296 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Terribile frontale nel brindisino, morti un 20enne e una 17enne: tornavano da una partita di volley

I due giovani stavano tornando a casa dopo una partita di pallavolo quando, per cause ancora da accertare, si sono schiantati contro una Bmw: per entrambi non c’è stato niente da fare.
A cura di Davide Falcioni
296 CONDIVISIONI
Immagine

Un ragazzo di 20 anni della provincia di Taranto e una 17enne del Brindisino sono morti in un incidente stradale avvenuto ieri sera lungo la strada provinciale Mesagne-Torre Santa Susanna. Ferita una terza persona, un uomo di 32 anni: è stata trasferita in codice rosso in ospedale. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, gli agenti della polizia locale, oltre a carabinieri e polizia.

Le due vittime si chiamavano Matteo Buccoliero e Matilde Chionna, viaggiavano entrambe a bordo di una Fiat Grande Punto che si è schiantata frontalmente con una Bmw guidata dal 32enne che è rimasto ferito e che è stato portato all'ospedale Perrino di Brindisi. Dopo l'impatto l'utilitaria con  due ragazzi è finita accartocciata in un uliveto. Per i due purtroppo non c'è stato niente da fare. Il tratto interessato dall'incidente sulla provinciale è stato chiuso al traffico per consentire le operazioni di soccorso.

Immagine

Il ventenne e la diciassettenne deceduti stavano tornando da una partita di volley disputatasi alle 18 a Oria nell'ambito del campionato regionale femminile di serie D. La ragazza faceva parte di una squadra locale. Al momento non sono note le cause che hanno provocato il drammatico incidente, ma da quanto accertato fino a questo momento si tratterebbe di uno scontro frontale.

Quello di ieri sera è stato il secondo incidente mortale nella zona nell'arco di appena 48 ore: venerdì sera, infatti, il ventenne Pompilio Micello ha perso la vita  sulla strada provinciale che collega San Donaci a San Pietro Vernotico, in agro di Cellino San Marco, a una ventina di chilometri da Mesagne. Ricoverata in gravi condizioni la fidanzata.

296 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views