Una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 è stata registrata dall'Ingv a Caltabellotta, in provincia di Agrigento. Il sisma si è verificato alle 12.16 di oggi, lunedì 5 agosto, con epicentro a 6 km dal centro abitato e ad una profondità di 10 chilometri, e sarebbe stato avvertito in tutto il territorio della Sicilia sud-occidentale e anche a Palermo e a Sciacca, Sambuca di Sicilia e Ribera. Paura tra le gente, sia residenti che turisti, che hanno riempito i social network di messaggi allarmati per capire cosa sia successo, ma al momento non si ha notizia di danni a cose o a persone. Molti hanno anche lasciato le proprie abitazioni. La zona della Valle del Belice già nei giorni scorsi è stata colpita da eventi simili. Tra i comuni più colpiti ci sono Giuliana, Burgio, Villafranca Sicula, Chiusa Sclafani, Sambuca di Sicilia, Lucca Sicura e Bisacquino. Un'altra scossa nella stessa zona si era verificata lo sorso 19 luglio, di magnitudo 2.3 e con epicentro a 6 km da Menfi.

Terremoto in Sicilia, sciame sismico nell'agrigentino

In tutta la provincia di Agrigento si sta verificando nelle ultime settimane uno sciame sismico, che aveva interessato la zona della vicina Valle del Belice, in particolare il comune di Menfi, con una serie di scosse che, comunque, non hanno mai superato i 3 gradi di magnitudo. Quella di oggi sarebbe la 16esima scossa nel giro di appena cinque giorni.