricordare
Scadenze fiscali luglio 2021: il calendario delle date da ricordare
Pensioni INPS, pagamenti anticipati di agosto 2021: il calendario per ritirarle in contanti alle Poste
Pensioni INPS, pagamenti anticipati di agosto 2021: il calendario per ritirarle in contanti alle Poste
Incentivi Ecobonus auto 2021: a quanto ammontano e come richiederli per auto nuove e usate
Incentivi Ecobonus auto 2021: a quanto ammontano e come richiederli per auto nuove e usate
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni