1.431 CONDIVISIONI
14 Dicembre 2020
21:05

L’addio a Ylenia Bonavera, folla e fuochi d’artificio per i funerali della 24enne uccisa dall’amica

Folla per l’ultimo addio a Ylenia Bonavera, la 24enne deceduta cinque giorni fa all’ospedale Garibaldi di Catania dopo essere stata accoltellata dall’amica a seguito di una  lite in strada. Per i funerali della ragazza centinaia di persone hanno affollato l’esterno della chiesa de villaggio Bordonaro di Messina dove la ragazza era nata ed era vissuta prima del trasferimento. Intanto il gip di Catania ha confermato il fermo di Daniela Agata Nicotra, la 34enne arrestata per l’omicidio.
A cura di Antonio Palma
1.431 CONDIVISIONI

Una Bara bianca, i palloncini dello stesso colore e altri a formare il suo nome e persino fuochi d'artificio, così a Messina parenti e amici hanno voluto salutare per l'ultima volta Ylenia Bonavera, la 24enne deceduta cinque giorni fa all'ospedale Garibaldi di Catania dopo essere stata accoltellata dall'amica a seguito di una  lite in strada. Per i funerali della ragazza centinaia di persone hanno affollato l'esterno della chiesa della parrocchia Madonne delle Lacrime, nel quartiere delle case Gialle nel villaggio Bordonaro dove la ragazza era nata ed era vissuta prima del trasferimento a Catania.

Tanti avrebbero voluto presenziare anche al rito religioso in chiesa celebrato da padre Giuseppe Di Stefano ma per le norme del distanziamento nel luogo di culto sono potute entrare solo poche decine di persone , alcune delle quali hanno voluto ricordare Ylenia Bonavera indossando una maglietta commemorativa bianca con la sua immagine e la scritta "Ylenia per sempre nei nostri cuori". Molti altri hanno atteso all'esterno  facendo volare palloncini bianchi all'uscita della bara bianca con sopra fiori e l'immagine della 24enne. Palloncini striscioni in ricordo della giovane anche tra i palazzi del quartiere dove Ylenia era nata e cresciuta.

All'uscita della bara anche un lungo applauso uno spettacolo pirotecnico con fuochi d'artificio e alcune musiche che la ragazza amava. Il corteo funebre con decine di persone che seguivano la bara portata a spalla ha poi attraversato il quartiere  fino alla sua abitazione. Tanti appalusi, tante lacrime e tanti messaggi hanno salutato la definitiva partenza del feretro. Secondo i primi esiti dell’autopsia sarebbe deceduta per un’emorragia provocata da una coltellata ricevuta alla spalla.

Intanto il gip di Catania ha confermato il fermo di Daniela Agata Nicotra, la 34enne arrestata dalla squadra mobile di Catania per la morte di Ylenia. Il Giudice per le indagini preliminari, accogliendo la richiesta dei Pm Fabrizio Aliotta e Michela Maresca, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per omicidio. L'indagata, pur ammettendo di aver colpito la vittima  con un coltello da cucina al culmine di una lite in strada, ha sostenuto la tesi della legittima difesa. Secondo quanto riferito dal suo difensore, ha detto di essere stata ferita da Ylenia a un occhio dopo che lei l’aveva rimproverata perché, a suo dire, era ancora una volta in preda all’uso di droga e alcool.

1.431 CONDIVISIONI
Alessandra Zorzin, folla al funerale: per lei messaggi di addio scritti con i pennarelli sulla bara
Alessandra Zorzin, folla al funerale: per lei messaggi di addio scritti con i pennarelli sulla bara
I funerali di Alessandra Zorzin: il fidanzato piegato dal dolore e i pennarelli sulla bara
I funerali di Alessandra Zorzin: il fidanzato piegato dal dolore e i pennarelli sulla bara
Bimbo ucciso a Perugia, la mamma di Alex in chat con l'amica: "Meglio abortire"
Bimbo ucciso a Perugia, la mamma di Alex in chat con l'amica: "Meglio abortire"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni