Cinque bambini, tutti di età compresa tra i 3 e i 4 anni, sono stati investiti da una suv nella mattinata di martedì 8 ottobre a Chieri, in provincia di Torino., mentre entravano nell'asilo nido che frequentano. Tre sono stati portati in ospedale, altri due bambini sarebbero rimasti coinvolti nell’incidente, ma non avrebbero fatto ricorso alle cure ospedaliere. Uno dei piccoli (una bimba) è stato trasportato in elicottero all’ospedale Regina Margherita di Torino è in codice rosso. Sarà sottoposta a un delicato intervento neurochirurgico. La bimba, che ha 2 anni e 9 mesi, ha riportato un politrauma, in particolare lesioni al cranio, al torace e all'addome. La prognosi è riservata. Un secondo bambino, di un anno e 10 mesi, di Moncalieri, ha riportato contusioni varie ma non è grave. Stesso discorso per il terzo, di 1 anno e 10 mesi, è ricoverato al Maggiore di Chieri.

Suv sequestrato dai carabinieri

L’incidente è avvenuto dopo le 10 vicino all’asilo “La casa nel bosco” in corso Torino. Le indagini sono condotte dai Carabinieri che stanno cercando di capire la dinamica dei fatti. Stando ai primi accertamenti, i piccoli sarebbero stati investiti da una Toyota Land Cruiser guidata da un familiare di una responsabile dell'asilo (non è ancora chiaro chi è il proprietario) che è improvvisamente scivolata indietro. La macchina era in discesa. Gli inquirenti hanno sequestrato il mezzo: quello che vogliono accertare è se a causare il movimento della vettura, che era posteggiata in leggera salita e che all'improvviso ha iniziato a indietreggiare, sia stato un guasto tecnico o altro (probabilmente il freno a mano non tirato correttamente).

Auto in movimento senza guidatore

Secondo una prima prima ricostruzione dei carabinieri giunti sul posto, non c'era nessuno alla guida del suv che ha travolto i tre bambini a Chieri  causando ferite molto gravi a una bimba di due anni e mezzo. L'auto era parcheggiata vicino all'asilo "La casa nel bosco", in corso Torino, su un piazzale leggermente inclinato. Improvvisamente, per cause ancora tutte da chiarire, è scivolata travolgendo i bambini. Il suv è intestato a una delle titolari dell'asilo ed è in uso al fratello ma gli inquirenti ora stanno vagliando la posizione dell'ultimo utilizzatore. Per lui potrebbe scattare l'accusa  di lesioni personali stradali gravissime. I carabinieri devono capire se l'auto è stata messa in sicurezza correttamente e dunque se si è trattato di un guasto e se c'è stata una dimenticanza e quindi una colpa.

Titolare dell'asilo: "Un fatale incidente"

"Si è trattato di un incidente. Un fatale incidente avvenuto nel parcheggio. Siamo tutti molto scossi" così  una delle titolari dell'asilo ‘La casa nel bosco' di Chieri ha commentato quanto accaduto oggi nel parcheggio della struttura dove un suv senza parcheggiato è scivolata lungo la strada in pendenza e ha travolto alcuni piccoli. "Sono alunni dell'asilo. Stiamo cercando di gestire la situazione. Dobbiamo dare attenzione all'emotività di tutti" ha spiegato la donna riferendosi agli altri piccoli che hanno assistito alla drammatica scena.