La forte perturbazione (la n.7 di agosto) che ha portato molte criticità durante il fine settimana proseguirà anche per la giornata di domani, 1° settembre. Nelle prossime ore il maltempo sarà particolarmente diffusa tra la Sardegna e il Centro Italia, con parziale coinvolgimento di Campania, Puglia e Sicilia. Instabilità nel pomeriggio al Nord, specie nelle regioni nord-orientali. L’alta pressione resiste ancora all’estremo Sud dove la giornata sarà molto calda, con punte vicine ai 35 gradi; qui l’aria più fresca affluirà a partire dalle ore serali. Da domani è previsto un miglioramento del tempo con ampie schiarite in tutta Italia e solo qualche fenomeno pomeridiano sulle Alpi. Le temperature fino a metà settimana dovrebbero mantenersi nella norma.

Previsioni meteo 1° settembre

Tempo in miglioramento praticamente in tutta la Penisola con ampie schiarite da Nord a Sud. Il sole sarà maggiormente presente al Nordovest e lungo il versante tirrenico, per il resto cielo tra il poco e il parzialmente nuvoloso. Nel pomeriggio qualche temporale sui rilievi del Nord, più probabili sulle Alpi centro-orientali. Temperature mattutine quasi ovunque in leggero calo. Temperature pomeridiane in sensibile calo al Sud e in Sicilia, stazionarie o in leggero rialzo altrove; valori nella norma o leggermente sotto e in generale compresi fra 23 e 28 gradi con qualche punta di 29-30 solo in Calabria e Sicilia.

Previsioni meteo mercoledì

Questo miglioramento sarà seguito da un mercoledì caratterizzato da una nuova, seppur più moderata, perturbazione che toccherà le regioni settentrionali. Non ci attendiamo una fase di forte maltempo come quella appena vissuta, ma ci sarà comunque occasione per qualche pioggia e anche per locali acquazzoni. A maggiore rischio saranno i comparti alpini e prealpini centro-orientali con qualche possibile piovasco pomeridiano non da escludere su Emilia e settori meridionali pianeggianti di Lombardia e Veneto. Sul resto del Paese avremo una moderata variabilità con nubi che si alterneranno a schiarite, più generose in Sardegna.