15 Settembre 2021
16:13

Riparte in presenza il Salone del libro di Torino: il programma e gli ospiti

Dopo mesi di attesa, il Salone del libro di Torino torna finalmente in presenza: il 14 ottobre, nella location tradizionale del Lingotto, avrà infatti inizio la 32esima edizione del più importante festival editoriale italiano, che si articolerà in 5 giornate di presentazioni, appuntamenti, laboratori ed eventi.

Dopo mesi di attesa, il Salone del libro di Torino torna finalmente in presenza: il 14 ottobre, nella location tradizionale del Lingotto, avrà infatti inizio la 32esima edizione del più importante festival editoriale italiano, che si articolerà in 5 giornate di presentazioni, appuntamenti, laboratori ed eventi. Il programma è stato presentato questa mattina presso le OGR di Torino dalla scrittrice, giornalista e consulente editoriale Loredana Lipperini, dal presidente dell'associazione Torino, la Città del Libro Silvio Viale, da Giulio Biino, presidente dello storico Circolo dei lettori e dallo scrittore Nicola Lagioia, riconfermato nel ruolo di direttore del Salone.

"Vita Supernova", il tema del Salone del libro di Torino

Il topic scelto per il 2021 è "Vita Supernova", un auspicio per l'intera comunità del libro italiana, che potrà finalmente rinascere e tornare a godere in prima persona di un appuntamento iconico, quasi un rito pagano per qualsiasi amante della letteratura che si rispetti. Il ritorno alla normalità, però, dovrà avvenire nell'ovvio limite del rispetto dei protocolli di sicurezza, ormai la conditio sine qua non per la corretta riuscita di qualsiasi evento che si rispetti: a partire da oggi, coerentemente a questo scopo, sarà possibile prenotare sulla biglietteria online una parte di eventi.

Un Salone nel ricordo di Luis Sepúlveda

Non mancherà un doveroso omaggio allo scrittore cileno Luis Sepúlveda, amatissimo in Italia dalle lettrici e i lettori di ogni fascia d'età, che ci ha lasciati nell'aprile dello scorso anno: sarà ricordato alla presenza di Carmen Yáñez per propiziare l'uscita dell'antologia Luis Sepúlveda. I romanzi, curata da Ranieri Polese.

Gli ospiti internazionali del Salone del libro di Torino

Un'edizione che recupererà la caratura internazionale che ha sempre contraddistinto il Salone: saranno moltissimi, infatti, gli ospiti provenienti da tutto il mondo, come Chimamanda Ngozi Adichie, André Aciman, Heddi Goodrich, Javier Cercas, Alicia Giménez-Bartlett, Alicia Giménez-Bartlett, Alan Pauls, Edgar Morin, Mathias ÉnardValérie Perrin, Edouard Louis, Jana Revedin, Pajtim Statovci, Jan Brokken e l'elefante nella stanza, lo scrittore francese Michel Houellebecq. Inoltre, come da costume del Salone, saranno presenti anche i sei finalisti del Premio Strega Europeo. Tanti anche gli ospiti che presteranno la loro presenza in collegamento video, tra cui Joyce Carol Oates, il premio Nobel Daniel Kahneman e l'autore di Spillover, David Quammen. Sarà possibile interfacciassi, ovviamente, anche con una folta rappresentanza di scrittrici e scrittori italiani, che presenteranno le loro ultime opere.

Gli ospiti italiani del Salone del libro di Torino

Tra gli ospiti italiani di quest'edizione spiccano Alberto Angela. Alessandro Barbero, Stefano Mancuso, l'ex premier Romano Prodi, il ministro della Cultura Dario Franceschini, Lilli Gruber e Agnese Pini. Tante, anche, le personalità legate al mondo della musica che presenzieranno al Salone, come l'ex voce dei CCCP Giovanni Lindo Ferretti, Vinicio Capossela, Cesare Cremonini, Ema Stokholmam Nino D'Angelo, Giuliano Sangiorgi, Max Pezzali, Davide Toffolo, Francesco Bianconi, Giovanni Truppi, Massimo Pericolo, gli Extraliscio, Erica Mou, Roberto Vecchioni, Francesco Guccini. Anche il comparto dello spettacolo nostrano sarà degnamente rappresentato, grazie alla presenza di Antonio Rezza, Claudia Castellucci, Liv Ferracchiati, Carlo Verdone, Asia Argento, Gabriele Muccino, Giorgio Diritti, Alessandro Cattelan, Serena Dandini, Piero Chiambretti e Luciana Littizzetto.

Sal0ne Off 2021

Verrà riproposta anche la formula del Salone Off, la versione "diffusa" del festivalcon un’offerta variegata di appuntamenti che avranno luogo nei numerosi spazi delle 8 Circoscrizioni torinesi e di diversi Comuni dell’Area Metropolitana. Insomma: il ritorno alla normalità passerà (anche) dai libri e da un appuntamento come il Salone.

Parte il Salone del Libro, Nicola Lagioia: "Senza relazioni la pandemia ci ha resi più stupidi"
Parte il Salone del Libro, Nicola Lagioia: "Senza relazioni la pandemia ci ha resi più stupidi"
Salone del Libro, Lagioia: "Quello di Torino è un pezzo importante di Paese, non ignoratelo"
Salone del Libro, Lagioia: "Quello di Torino è un pezzo importante di Paese, non ignoratelo"
Santi Numi di Jacopo Masini: le vite dei santi fanno ridere tantissimo
Santi Numi di Jacopo Masini: le vite dei santi fanno ridere tantissimo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni