Vincenzo Rossi è stato rinvenuto nella sua casa di Torino già morto, riverso sul pavimento. Il 91enne è stato ucciso, secondo gli inquirenti, con quattro coltellate: quella mortale è stata inferta alla nuca. Il coltello era ancora conficcato nella carne all'arrivo dei carabinieri. Le forze dell'ordine, in un primo momento, hanno ipotizzato una rapina, ma la casa non era a soqquadro. Un uomo è stato fermato nella notte alla stazione di Porta Nuova. Il sospettato, con precedenti penali, conosceva il 91enne e il movente dell'omicidio sarebbe stata una violenta lite nata tra i due per futili motivi che saranno chiariti probabilmente nel corso dell'interrogatorio. Il 50enne di origini catanesi arrestato durante la notte conosceva la vittima da poco ed era una delle persone aiutate dal 91enne nella sua attività di volontariato. Ha confessato l'omicidio poco dopo l'arresto, messo alle strette dagli investigatori.

L'anziano viveva in casa da solo, era autosufficiente e la porta della sua abitazione è stata trovata chiusa ma non a chiave, segno che aveva permesso al suo aggressore di entrare in casa. I vicini di casa lo descrivevano come una brava persona: un uomo impegnato nel sociale e nel volontariato, amichevole con tutti. Spesso faceva entrare persone in casa, forse in virtù della sua attività di assistenza. L'omicidio sarebbe avvenuto intorno alle 16, quando la figlia di alcuni vicini ha sentito le urla di Rossi.

Poco dopo l'omicidio, un uomo sarebbe entrato nella tabaccheria vicino casa del 91enne, acquistando delle sigarette pagate con una banconota da 50 sporca di sangue. Il solo elemento non poteva provare che l'assassino fosse passato di lì, ma è stato comunque preso in esame dalle forze dell'ordine per arrivare poi al sospettato della stazione Porta Nuova. Insieme alla banconota sono state prese in esame anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza interne al locale per risalire a un identikit più o meno preciso dell'aggressore. L'omicidio sarebbe avvenuto per futili motivi: un litigio sul quale gli inquirenti vogliono vedere chiaro. Rossi viveva nell'appartamento lasciatogli in eredità da sua madre, morta all'età di 101 anni.