161 CONDIVISIONI

Padova, promette un casting a una giovane modella, poi la narcotizza, abusa di lei in albergo e fugge

Un uomo di 35 anni ha narcotizzato e abusato una ragazza alla quale aveva promesso un casting come modella a Padova. La giovane, arrivata dalla Francia per il provino, ha riferito di essere stata drogata e violentata nella stanza di un B&B.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Gabriella Mazzeo
161 CONDIVISIONI
Immagine

Era arrivata in Italia con la promessa di un provino da modella, ma nella notte tra domenica e lunedì scorso ha vissuto l'incubo di una violenza sessuale in un B&B di Padova dopo essere stata narcotizzata. Secondo la polizia che indaga sul caso, l'uomo accusato della violenza sarebbe poi fuggito a Parigi. Si tratterebbe del responsabile del sedicente casting per selezionare nuove promesse della moda. Il 35enne ricercato sarebbe fuggito all'estero subito dopo la violenza sessuale.

Secondo quanto raccontato dalla giovane vittima, l'uomo si sarebbe avvicinato a leggi a Parigi, dove il 35enne le avrebbe proposto di fare un provino per diventare modella e girare il mondo. Tra una chiacchiera e l'altra, l'ha convinta a fare un casting in Italia, a Padova. La ragazza avrebbe accettato per poi partire nella giornata di domenica con il sedicente talent scout che aveva prenotato per lei un alloggio in un B&B in pieno centro storico.

Dopo avergli offerto qualche bicchiere di vino e un paio di sigarette nella sua stanza, l'uomo avrebbe mostrato di incassare i rifiuti della ragazza senza mostrare troppa insistenza. Solo dopo ha offerto una bottiglietta d'acqua all'aspirante modella che ha accettato senza ritrosie. Subito dopo, per la giovane è calato il buio.

"Sono passati solo alcuni minuti – ha raccontato – e ho iniziato a sentirmi strana. Ero stordita e non ho ricordato più nulla". Nella mattinata di lunedì, la ragazza francese si è svegliata con forti dolori e perdite di sangue. Così si è recata al pronto soccorso e i medici hanno riscontrato i segni della violenza sessuale. La giovane si è recata in Questura per presentare denuncia.

Gli inquirenti hanno passato al setaccio la stanza del B&B dove si è verificata la violenza e hanno trovato la bottiglietta d'acqua che l'uomo aveva offerto alla sua vittima. Nei prossimi giorni, il contenuto sarà analizzato dal laboratorio della polizia Scientifica. La struttura ha invece comunicato le generalità del 35enne alle forze dell'ordine. La giovane avrebbe infatti riferito alle forze dell'ordine solo il nome di battesimo del sedicente talent scout, ma il proprietario del B&B è riuscito a fornire tutte le generalità dell'uomo.

I poliziotti hanno scoperto che il giorno dopo, martedì, il 35enne avrebbe dovuto partire dall’aeroporto Marco Polo di Venezia per fare rientro a Parigi. Invece, forse avvisato da un complice, ha cambiato il biglietto aereo ed è partito alla volta della Francia nella stessa giornata di lunedì dall’aeroporto di Milano Malpensa.

161 CONDIVISIONI
Stupro di gruppo a Catania, procuratrice dei minori: "Giovani sempre più violenti, modelli social negativi"
Stupro di gruppo a Catania, procuratrice dei minori: "Giovani sempre più violenti, modelli social negativi"
Meteo, le previsioni per carnevale e San Valentino: sole e temperature primaverili in tutta Italia
Meteo, le previsioni per carnevale e San Valentino: sole e temperature primaverili in tutta Italia
“Accoltellamenti e acqua bollente addosso”: parla l'avvocata di Filippo Mosca, in carcere in Romania
“Accoltellamenti e acqua bollente addosso”: parla l'avvocata di Filippo Mosca, in carcere in Romania
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni