Immagine di repertorio.
in foto: Immagine di repertorio.

Orrore in provincia di Ferrara, dove ieri sera sono stati scoperti i cadaveri carbonizzati di due persone all'interno di un'auto che era stata data alle fiamme. È successo precisamente a Rero di Tresignana. Secondo le prime informazioni disponibili, sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Copparo insieme ai vigili del fuoco, dopo la segnalazione di una vettura incendiata in un campo agricolo. Erano le 21:30 circa di domenica sera. Spento il rogo dentro la macchina, una Volkswagen Polo, sono stati individuati i due corpi. L'auto risulta essere di un 64enne di Codigoro, del quale la famiglia aveva segnalato ieri sera la scomparsa, dicendo che si era allontanato insieme a un cugino, 70enne, affetto da gravi patologie. Tuttavia non è ancora stata fatta l'identificazione delle due salme, per riconoscere le quali sono in corso ulteriori indagini.

Di certo, informazioni più precise potranno arrivare dai risultati dell'autopsia, così come disposto dal pubblico ministero di turno alla Procura della Repubblica di Ferrara, Lisa Busato. Non sono infatti chiare le cause della morte. Gli accertamenti sono del reparto operativo del comando provinciale di Ferrara e dei nuclei operativi delle Compagnie di Copparo e Comacchio dei carabinieri, finalizzati a ricostruire i movimenti delle due persone e dell'auto e alla verifica della presenza di testimoni o immagini video che possano far luce su quanto successo. L'obiettivo, infatti, è ricostruire precisamente cosa è successe nelle ore del pomeriggio di domenica 28 febbraio, poco prima che si consumasse la tragedia.

In aggiornamento.