19 Ottobre 2022
11:25

“Se mi trovano morto è stata mia moglie”: vedova a processo ma l’autopsia non ha valore

In uno sms all’amante, la vittima Ettore Treglia accusava la moglie. Venne disposta l’autopsia ma la donna, ora a processo, non era indagata e l’esame non ha valore.
A cura di Antonio Palma

Secondo l’autopsia, l’uomo è stato strangolato a morte ma nel processo a carico della moglie per omicidio quell’esame medico legale, che identificava vari segni trovati sul collo e sul torace della vittima, non potrà essere utilizzato per violazione del diritto di difesa. È il colpo di scena avvenuto in apertura del processo per l’omicidio di Ettore Treglia, il cinquantenne morto a Torino lo scorso anno e che, secondo la procura, fu assassinato dalla moglie.

La vicenda risale al 5 aprile 2021 quando l’uomo venne trovato morto in casa per quello che inizialmente si pensava fosse stato un malore. Era stata proprio la moglie a dare l’allarme spiegando di averlo trovato riverso in casa. I medici del 118 accorsi sul posto avevano parlato di morte naturale e del resto l’uomo soffriva di alcune patologie gravi che lo avevano costretto anche a una operazione.

La famiglia stava già organizzando i funerali e la cremazione quando l’amante dell’uomo però si presentò dai carabinieri facendo ascoltare loro alcuni messaggi che la vittima le aveva inviato e che accusavano la moglie. In uno la vittima diceva: "Ieri sera, tornato a casa, la cosa è degenerata. Mi ha aperto l'occhio e ha tentato di strangolarmi”. In un altro aveva detto: "Se mi trovano morto, è stata lei".

"Messaggi inquietanti", secondo il Pm che ha portato a ipotizzare l’omicidio a carico della donna. Era stata subito ordinata una autopsia che aveva portato quindi alla scoperta di quei segni sul collo.

Esami poste mortem che la difesa ha chiesto e ottenuto di annullare in quanto all’epoca non era ancora indagata e non ha potuto nominare un proprio consulente che partecipasse agli accertamenti medico-legali.

Con tutta probabilità il giudice ordinerà una riesumazione del cadavere che però, visto il tempo trascorso, potrebbe non avere più quei segni che facevano ipotizzare lo strangolamento.

Ferrara, muore nel sonno a 17 anni: i genitori lo trovano senza vita nel letto
Ferrara, muore nel sonno a 17 anni: i genitori lo trovano senza vita nel letto
Dimesso dal Pronto Soccorso, muore due giorni dopo a causa di un malore il musicista Daniele Massaro
Dimesso dal Pronto Soccorso, muore due giorni dopo a causa di un malore il musicista Daniele Massaro
Si accascia accanto alla moglie che corre con lui, Manlio Millo muore durante la maratona
Si accascia accanto alla moglie che corre con lui, Manlio Millo muore durante la maratona
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni