Pierina Quagliatti, classe 1918, è guarita dal coronavirus. A dare la nella notizia è l’Usl della Valle d’Aosta, dove la nonnina di 102 anni vive con la sua famiglia. Una bella notizia che è arrivata proprio nel giorno del compleanno di “nonna Nina” e insieme a un’altra gioia per la sua famiglia: la guarigione anche del piccolo Leonardo, il nipotino di 2 anni. La signora Pierina è residente nella frazione Nicolin a Saint-Christophe (piccolo centro alle porte di Aosta) e l’ufficialità della sua guarigione è arrivata questa mattina. Per l’ultracentenaria e per la sua famiglia non c’era modo migliore per festeggiare il compleanno. L’epidemia di coronavirus ha colpito duramente la famiglia in Val d’Aosta: 11 persone su 14 si sono ammalate, tutti isolati in casa, e la famiglia ha vissuto anche un grave lutto.

La nonnina malata Covid: "Ai tempi della guerra ho patito di più"

Nonna Nina ha avuto tosse e febbre ma per fortuna ha superato la malattia e ora è arrivato il momento di guardare avanti. "La guerra è stata peggio – racconta l’anziana donna, originaria di Bergamo ma che dal 1946 vive in Valle d’Aosta – e a quei tempi ho patito di più. Ma adesso sono contenta di aver passato anche questa". Per lei – raccontano invece le nipoti – la gioia maggiore è la possibilità di tornare a mangiare di nuovo tutti assieme, alla stessa tavola. Nella sua lunga vita la vecchietta ha lavorato come postina ("Portava le lettere di casa in casa spostandosi con la bicicletta", raccontano i familiari) e ha avuto sei figli, tre maschi e tre femmine. Oggi ha anche otto nipoti e 11 pronipoti, tra cui il piccolo Leonardo che come lei si era ammalato di Covid-19 ed è guarito.

Tutta la famiglia di Pierina isolata per il coronavirus

"Quella di Pierina – racconta il sindaco di Saint-Christophe, Paolo Cheney – è una famiglia ‘storica' del paese, molto radicata nel territorio. Erano tutti isolati, siamo contenti che adesso sia arrivata la guarigione. In paese aumentano i casi positivi, soprattutto legati a professioni sanitarie come infermieri e oss, ma se si osservano le norme sono sicuro che la situazione si stabilizzerà".