Il Ministro della salute ha diffuso in queste ore un avviso di immediato richiamo dal mercato per un possibile rischio microbiologico di alcuni lotti di aringa affumicata prodotti dalla stessa ditta ma commercializzati con tre marchi differenti. Nel dettaglio, come recita l'avviso datato 5 marzo ma pubblicato solo oggi 13 marzo sul portale web del Ministero dedicato agli Avvisi di sicurezza e ai  Richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori, il richiamo si è reso necessario per la possibile presenza di Listeria monocytogenes. La presenza del batterio in particolare sarebbe emersa a seguito di un controllo a campione sul prodotto effettuato dalla stessa ditta produttrice come da piano di autocontrollo. Per precauzione sono stati ritirati gli interi lotti interessati.

Nel dettaglio il richiamo riguarda alcune confezioni di Aringa Sciocca – Aringa Dolce Affumicata (Filetti di aringa affumicati a freddo) prodotte dalla ditta Friultrota di Pighin s.r.l. nel proprio stabilimento di Via Aonedis a San Daniele del Friuli, in provincia di Udine. Si tratta di un prodotto venduto con tre marchi differenti: Borgo del Gusto, Friultrota e Naturaqua. I lotti interessati sono quelli con numero 500100-103-110-115-120-121-122 con data di scadenza o termine minimo di conservazione che varia dal 13/4/20 al 15/5/20. Il prodotto è commercializzato in varie pezzature da 150g,  1kg e 2kg. Come recita l'avviso pubblicato dl Ministero della salute, "si invitato i consumatori in possesso dei  lotti oggetto di richiamo a Non consumare il prodotto ed a riportarlo presso il punto vendita dove è stato acquistato".