Tragedia in Pennsylvania (USA), dove ieri a causa di un incendio divampato in un asilo sono morti cinque bambini e un'altra persona è rimasta ferita. Il dramma si è consumato nella cittadina di Erie, poco meno di 100 mila abitanti, che si affaccia su uno dei grandi laghi. Il rogo si è sviluppato di primo mattino in un'ala dell'edificio dove stavano dormendo diversi bambini, in una struttura che è aperta 24 ore su 24 per i genitori che lavorano di notte. Tra le vittime accertate ci sono proprio quattro fratellini, due maschi e due femmine tra i 10 mesi e gli otto anni, i cui genitori stavano svolgendo un turno di notte. A raccontarlo ai media locali la nonna disperata.

Il quinto bimbo morto tra le fiamme non è stato ancora identificato e non si sa se fosse un altro ospite della residenza o parte della famiglia che gestisce la struttura. Una persona, la responsabile dell'asilo, è stata ricoverata in condizioni stabili dopo essere intervenuta per tentare di salvare la vita ai piccoli. A dare l’allarme – secondo le testimonianze raccolte dalle autorità sul posto – è stato un ragazzo di 17 anni che ha allertato i vicini. L’intervento dei pompieri è stato immediato e con l’aiuto di alcune persone sul posto ha consentito di mettere in salvo diversi ospiti dell'asilo. Un ragazzino di 12 anni si è salvato salendo sul tetto dell'edificio ed è saltato nel cortile. Ancora sconosciute le cause dell'incendio. Dalle prime rilevazioni sembra che le fiamme siano scaturite dall’area del soggiorno, al primo piano della casa, ma non è chiaro da dove si siano sprigionate. Si sarebbero quindi sviluppate molto in fretta rendendo difficili i soccorsi. E’ una delle più gravi tragedie degli ultimi anni negli Stati Uniti in cui le vittime sono bambini.