27 CONDIVISIONI
Esami di Maturità 2024

Domani inizia la Maturità con la prima prova: impazza il toto tracce, gli auguri di Valditara

Al via domani, mercoledì 21 giugno, la prima prova dell’esame di Maturità 2023 per oltre 500mila studenti italiani. In rete impazza il tototema, mentre arrivano gli auguri del Ministro Valditara: “Affrontatelo senza timori e con serenità”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Ida Artiaco
27 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Esami di Maturità 2024

È partito ufficialmente il conto alla rovescia per la Maturità 2023. Domani, mercoledì 21 giugno, oltre 500mila studenti italiani saranno impegnati a partire dalle 08:30 con la prima prova scritta, il temuto tema d'italiano. In rete impazza da settimane il toto tracce: quali saranno gli argomenti e gli autori scelti dal MIM? Ancora qualche ora d'attesa e i plichi contenenti le sette tracce, uguali per tutti gli indirizzi di studi, saranno aperti.

Ieri si sono insediate le commissioni per la prima riunione plenaria: sono 14.000, per un totale di 27.895 classi. All'esame di Stato è stato ammesso il 96,4% degli studenti. In Sardegna record di non ammessi, con una percentuale pari all8,2%. Si ricordi che per gli studenti che quest’anno affrontano la Maturità nei comuni delle aree alluvionate dell’Emilia-Romagna, le prove d’Esame saranno sostituite da un colloquio interdisciplinare.

"In bocca al lupo a tutti i ragazzi che, da domani, affronteranno la Maturità. Un vero esame di ‘maturità’. Un consiglio: affrontatelo senza timori e con serenità", ha dichiarato il Ministro Giuseppe Valditara.

Immagine

Le possibili tracce della prima prova della Maturità 2023

Secondo un sondaggio di Skuola.net, tra gli autori e gli argomenti più papabili per le tracce della prima prova della Maturità 2023 ci sono D'Annunzio e Svevo come possibili autori per l'analisi del testo (Tipologia A), la guerra in Ucraina, ma anche anniversari storici e il tema dell'intelligenza artificiale per il testo argomentativo (Tipologia B) e il tema d'attualità (Tipologia C).

Da non dimenticare neppure gli anniversari e le ricorrenze: tra questi, gli 80 anni della caduta del fascismo, i 140 anni dalla nascita di Benito Mussolini, i 75 anni della Costituzione italiana o ancora i 70 anni dalla morte di Stalin e i 75 anni dalla nascita dello Stato di Israele. Ancora, i 60 anni dall’immortale discorso “I have a dream” di Martin Luther King.

Si ricordi che la prima prova scritta vale un massimo di 20 punti che sommati a quelli ottenuti nella seconda prova e nel colloquio col credito scolastico del triennio definisce il voto finale.

La seconda prova scritta e il colloquio orale

Dopo la prima prova, giovedì 22 giugno sarà la volta della seconda prova, che riguarda le discipline caratterizzanti i singoli percorsi di studio. Anche in questo caso sarà pubblicata, alle 8.30, la chiave per aprire i plichi telematici con le tracce. È previsto, infine, un colloquio, che ha l’obiettivo di accertare il conseguimento del profilo educativo, culturale e professionale delle studentesse e degli studenti. Nello svolgimento dell’Esame, la commissione terrà conto delle informazioni contenute nel Curriculum dello studente. La prova orale verrà svolta anche utilizzando la lingua straniera e riguarderà pure l’educazione civica. Seconda prova e colloquio valgono ciascuno fino a un massimo di 20 punti.

27 CONDIVISIONI
330 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views