162 CONDIVISIONI
16 Aprile 2022
11:31

Problemi per i pagamenti con bancomat, al lavoro la polizia postale. Codacons chiede risarcimenti

Dai primi accertamenti, operati con i tecnici di Nexi, non sono emerse tracce di hacker. A subire un inconveniente tecnico è stata la Ibm, fornitrice di Nex-Sia. Ed ora il Codacons chiede “un risarcimento automatico in favore dei cittadini interessati dai disagi”.
A cura di Biagio Chiariello
162 CONDIVISIONI

Alla base dei problemi ieri mattina 15 aprile sui pagamenti elettronici con le carte bancomat e dei circuiti internazionali, come Visa e Mastercard ci sarebbe un inconveniente tecnico subito dalla Ibm, fornitrice di Nex-Sia, il principale gestore dei pagamenti elettronici in Italia cui si appoggiano molte banche e le Poste. Ad ogni modo la  Polizia Postale sta lavorando con i tecnici della stessa Nexi per capire le cause della criticità. Dai primi accertamenti non sono emerse tracce di attacchi informatici.

Le difficoltà hanno interessato sia la grande sia la piccola distribuzione. Il blackout ha creato forti disagi specie nei supermercati che, con i clienti già in fila e i carrelli pieni, hanno dovuto annunciare il blocco o esporre velocemente degli avvisi. Problemi segnalati anche ai distributori di carburante.

"Chiediamo alle banche coinvolte e ai gestori delle carte di prevedere un risarcimento automatico in favore dei cittadini interessati dai disagi, sotto forma di sconti su costi di gestione di carte e bancomat, bonus e altri vantaggi da riconoscere ai propri clienti". Lo afferma il presidente del Codacons Carlo Rienzi dopo quanto accaduto ieri mattina col blocco dei pagamenti con Pos e prelievo pagamento. Il blackout dei pagamenti con carte e bancomat, ha continuato Rienzi, "ha causato enormi disagi agli utenti, e per il quale devono scattare ora indennizzi automatici". "Resta ferma la possibilità, per chi ha subito danni maggiori e dimostrabili, di agire contro gli istituti di credito ai fini del risarcimento del danno morale e materiale" ha aggiunto

162 CONDIVISIONI
Dal 30 giugno nessuno potrà rifiutare un pagamento con carta di credito, nemmeno per un caffè
Dal 30 giugno nessuno potrà rifiutare un pagamento con carta di credito, nemmeno per un caffè
Spagna, 35enne sardo esce dal lavoro e viene investito e ucciso da un'auto della polizia
Spagna, 35enne sardo esce dal lavoro e viene investito e ucciso da un'auto della polizia
Trafitta dal guardrail a Lecce, la 28enne Alessandra Musolino morta mentre tornava a casa dal lavoro
Trafitta dal guardrail a Lecce, la 28enne Alessandra Musolino morta mentre tornava a casa dal lavoro
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni