Le previsioni meteo di oggi 15 settembre confermano che sarà questa una domenica di piena estate, con caldo, afa e un aumento delle temperature. Le zone più calde d’Italia in questa pazza terza domenica di settembre saranno soprattutto le due isole maggiori e l’area del medio e basso Tirreno. Nelle aree interne della Sardegna si potranno raggiungere anche punte di 34-35 gradi. E le temperature saliranno anche sul resto del Paese e non solo a causa dei venti caldi provenienti dal nord Africa ma anche per via del sole che splenderà praticamente ovunque, minato solo da timidi annuvolamenti pomeridiani a ridosso dei rilievi specie su quelli alpini. E questa fase calda, secondo le previsioni meteo, non finirà con la giornata di oggi ma durerà ancora qualche giorno.

Previsioni meteo oggi, domenica 15 settembre

Le previsioni meteo di oggi 15 settembre confermano che l’estate ancora non è finita. L’alta pressione delle Azzorre al Nord e l'anticiclone africano al Sud riporteranno la bella stagione sull'Italia con caldo e temperature in ulteriore crescita. Quella di oggi sarà una giornata con tanto sole da Nord a Sud.

Previsioni meteo 15 settembre, bel tempo da Nord a Sud

Al Nord avremo oggi sole prevalente con qualche velatura di passaggio. Da segnalare un po' di nuvolosità medio-bassa al mattino nelle valli alpine. Temperature con massime comprese tra 26 e 30 gradi. Al Centro alta pressione dominante, con cieli sereni o al più velati. Temperature con valori superiori alle medie del periodo, con punte di 32 gradi. Al Sud avremo cieli sereni o poco nuvolosi praticamente ovunque, grazie al dominio dell'alta pressione. Temperature stazionarie, con massime comprese tra 27 e 31 gradi e punte di 32 in città come Nuoro e 34-35 gradi nelle aree interne della Sardegna.

Previsioni meteo per domani

Secondo le previsioni meteo di domani, i termometri potrebbero subire un ulteriore rialzo. Il caldo anomalo si farà sentire rincarando localmente la dose, previsto un ulteriore lieve aumento dei valori massimi con un Paese abbondantemente sopra la media. Le punte più alte attese in Val Padana, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna.