25 Novembre 2022
12:56

Morte a 93 anni Hans Magnus Enzensberger, intellettuale tedesco tra i più influenti al mondo

Lo scrittore Hans Magnus Enzensberger è morto a 93 anni, è considerato uno degli intellettuali più importanti del ‘900.
A cura di Redazione Cultura
Hans Magnus Enzesberger (Hannes Magerstaedt/Getty Images)
Hans Magnus Enzesberger (Hannes Magerstaedt/Getty Images)

Lo scrittore e il saggista tedesco Hans Magnus Enzensberger è morto all'età di 93 anni. Lo riportano alcuni media tedeschi come la Sueddeutsche Zeitung – che lo definisce "uno degli intellettuali tedeschi più noti al mondo" – che ha avuto la notizia dagli editori Suhrkamp e Hanser. Autore di oltre 10 opere tra prosa, teatro, saggistica e poesia è stato senza dubbio uno dei più influenti e importanti intellettuali tedeschi al mondo: "Insieme ad Alexander Kluge e Jürgen Habermas, è stato uno degli intellettuali più influenti della prima Repubblica Federale e ha plasmato la vita intellettuale nel paese per decenni" continua la SZ.

Nato l'11 novembre 1929 a Kaufbeuren nell'Allgäu, Enzensberger esordì con il libro di poesie "La difesa dei lupi" e negli anni successivi diventò uno dei motori del Gruppo 47, un movimento culturale tedesco nato a Monaco di Baviera nel 1947 per iniziativa di H.W. Richter, A. Andersch, W. Kolbenhoff, tra gli altri, e che, come scrive l'Enciclopedia Treccani, "non si poneva un programma letterario ma, partendo dall’esperienza del nazionalsocialismo e della guerra, rappresentava un’esigenza etica d’intransigente condanna al totalitarismo, ponendo particolarmente l’accento sulla responsabilità dello scrittore nella società".

Tra i libri pubblicati "Il mago dei numeri", "Hammerstein o dell'ostinazione", "La fine del Titanic", ma Enzesberger ha scritto regolarmente per media come FAZ e Spiegel, lavorando anche come editore e autore fino alla vecchiaia. La portavoce di Olaf Scholz, in conferenza stampa a Berlino, lo ha ricordato così: "Con Hans Magnus Erzensberger perdiamo un grande scrittore e intellettuale tedesco, che mancherà alla Germania". In Italia l'intellettuale tedesco è stato anche citato in "Caro diario" di Nanni Moretti, con un celebre dialogo tra il regista e Renato Carpentieri che rispondendo a Moretti dice: "Sono 30 anni che non guardo la televisione, sai cosa dice Hans Magnus Enzensberger? Sono d'accordo con lui".

Un suicidio di adolescenti ogni 11 minuti nel mondo: è la quinta causa di morte tra i 15 e i 19 anni
Un suicidio di adolescenti ogni 11 minuti nel mondo: è la quinta causa di morte tra i 15 e i 19 anni
È morta Hebe de Bonafini, leader delle Madri di Plaza de Mayo che sfidò la dittatura argentina
È morta Hebe de Bonafini, leader delle Madri di Plaza de Mayo che sfidò la dittatura argentina
Tre anni dopo la morte della mamma confessa: “L’ho soffocata perché soffriva troppo”. Condannato
Tre anni dopo la morte della mamma confessa: “L’ho soffocata perché soffriva troppo”. Condannato
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni