2.951 CONDIVISIONI
4 Maggio 2020
16:13

Trento, nasconde fidanzata nel bagagliaio per eludere controlli Carabinieri. Multati entrambi

Non hanno resistito ad attendere la fase due, i giovani fidanzati che sabato sono stati fermati dai carabinieri di Storo. I ragazzi hanno finito per prendere una multa salata (e sono anche dovuti tornare alla loro case senza potersi vedere)
A cura di Biagio Chiariello
2.951 CONDIVISIONI

Quando i carabinieri lo hanno fermato, si sono accorti subito che c’era qualcosa che non andava. Ma quando gli hanno chiesto di aprire il bagagliaio per un controllo più accurato, certo non si aspettavano di trovare quella ‘sorpresa’: una ragazza. I fatti sono avvenuti nella giornata di sabato 2 maggio. I militari della stazione di Storo, in provincia di Trento, si trovavano sulla strada provinciale 69 per un servizio di controllo delle norme per il contenimento del contagio da coronavirus.

La fidanzata nascosta nel bagaglio

Dopo il fermo della vettura, infatti, è scattato il controllo da prassi: patente di guida e libretto di circolazione dell’autovettura, oltre l’ormai classica autodichiarazione giustificativa del motivo di spostamento. Alla guida, un ventenne della zona, che da subito ha dato dei chiari segnali di agitazione accampando scuse varie, apparse confuse e poco convincenti ai carabinieri che hanno deciso di vederci chiaro. Hanno, quindi, chiesto al ragazzo di aprire il bagagliaio per vedere se stesse nascondendo qualcosa nella macchina. Ed effettivamente, come detto, qualcosa c’era.

Multati entrambi i giovani

Una ragazza, sempre della zona, che stava bene ma era fortemente imbarazzata.Alla richiesta di spiegazioni, i due giovani, visibilmente mortificati, si sono scusati per l’accaduto, spiegando di essere fidanzati e aver architettato l’espediente per eludere i controlli, col solo scopo di poter passare più tempo insieme. Ma le giustificazioni sono servite a poco: i Carabinieri si sono visti costretti a multarli, ai sensi dell’art. 4 – D.L. 25.03.2020 n. 19 e per di più a rimandare i fidanzati presso le rispettive abitazioni, in attesa dell’entrata in vigore da oggi del nuovo D.P.C.M. del 26 aprile.

2.951 CONDIVISIONI
Massacra a pugni la compagna e crede di averla uccisa, vede i carabinieri e si nasconde sotto il letto
Massacra a pugni la compagna e crede di averla uccisa, vede i carabinieri e si nasconde sotto il letto
Torino, distruggono l'auto di un 27enne e incidono la scritta "gay" sullo sportello
Torino, distruggono l'auto di un 27enne e incidono la scritta "gay" sullo sportello
Vittorio Iacovacci ucciso in Congo, la fidanzata: "Non accetterò zone d'ombra nelle indagini"
Vittorio Iacovacci ucciso in Congo, la fidanzata: "Non accetterò zone d'ombra nelle indagini"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni