Brutale aggressione nel rione Castromediano di Cavallino, proprio al confine con Lecce. Un uomo di 62 anni è stato ferito a colpi di mazza chiodata. I fatti sono avvenuti nel pomeriggio di oggi, 21 luglio, quando come riporta Lecceprima.it, sarebbe è stato affrontato da almeno tre soggetti arrivati in auto. Lo sventurato è stato colpito con violenza alla spalla, proprio nei pressi di casa, con un arnese piuttosto pesante e acuminato, quale appunto una mazza chiodata, come riferito dallo stesso 62enne. E il tipo di ferite subite confermerebbe la sua versione.

L'aggressione

L’uomo ha spiegato che i due soggetti l'avrebbero tenuto fermo e il terzo l'avrebbe colpito alla schiena. Fortunatamente dopo un po’ il trio si è allontanato. Solo a quel punto la vittima è riuscita a contattare il 118 Un’ambulanza è arrivata sul posto e ha subito soccorso il 62enne, trasportandolo in ospedale con codice rosso. Qui è stato sottoposto a tutti gli accertamenti, compresa Tac. Non versa in buone condizioni, diverse sono state le ferite, ma non dovrebbe correre rischi per la vita.

Le indagini

Immediatamente sono stati contattati anche i carabinieri che hanno raggiunto la zona dell’agguato e che ora stanno ricostruendo i fatti, a partire da quanto riferito dallo stesso uomo. Le indagini sono in mano ai militari della sezione radiomobile di Lecce e della stazione di Cavallino che probabilmente hanno già un’idea sui possibili autori di quello che è stato un vero e proprio agguato, maturato con ogni probabilità nell’ambito di un contesto di relazioni strette.