Strade divelte, fango e detriti  ovunque, danni sia in edifici privati sia in quelli pubblici. Così si è svegliata oggi Matera dopo l'ondata di maltempo che nelle scorse ore si è abbattuta su tutta la Basilicata con nubifragi e vento forte che hanno trasformato le strade della capitale europea della cultura in veri e propri fiumi di fango. Sono immagini sconvolgenti quelle che infatti son arrivate nelle scorse da Matera dove ieri il maltempo ha provocato disastri ingenti. L'acqua e fango sono entrati in negozi uffici e abitazioni ai piani più bassi non risparmiando neppure i Sassi, la parte più antica e caratteristica della città, provocando ingentissimi danni sia in edifici privati sia in quelli pubblici, nelle strade alle infrastrutture. In alcune strade degli storici rioni la violenza dell'acqua ha divelto persino la pavimentazione in basolato trasportando o detriti e fango in piazza San Pietro Caveoso dove si è formata una cascata naturale. Via Bruno Buozzi – fa sapere l'amministrazione comunale – resterà chiusa al transito dei veicoli fino alle ore 24 del 14 novembre.

Già da ieri però i Vigili del Fuoco sono al lavoro ininterrottamente per liberare abitazioni e locali dall'acqua e  ripristinare la viabilità insieme ai tecnici comunali. Un lavoro enorme che prosegue anche oggi dove si farà al conta dei danni causati dal Maltempo come lo scoppio della rete idrica. Liberate dall'acqua e dal fango, nel corso della mattinata, anche le strade sottostanti ad alcuni ponti. Come se non bastasse l'acqua, a creare danni anche una  anche  una tromba d'aria, abbattutasi tra Scanzano Jonico e Policoro che ha provocato la caduta di alberi, pali della luce e danni alle coperture di abitazioni e aziende. Gli operai stanno provvedendo a rimuovere gli alberi caduti in alcune zone della città e al taglio dei rami pericolanti

La situazione meteo per Matera però almeno per oggi è destinata a migliorare. Il Dipartimento regionale della protezione civile ha diffuso un avviso di criticità per rischio idrogeologico per temporali valido dalle ore 00.00 alle ore 23.59 del 13 novembre 2019 ma il grado di allerta sul territorio cittadino è fissato al livello giallo. Per questo l'amministrazione locale, dopo i sopralluoghi negli edifici scolastici della città che non hanno riscontrato situazioni di particolare criticità, ha disposto la riapertura delle scuole per la giornta di oggi