Continua l'ondata di maltempo che ha investito in queste ore gran parte del Nord Italia: anche per la giornata di domani martedì 11 maggio le previsioni meteo indicano infatti tempo instabile con piogge già in mattinata sulle regioni del Nordovest oltre ad alcune regioni del Centro. Nubi e rovesci possibili anche in Campania, mentre sul resto del Paese il tempo rimarrà per lo più sereno con temperature massime in aumento.

Previsioni meteo martedì 11 maggio: neve oltre i 2000 metri

Nello specifico secondo gli esperti meteo, martedì 11 maggio, ci saranno nuvole su gran parte d'Italia con precipitazioni via via più diffuse a partire dalle regioni occidentali del Nord, Lombardia ed Emilia. Piogge e temporali cadranno in maniera intensa su Lombardia, Trentino Alto Adige e, dal pomeriggio, anche sui rilievi veneti e friulani. Si attenuano invece le piogge sulla Liguria, mentre la neve potrà cadere oltre i 200 metri sulla catena Alpina centrorientale. Per quanto riguarda le regioni del Centro invece, sulla Sardegna il cielo sarà molto nuvoloso con piogge e rovesci diffusi, in assorbimento da fine giornata su zone orientali e meridionali con locali schiarite notturne. Sul resto delle regioni del Centro ci sarà un generale peggioramento con precipitazioni sparse fino a sera su Lazio, Marche, Abruzzo e Toscana.

Meteo martedì 11 maggio: venti di scirocco al Sud

Le previsioni meteo di martedì 11 maggio per quanto riguarda le regioni del Sud indicano cielo principalmente sereno con qualche annuvolamento previsto per il pomeriggio in particolare su Molise, Campania, Puglia e Basilicata. Mentre sul resto del Meridione prevarranno ancora condizioni di ampio soleggiamento con copertura scarsa o del tutto assente. Annuvolamenti compatti interesseranno da fine giornata anche la Calabria Tirrenica e il settore nordorientale siciliano. Le temperature minime registreranno un calo sulla Sardegna e sulle principali regioni del Nord, mentre saranno in rialzo nel resto d'Italia. Per quanto riguarda invece le massime il calo si registrerà solo su Piemonte, Lombardia, Liguria e Trentino.