Il corpo privo di vita di una donna 43enne è stato ritrovato stamane nel giardino del locale Sesto Grado, fra Nago e Torbole, in località Marmitte dei giganti, in provincia di Trento. Ad ucciderlo sarebbe stato il marito al culmine di un litigio furibondo, avvenuto pare proprio all'interno del locale. Secondo quanto si legge su L’Adige, l’uomo avrebbe chiamato i carabinieri, dopo aver passato la notte abbracciato alla vittima: giunti sul posto, le forze dell’ordine lo hanno arrestato.

L’omicidio è avvenuto nei pressi di un locale pubblico, il Sesto Grado, accanto al quale c’è una sorta di giardino terrazzato, sotto l’olivaia di Nago. Sul terrazzamento più alto i carabinieri hanno trovato il corpo della vittima con evidenti tracce di traumi e tumefazioni. Sul terrazzamento avrebbe passato la notte anche l'uomo. Poi, una volta svegliatosi, avrebbe chiamato i soccorsi. Ad ogni modo, la dinamica esatta dei fatti è ancora al vaglio degli inquirenti. Sul posto anche pm e medico legale e il nucleo per le indagini scientifiche dei carabinieri.