4.714 CONDIVISIONI
14 Gennaio 2019
10:59

A Venezia c’è una libreria che trasforma la lettura in un vero e proprio viaggio: ovviamente in gondola

A Venezia entrare in una libreria e acquistare un volume non è un’esperienza qualsiasi: è un vero e proprio viaggio in un’atmosfera unica e senza tempo. E per fare questo viaggio non potevano mancare le gondole: la nuova iniziativa della Libreria Acqua Alta permette infatti ai clienti di sedersi a ridosso del canale, e godersi un buon libro.
A cura di Federica D'Alfonso
4.714 CONDIVISIONI
La Libreria Acqua Alta di Venezia.
La Libreria Acqua Alta di Venezia.

Libri e gondole: è questo il connubio perfetto, semplice ma sorprendente in una città già unica nel suo genere, che caratterizza un piccolo angolo di Venezia non lontano dal Palazzo Ducale e dall'Arsenale. È necessario addentrarsi negli intricati vicoli a ridosso dei canali per raggiungerlo, ma la pazienza viene subito ricompensata già al primo colpo d’occhio: la Libreria Acqua Alta infatti, è un vero e proprio gioiello per gli amanti della lettura, e non solo.

Comprare un libro è infatti forse una delle ultime cose che vengono in mente stando in mezzo agli scaffali stracolmi e alle barchette e ai cesti che sostituiscono le mensole: il primo impulso è quello di girare all'interno della piccola libreria e non perdersi nemmeno un dettaglio del coloratissimo e intricato groviglio di volumi dai quali, ogni tanto, fa anche capolino qualche gatto. Si tratta di uno dei luoghi che ancora resistono alla turistificazione selvaggia che ha investito Venezia, conservando un’identità ben precisa proprio per il fatto di essere rimasto autentico autentico e semplice.

L'interno della Libreria Acqua Alta di Venezia.
L’interno della Libreria Acqua Alta di Venezia.

La Libreria Acqua Alta di Venezia si trova in Calle Lunga Santa Maria Formosa, e nasce nel 2004 grazie a Luigi Frizzo, l’instancabile proprietario che all'occorrenza aiuta i visitatori a districarsi fra le pile di libri ammonticchiate sulle tavole di legno e nelle barche che riempiono gran parte del piccolo spazio: l’acqua alta è uno dei pericoli ai quali i veneziani devono far fronte, e con loro i centinaia di volumi che il signor Frizzo ha messo a disposizione dei suoi clienti. Per farlo, ha ideato questo semplice e caratteristico stratagemma: i libri non sono esposti su comuni scaffali o mensole, bensì in gondole e barchette che, in caso di alta marea, proteggono i volumi dall'acqua.

Il nuovo "angolo lettura" della Libreria.
Il nuovo "angolo lettura" della Libreria.

Da qualche tempo, le gondole hanno conquistato un’altra posizione di prestigio in questa libreria unica nel suo genere: a ridosso del canale, in un angolo che si apre all'acqua, Luigi Frizzo ha posizionato una tipica imbarcazione veneziana che però non naviga, se non idealmente. La gondola è infatti il nuovo angolo riservato alla lettura, dove i visitatori possono intrattenersi con un buon libro e godersi, contemporaneamente, la vista sul canale.

4.714 CONDIVISIONI
Stanze delle torture, lavori forzati: così la Russia gestisce campi di detenzione in Ucraina
Stanze delle torture, lavori forzati: così la Russia gestisce campi di detenzione in Ucraina
Scuola, al via l'anno scolastico in 6 Regioni tra polemiche sui docenti e fine delle misure Covid
Scuola, al via l'anno scolastico in 6 Regioni tra polemiche sui docenti e fine delle misure Covid
Perché è necessario lo Ius Scholae, spiegato dagli studenti che hanno meno diritti degli altri
Perché è necessario lo Ius Scholae, spiegato dagli studenti che hanno meno diritti degli altri
245.328 di AntonioMusella
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni