144 CONDIVISIONI
5 Luglio 2022
18:22

Marmolada, soccorritori e testimoni a Fanpage.it: “Non ci fermiamo finché non recuperiamo tutto”

Arrivano gli esperti di frane per monitorare lo stato del ghiacciaio, dopo la tragedia di domenica scorsa: “Mai vista una cosa simile”. Il soccorritore alpino: “Droni 24 ore su 24”.
A cura di Elia Cavarzan
144 CONDIVISIONI
Fausto Zambelli Soccorso Alpino
Fausto Zambelli Soccorso Alpino

Incontriamo Elio Soraruf al Rifugio Marmolada, lui è proprietario del rifugio Punta Penia che sorge a soli 400 metri dal luogo della frana. Elio racconta a Fanpage.it di come quel giorno, per fortuna, si trovava in valle, a meno di tre chilometri dal luogo del disastro: "un rombo spaventoso, abbiamo guardato subito verso la montagna e abbiamo visto questa frana scendere rovinosamente". La sua prima sensazione è stata un profondo abbandonarsi alla tristezza: "Conoscendo la montagna, mi sono lasciato prendere dallo sgomento perché sapevo che da lì passavano le cordate per salire verso i rifugi".

Elio Soraruf Rifugio Punta Penia
Elio Soraruf Rifugio Punta Penia

Elio Soraruf guarda la Marmolada un po' spaesato. È sempre stata la sua casa, ma questa volta è successo qualcosa di diverso che lo ha lasciato inquieto: "non l'avrei mai detto e mai predetto. Caldo e poche piogge hanno fatto sì che quest'enorme masso di ghiaccio e roccia si staccassero".

Al centro operativo di comando Soccorso Alpino di Canazei, troviamo Fausto Zambelli, il più esperto ed anziano operatore tecnico della brigata di volo Trentina: "noi non ci fermiamo. I droni operano 24 ore su 24, cerchiamo di portare a casa tutto quello che possiamo portare a casa. Al momento non scendiamo a terra perché è troppo pericoloso, dobbiamo anche tutelare la sicurezza dei soccorritori", per scongiurare tragedie dentro alle tragedie.

Prof. Nicola Casalini
Prof. Nicola Casalini

Sopraggiungono anche i super tecnici dei ghiacciai, esperti chiamati dalla Protezione Civile Nazionale per installare attrezzature di monitoraggio ed analizzare eventuali spostamenti. Il professore Nicola Casalini, accompagnato da un team dell'università di Firenze, è uno di questi, lo stesso che seguì il caso dell'Hotel Rigopiano: "quanto è successo sulla Marmolada non ha precedenti storici. Un caso da studiare per l'area così vasta e l'elevata massa coinvolta".

Fianco della Marmolada
Fianco della Marmolada

Sarà compito del suo team, installare delle attrezzature radar che permetteranno di monitorare in tempo reale eventuali ulteriori spostamenti del ghiacciaio.

144 CONDIVISIONI
Conte dice che il Movimento 5 Stelle non si alleerà più con il Pd finché non cambiano i vertici
Conte dice che il Movimento 5 Stelle non si alleerà più con il Pd finché non cambiano i vertici
Ciro Grillo, al processo per violenza sessuale testimonia la mamma: “Non ha sentito nulla”
Ciro Grillo, al processo per violenza sessuale testimonia la mamma: “Non ha sentito nulla”
Morte Regina Elisabetta, Sabadin a Fanpage.it: “Vi spiego perché con Carlo la monarchia è a rischio”
Morte Regina Elisabetta, Sabadin a Fanpage.it: “Vi spiego perché con Carlo la monarchia è a rischio”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni