L’estate astronomica inizia con un’ondata di caldo. L’anticiclone africano porta un aumento ulteriore delle temperature: l’Italia infatti da oggi inizierà a sentire i primi effetti di Lucifero. L’alta pressione consoliderà dunque la sua posizione sull’Italia, e solo nella giornata di sabato subirà un temporaneo indebolimento al Nord e su parte del Centro per il passaggio di una perturbazione atlantica (la n.6) che darà origine a temporali diffusi al Centro-nord con fenomeni che potranno risultare localmente intensi. Da oggi la massa di aria calda tenderà a estendersi verso le Isole e le regioni meridionali dove le temperature torneranno a salire in maniera sensibile fino a toccare picchi intorno ai 35 gradi. E dalla prossima settimana saranno coinvolte anche le regioni centro-settentrionali.

Previsioni meteo per venerdì 21 giugno– Al mattino piogge possibili sulle Alpi centro-occidentali e sulla pianura piemontese; sereno nel resto del Paese. Nel pomeriggio un po’ di instabilità con temporali sparsi su Alpi, vicine pianure del Piemonte, del Veneto e del Friuli. Nuvolosità sparsa al Centro, prevalenza di tempo soleggiato al Sud e sulle Isole. Tra sera e notte possibile estensione dei temporali a gran parte della Pianura Padana con fenomeni localmente intensi. Temperature stazionarie o in leggero ulteriore rialzo con picchi massimi fino a 34-35 gradi al Sud e sulle Isole.

Previsioni meteo per sabato 22 giugno – Forte instabilità al Nord, in Toscana, Umbria e Marche con fin dal mattino possibili temporali sparsi che potranno essere localmente di forte intensità. Sul resto del Paese situazione più tranquilla con le schiarite più ampie che interesseranno soprattutto il Meridione e le Isole. In serata si attende un deciso miglioramento al Nordovest, mentre gli ultimi residui fenomeni continueranno a insistere sul settore del medio e alto Adriatico. Massime in diminuzione al Nord e sulle regioni centrali tirreniche, in ulteriore lieve rialzo al Sud e in Sicilia con picchi di 36-37 gradi.