2 Settembre 2021
20:56

Palermo, le pazienti confermano accuse di molestie: chiesto il processo per il medico Marcello Grasso

Le tre pazienti del neuropsichiatra Marcello Grasso hanno confermato le accuse di violenza sessuale da parte del medico. Per questo motivo è stato chiesto il giudizio immediato per il fratello dell’ex presidente del Senato. Secondo l’accusa, il professionista avrebbe approfittato delle fragilità delle sue pazienti per costringerle ad avere rapporti sessuali.
A cura di Gabriella Mazzeo

Hanno confermato le accuse di violenza sessuale durante l'incidente probatorio. La Procura ha ritenuto le prove degli abusi sessuali valide e ha chiesto per il neuropsichiatra Marcello Grasso, fratello dell'ex presidente del Senato Pietro Grasso, il giudizio immediato. Se la richiesta sarà accolta dal giudice, il processo inizierà molto presto. Secondo l'accusa, Grasso avrebbe approfittato della fragilità di tre delle sue pazienti per palpeggiarle e poi abusare di loro. Il professionista avrebbe inoltre costretto le pazienti a realizzare scatti in abiti succinti.

La prima denuncia da parte di una studentessa universitaria risale al mese di febbraio scorso. Il medico era stato quindi fermato dalle forze dell'ordine con l'accusa di violenza. Dalle intercettazioni ambientali era poi emersa una seconda storia riguardante un'altra studentessa universitaria. Per questo motivo la Procura aveva chiesto e ottenuto una nuova misura cautelare. Le tre vittime avrebbero in comune l'esigenza di assumere ansiolitici per tenere a bada gli attacchi di panico e profondi disagi dovuti a un costante stato d'ansia. Proprio per tenerlo a bada, tutte e tre si erano rivolte a Grasso, molto noto a Palermo per le sue competenze. Secondo l'accusa, il professionista ha poi fatto leva su queste fragilità per costringere le donne ad avere rapporti sessuali con lui. L'uomo avrebbe infatti utilizzato una tecnica comune negli ambienti teatrali. Attraverso alcuni costumi (e quindi l'interpretazione di "ruoli"), le pazienti avrebbero dovuto imparare ad accettare loro stesse e il proprio corpo. Il medico avrebbe inoltre più volte scattato fotografie alle ragazze in questione, giustificando l'azione con un proposito terapeutico. Nel suo studio sono stati ritrovati i diversi travestimenti utilizzati durante le sedute.

Processo Regeni sospeso: non c’è la prova che gli imputati siano a conoscenza delle accuse
Processo Regeni sospeso: non c’è la prova che gli imputati siano a conoscenza delle accuse
Un medico di Palermo è il primo al mondo nel trattamento del dolore da cancro
Un medico di Palermo è il primo al mondo nel trattamento del dolore da cancro
Messina, medico fingeva di iniettare il vaccino ai pazienti: denunciato e sospeso
Messina, medico fingeva di iniettare il vaccino ai pazienti: denunciato e sospeso
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni